martedì 16 ottobre 2012

Sono arrivato secondo.

Se avete un solo figlio e ogni tanto vi capita di pensare al secondo so già cosa vi passa per la testa: come potrò amarlo tanto quanto il primo? Impossibile.
Uè, bellina, non sei affatto originale. Non conosco nessuna mamma (forse quella perfetta? non saprei) che non l'abbia pensato.
Che non sia stata divorata dai sensi di colpa.
Prima, perché desiderava un altro figlio nonostante ne avesse già uno così perfetto. 
Poi, perché stava così bene e aveva paura di rompere chissà quali strani equilibri.
Poi, perché "mio figlio è così sensibile, un fratellino lo turberà". 
Poi, perché "dovrò rientrare in ufficio e avrò ancora meno tempo".
E continua...
Avrete - o avrete già avuto - sensi di colpa in entrambe le direzioni. Quando prenderete in braccio vostro figlio di 13kg al settimo mese, quando non avrete ancora comprato nemmeno una tutina perché non avete tempo e poi avete così tanta roba del primogenito, quando non avrete coccolato abbastanza la pancia, non sarete state a riposo, avrete mangiato male e sarete arrivate al parto stanche morte.
I sensi di colpa si sa, sono nel nostro dna, quando si parla di figli, e non possiamo farci nulla.
Ma possiamo parlare del resto: non potrò mai amarlo così tanto.
Oh, quanto ci sbagliamo. Quanto.

Quando sono rimasta incinta della mia seconda P, la prima aveva appena 18 mesi. Era in piena fase adorabile: iniziava a diventare autonoma, non conosceva i capricci e le lagne, era una donnina sorridente e coccolona, innamorata della vita, facile, felice. Era tutto quello che una madre può desiderare, anche di più. E non lo dico perché è mia figlia. Era proprio così. 
E quindi come avrei potuto amare allo stesso modo un altro essere magari diverso, con un carattere più scontroso, più difficile, magari MASCHIO (uhppercaritàsignore)?

La sera della nascita della P2, ho salutato la mia P1 sapendo che quella era l'ultima volta in cui ero soltanto sua, in cui saremmo state solo io e lei.
Tre ore dopo nasceva sua sorella, e ogni mia certezza e ogni mio dubbio e ogni mia paura, tutto si è dissolto nel momento esatto in cui l'ho vista. 

Era bella, bellissima. Rosa, morbida e piena di capelli neri. Guardava serena e curiosa dalla sua culletta trasparente mentre venti persone mi salvavano da un'emorragia e io capivo, capivo quanto stupide e quanto grandi siamo noi madri, perché riusciamo in qualcosa di incredibile che non riesce a nessun altro, amare incondizionatamente, senza un perché, serene e sicure solo per il fatto che loro stiano bene. 

Oggi, a sei mesi di distanza, guardo la P2 e penso che sia la cosa più bella che esista al mondo. I suoi sorrisi, le sue guance tonde, quando mi butta le braccia felice e ansiosa, quando vuole solo me, io che dubitavo di poterla amare come amavo sua sorella. 

E adesso so che ero destinata, che mi sarei risparmiata un sacco di menate, di sensi di colpa, di cretinerie, se avessi saputo quanto amore sarei riuscita a provare per lei. 

Quindi mamme, se ci state pensando o siete già lungo la strada, non abbiate paura. Sarà bellissimo, molto più di quanto possiate immaginare.

PS Poi va beh, resta la fatica e tutto il resto, ma l'amore per i vostri bimbi, quello non ve lo toglie nessuno.

24 commenti:

  1. Da mamma bis confermo tutto quello che hai scritto!!! :)

    RispondiElimina
  2. Da futura mamma bis...lo trovo consolante...il mio tato ha 10 mesi, quando nascerà il bis (se va tutto bene, incrociamo le dita) il grande avrà 17 mesi....
    E speriamo bene!

    RispondiElimina
  3. Brava Anyaaaaa... Aggiungo solo che molte pippe mentali che ci siamo fatte per il primo fortunatamente non ci saranno più e quindi il secondo figlio lo vivrete molto meglio...come dicono le nonne "bisognerebbe avere 3 figli ed iniziare dal terzo"!!!!

    Aggiungo da statistico che bisogna far qualcosa per la crescita demografica..quindi ragazze figliateeeeee

    RispondiElimina
  4. Futura mammabis, non temere, ti innamorerai a prima vista di questo secondo e gestirlo ti verrà molto più facile.
    Non posso assicurarti sul primo, io ci sto lavorando giusto ora, e non è per niente facile...

    RispondiElimina
  5. Assolutamente vero.
    Il problema diventa piuttosto "riuscirò ad amare il primo come amo questo cucciolo morbido?"
    hihihi, mostroforever (in piena lotta col primogenito insopportabile).

    RispondiElimina
  6. Proprio questo dicevo, è il mio grande dilemma di questo periodo... Ne parleremo prossimamente, giusto?

    RispondiElimina
  7. Anya quanto sono vere le tue parole! Io posso confermare che anche in attesa di Tris le paranoie erano le stesse! Poi, quando l'ho stretto tra le braccia x la prima volta, così minuscolo, così appiccicoso e così bruttino, x me è stato amore a prima vista, un'amore così intenso che io pensavo di provare solo x le Polpette, mi sbagliavo, l'amore che una mamma può donare ai suoi cuccioli è davvero infinito!

    RispondiElimina
  8. Da mamma bis da solo due mesi quoto in pieno!!!
    manu

    RispondiElimina
  9. Condivido, avevo troppa paura di non riuscire ad amare il bis allo stesso modo, invece come mi dicevano tutti l'amore si raddoppia!

    RispondiElimina
  10. Condivido, avevo troppa paura di non riuscire ad amare il bis allo stesso modo, invece come mi dicevano tutti l'amore si raddoppia!

    RispondiElimina
  11. Esco un po' fuori dal coro... come tutte le mamme bis anch'io ho avuto le solite paranoie sul poterne amare un secondo così tanto ed è vero che mi sono ricreduta, però per me con il secondo figlio non è stato amore a prima vista, c'è voluto un po'(un mesetto) per innamorarmi del mio piccolino. Ero così presa dalla mia principessa, dal cercare di non farla soffrire per il nuovo arrivo e in più non avevo valutato che se lei doveva abituarsi a non essere più solo io e lei, lo stesso valeva per me. Ecco lo racconto perchè penso che anche questo possa essere "normale" e quindi future mamme bis non sentitevi mostre se vi rispecchierete in questi sentimenti. E comunque, diversamente da Morna e Anya, oggi, che i miei pargoli hanno 4 e 2 anni, il rapporto conflittuale ce l'ho col secondo, che è più difficile da gestire rispetto alla sua angelica sorella.

    RispondiElimina
  12. viola80, ma sei la viola ricamatrice? ricordo i lavorretti per il primo, mi ero persa il secondo, è una vita che non passo sul forum...

    RispondiElimina
  13. Brava Anya...perchè in quel momento, quello esatto in cui tu lo vedi e lo puoi stringere ti accorgi che l'amore non è una torta da dividere da quel momento in due, ma un alimento magico che genera se stesso per cui ce n'è in abbondanza per tutti, non si esaurisce mai!

    RispondiElimina
  14. Forse anc'io vi ho detto qualche tempo fa che era molto piu facile amare un neonato mamma-adorante che un treene ribelle e incazzato... Ora vi stupierò dicendo ultimamente i rapporti sono cambiati: mi sono resa conto di essere molto piu legata a Soraya, anche se siamo diverse come il sole e la luna (e per questo spesso ci scontriamo, ma impariamo anche tanto l'una dall'altra), forse perché la conosco da più tempo, forse perché la vedo così selvaggia e sofferente negli ultimi giorni, e la mammonite di Diego comincia a pesarmi. Sarò mostro anch'io eh...
    elenita

    RispondiElimina
  15. mmmm....io penso di avere un figlio preferito e non mi sento nemmeno in colpa. Amo entrambi ma il primo mi ha dato emozioni che non ho provato con il secondo. Il primo mi ha fatto diventare mamma!!! Sia ben chiaro però che non ho fatto e mai farò distinzioni tra i due, se al primo do 10 baci la stessa quantità riceverà il secondo

    RispondiElimina
  16. Cris, Elenita e anonima, bello sentire anche altre voci!
    Io sono in pieni TT con la P1 e la P2 è veramente una bimba facile, quindi si fa presto... Voglio proprio vedere cosa dirò tra due anni! :)

    RispondiElimina
  17. Bellissimo post Anya. Mi hai fatto piangere, lo sai? E volevo scrivere un commento sensato, ma in questo momento ci sono troppe altre persone intorno e non ci riesco. Perché è una cosa troppo intima, troppo emozionale. E perché le mamme, si sa, si sentono in colpa sempre, per quello che fanno e non fanno, per quello che dicono e non dicono, per quello che pensano e non pensano.
    Ritarella

    RispondiElimina
  18. Sì cara, è proprio così. Ogni fase ha i suoi sensi di colpa, che spesso vanno in direzioni diverse... Però scaturiscono sempre da un amore immenso e incondizionato! Basterebbe soltanto ascoltare il cuore e allora sapremmo che andrà tutto bene...

    RispondiElimina
  19. anya e ti dirò di più...io come te pensando ad un figlio maschio mi dicevo NOOO X CARITA'...beh il mio ometto è l'amore della mia vita...con lui ho davvero un rapporto speciale, + che con la primogenita...nn riesco ad immaginarmi senza lui! <3

    RispondiElimina
  20. ecco...cercavo in rete un blog di mamme un po' imbranate e incasinate come me ed ecco trovato il mio posto (già salvato tra i preferisti :-) )

    io al secondo ci penso, ci penso eccome. Ma la paura non è "lo amerò di meno?", la mia paura è "sarà sano?" (perché la prima ha avuto problemi), l'altra paura "sarò capace di gestirne due?" perché mio marito è in trasferta in settimana..

    consigli? se ne accettano a milioni..

    RispondiElimina
  21. A pochi giorni dalla nascita delle gemelle questo e' un tasto dolente.....piango spesso all'idea che non saremo piu solo noi due ( saranno anche gli ormoni) ....ho proprio la fase " lei sara' sempre il mio primo unico grande amore"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusa la sfacciataggine ma ti sei ricreduta adesso a 7 mesi di distanza e dopo la nascita delle tue gemelline?
      perché io ho due bimbi di un anno esatto di differenza e per tutta la gravidanza avevo lo stesso magone "non saremo mai più solo io e lei" e ora che il piccolo ha 8 mesi,in sere come questa continuo a pensarci....anche se lui è un amore....e mi mancano i momenti solo nostri!!!!
      mi ha dato per la prima volta delle emozioni fortissime e bellissime e mi ha insegnato a essere mamma....penso che non potrà mai essere lo stesso con il secondo
      e mi sento in colpa perché è il bambino più sorridente e buono del mondo e penso di non meritarlo

      Elimina
  22. parole sante, i miei figli si passano 17 mesi e io pensavo tutte queste cretinerie, poi è nato, piccolo piccolo con tanti capelli neri dritti sparati sulla testolina ed è stato subito ammore <3 il mio orsetto coccoloso lo amo da morire adesso so che è vero l'amore di una mamma non si divide si moltiplica

    RispondiElimina

Condividi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...