Il primo post della domenica di dicembre

Share this...
Share on FacebookPin on PinterestTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone
Georges Seurat, Domenica pomeriggio alla Grande Jatte

come la vostra domenica pomeriggio di dicembre, vero??

Buongiorno e buona domenica! 

Questa domenica siamo belle pimpanti…

no…

è troppo. 

Belle sì, sempre, ovvio.

Pimpanti…ehm…

Ok, ricominciamo.

Buongiorno e buona domenica!

Questa domenica siamo un po’ meno rinco della precedente (meglio, più veritiera come espressione) in cui nessuna delle tre ha avuto la forza di alzare tre o quattro dita per mano per poi abbassarle sulla tastiera col proposito di digitare qualche frase di senso più o meno compiuto…

e, quindi, siamo qui per strapparvi dal vostro torpore e per farvi fare una risata con le simpatiche uscite dei nostri nanetti.

Vi ringraziamo per avere condiviso con noi le perle dei vostri figli, che, diciamocelo, sono troppo simpatiche per tenersele per sè e sono perfette per rallegrarci la domenica.

Ed ora, signori e signore, ecco a voi!

Aurora M.:

Sono incinta del tris. 
Chiara ha tre anni (e mezzo).
Io: Chiara, fai attenzione che fai male al fratellino nella pancia!
Chiara: Mamma, ma te lo sei mangiato? 

Altra perla di Chiara:

Siccome vivo in Inghilterra e non ho mai guidato dopo aver conseguito la patente in Italia, ho deciso di prendere un paio di lezioni di guida.
Dopo le lezioni, ho iniziato a prendere la macchina di famiglia, con la supervisione di mio marito. Ovviamente, non mi sono ancora abituata bene alla frizione (che e’ molto ‘scattante’). 
Stiamo per uscire, Chiara e’ gia’ nel suo seggiolino. Entro in macchina e mi metto alla guida.

Chiara:  Mamma, non guidare tu. Guida papa’.
Io:  Perche’? Non guido bene?
Chiara: Papa’ guida meglio: tu schiacci sempre i pulsanti sbagliati!

P1 di Anya:


Anya: P, sai che stasera siamo sole? Il babbo non c’è!
P1: eh sì mamma, è a travagliare!

A2 di Morna:

A2, 15 mesi, ieri viene da me e dice una cosa incomprensibile, un Hhhauau con H moooolto aspirata. 
Non capisco, e lui ripete, ma nada. 
Dopo un po’ mi porta al suo computerino giocattolo, preme un tasto e la vocina inglese dice Hello! How are you?? (sempre con h molto aspirata) 
e lui hhau a u hhhau a u! 
SON MORTA DALLE RISATE!!!

L. di Klarissa:

L.: salsicciottaaaaaaaaaaaa!
io: eh?! che?!
L.: bella salsicciottaaaaa!
io: ma che stai dicendo?
L.: ti chiamo, mamma! no ti piace bella salsicciotta?

bellissssimo, grazie!

Buona settimana a tutti!

Tags from the story
,
Written By
More from Klarissa

Fenomenologia della mamma: la Mamma Green

Share this...Un po’ già ci pensavo, un po’ è stata gentilmente suggerita...
Read More

5 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *