domenica 7 ottobre 2012

Il post della domenica


La domenica è un giorno particolare.

Ci sono modi di dire legati a questa giornata, proverbi, malesseri, stati d'animo, film, libri, racconti...

Per le mamme, da sempre, da che mondo è mondo, la domenica ha un sapore particolare: 
sa di pasta fatta in casa, di profumo di torta appena sfornata, di lasagne, di ragù che va sul fuoco basso per ore, di arrosto e di patate al forno.

Sa di "è prontoooooooooooo!".
E di corse a chi arriva a tavola per primo.

Sa di famiglia finalmente riunita attorno al tavolo apparecchiato con la tovaglia buona...
e di...

Ok, la finiamo. 


Ricordiamoci chi siamo e non raccontiamoci fregnacce: 

la domenica per noi, che non siamo super mamme, ma mamme serenamente pessime, come tante altre, la domenica significa ricordi di sano e meraviglioso fancazzismo brutalmente scippatoci dai pargoli voglia di non fare un cavolo comunque e non intendiamo fare alcuna eccezione.

Dunque, via al "Post della domenica", un post fatto da chi di voi ha raccolto l'iniziativa sulla nostra pagina Facebook e dai nostri bambini.

Un modo geniale per fare tante cose meravigliose e tutte insieme: 

a) non fare una mazza, o quasi;
b) far parlare i nostri bambini, ma anche i vostri!;
c) dare spazio ai nostri pensieri e ai vostri, senza troppo rifletterci su;

... prima che, domani, ricominci la settimana e che tutte...

diciamocelo...

ricominciamo finalmente a riposarci dopo le fatiche del week end!




La parola a:

P1, di Anya: 

Interno autobus, ora di punta.

"mamma, bimba!" 
- indicando in maniera evidente - 
"Sì, hai visto, una bimba come te!"
"noooo mamma, nera!"

P1, 2 anni e 8 mesi


stesso tema, 
L. di Kla:

ad un matrimonio, in Francia, lo scorso fine settimana:

"mamma dov'è la bimba?"
"quale bimba, L.?" 
"quella che ballava commme, mamma, quella di cioccolato!"

L., 3 anni e 7 mesi

Ps di Morna, che oggi doveva riprendersi dalla serata di ieri e arriva solo ora (ore 19)

sul tema di cui sopra.
Ero con Ale alla riunione per l'inserimento al nido, l'anno scorso. C'era un bimbo di colore che era un vero teppista, del tipo che prendeva a bastonate in testa i bimbi che gli capitavano a tiro.
La madre non dava il minimo segnale di preoccupazione né di voler intervenire.
Io mormoro tra me e me: certo che potrebbe anche sgridarlo!
Usciti, Ale mi dice: "mamma, ma se quel bimbo era cattivo, intendo quello col bastone che picchiava, perché la sua mamma nera non lo sgridava?"
Mi ha fatto sorridere, perché il bimbo era solo un bimbo, e solo riferendosi alla mamma ha buttato lì con nonchalance "nera"...
E pochi giorni fa, dopo un anno, gli chiedevo se quel bibmo di colore fosse ancora tremendo. Lui non capiva. Io gli spiegavo, "ma dai il bimbo con la pella scura..."
Nulla.
Ma no mamma non c'è nessun bimbo con la pelle scura!
A volte gli occhi di bimbo non vedono proprio le differenze!!

Ed ecco la rubrica "le frasi dei vostri bimbi!"

dalla nostra pagina FB:

Antonella:  'Mamma mamma mi fai quella ciccia?' E io 'quale amore?' E G 'quella imbisteccata!!!' E io '?????' E G ' ma mamma quella con l'ovo e il pane!'

Sara P. "mamma oggi è domenica! l'asilo è chiuso perchè le maestre hanno perso la chiave e non le ritrovano fino a domani...."
 
Mariangela "mamma sai cos'è il sess?" "no Ale, cos'è?, "ma è quando due si baciano con la lingua

Per le prossime domeniche, fateci avere le frasi spiritose dei vostri figli!

Buona domenica a tutti!


p.s. a che ora aprono gli asili domani?


9 commenti:

  1. Ommiddio che flash quella rivista O.O ce l'aveva anche mia nonna! Che bei ricordi...l'odore del sugo, del pollo arrosto (anche se sono vegetariana...)
    Passata l'infanzia e tutta l'età scolastica (dove la Domenica aveva il sapore de Il sabato del villaggio)il week end adesso per me significa lavoro al cubo: Marito lavora (ha un resort); io solitamente lavoro nel we perché faccio la guida; i nani sono a casa. Oggi che non lavoro la Domenica sa di svaccamento sul divano, film e merenda dilatata (da dopo pranzo a prima di cena) ma se non dormono sono fregata!

    RispondiElimina
  2. la merenda dilatata è fantastica!
    La faccio anch'io, ma non le ho mai dato un nome!
    Ora ce l'ha!

    Fai la guida? e dove/di che?

    RispondiElimina
  3. Faccio la guida turistica in Toscana, ho messo su un'impresa con una mia amica e cerchiamo di coprire tutte le città/luoghi da visitare :)
    Sono contenta che ho conosciuto la seconda sfumatura ;)la prima è stata Morna, adesso manca la terza!
    Buona merenda dilatata! Penso che oggi mi darò a nutella, speedy pizza, cocacola, gelato, funghetti sottolio ma devo capire in che ordine...

    RispondiElimina
  4. Mo' dimmi che pesi 50kg e t'odierò per sempre!

    p.s. felice anch'io di averti conosciuta!
    A breve sicuramente avrai il piacere di conoscere anche la terza sfumatura, quella parisienne!

    RispondiElimina
  5. non vale, però!
    Io solo a leggere cosa TU pensi di mangiare, ho preso 2 kg!

    RispondiElimina
  6. Ecco la terza, e pure toscana! E taci con quel peso, please. Ché io sarò un po' pertica, ma lo avevo a 10 anni.

    RispondiElimina
  7. chiara, mi sa che siamo compagne di gola....

    RispondiElimina
  8. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina

Condividi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...