giovedì 7 febbraio 2013

Carnevale fai da te (e low cost) per vere incapaci

Il carnevale mi ha sempre messo un po' di ansia. Un po' come a capodanno, sai che devi divertirti per forza (e quindi passerai una serata demmerda), con l'aggravante che dovresti pure travestirti. Da ragazzetta, quando non avevo idee abbastanza intelligenti e che al contempo mi facessero sembrare discretamente gnocca, non mi travestivo, o meglio, la mia maschera era di essere troppo snob per "abbassarmi" a travestirmi.
La verità è che non avevo quasi mai idee simpatiche e fattibili.
Perché, lo ammetto, in realtà mi piaceva combattere nella bolgia di schiuma e schifezze filanti, ed invidiavo chi sapeva trovare idee originali ogni anno.

Ora che non avrei più di questi problemi (non perchè abbia idee intelligenti, ma perchè non ho feste in maschera cui partecipare), ecco che mi tocca travestire i bambini. E certo non posso usare la scusa dello snobismo per i miei figli.
Quindi ogni anno, da 4 anni a questa parte (no dai, diciamo 3, perchè i primi non fanno testo: che gli frega ad un neonato del carnevale? meno che zero), si pone lo stesso problema. 
Che io, sapendo della mia incapacità, dovrei risolvere per tempo.
Invece no. Ovviamente, affronto il problema il giorno prima della festa dell'asilo.
Che ci volete fare, lavoro bene a ridosso delle scadenze, io.
Di solito, mi fiondo nel primo grande magazzino che trovo. Ci provo, con tutta la buona volontà, a scegliere  dei costumi "prefabbricati", ma quelle orribili stoffe lucidine e semitrasparenti proprio non le tollero, sono certa che mi causerebbero pure l'orticaria.. Insomma, no, nun gliela fo.
Quindi, ogni volta, devo farmi venire un'idea all'ultimo istante.
Quale spunto migliore che le passioni del momento del nano?
L'anno scorso, primo anno di materna, prima festa in maschera. Sera prima. Nessuna idea.
Ragazzo adorava i lupi, il lupo può essere una maschera, DEVE essere una maschera.
Il cappello da lupo ci cascava a faggiuolo, quindi è bastato quanto segue: tutto grigio, maglia con faccia da lupo stampata, coda raffazzonata con scampoli neri (orrida, ma a lui piaceva tanto e ancora gira per casa..) un po' di trucco, naso, baffi, sopracciglia, et voilà. Spesa? zero (il cappello era già in dotazione, ma costa sui 10 euro alle bancarelle di Natale, approfittatene, in tempi non sospetti, vi tornerà utile, fidatevi).




Nano piccolo doveva essere cappuccetto rosso, ma a volte i ruoli si invertono, quando meno te l'aspetti


L'anno precedente, A1, più o meno con le stesse modalità, era stato un orso: cappello orso, una giacca rovesciata, e il gioco è fatto 



Quest'anno Ragazzo è evoluto, ha iniziato a ad avere pretese... voleva essere o un diavoletto, per sfoggiare la sua forca/tridente, o uno spiderman. Ho tentato (sì, ancora una volta) di farmi piacere  i succitati costumi pronti all'uso, ma non ce l'ho fatta, quindi ho preso,  per 4 euro, un kit di corna e coda da diavolo. Ho preso dei jeans rossi, la maglia già la avevo, un po' di trucco, e questo è il risultato:





Era l'unico diavoletto dell'asilo, ed anche l'unico fai da te. Gli altri erano tutti spiderman (80%), cowboy, sceriffi, o principesse.

Certo, con un po' di manualità si potrebbero fare costumi splendidi, in rete ci sono moltissime idee, ma anche le mamme incapaci come me possono riuscire a travestire i loro bimbi con fantasia, originalità e, cosa che non guasta di questi tempi, con un budget ridicolo.

Magari non sarà il costume all'ultima moda, ma vedere la propria mamma trarre spunto dalle loro passioni, vederla ingegnarsi per creare  qualcosa di unico, li renderà immensamente orgogliosi, fidatevi!



7 commenti:

  1. Cestino quest'anno dice che si vuole vestire da Cucciolo dei sette nani e vuole mettere l'accappatoio con il cappuccio....dove gli sia venuta questa idea non lo so, ma potrei anche accontentarlo!!!

    RispondiElimina
  2. Morna la tua disperata ricerca dei giorni scorsi immaginavo finisse su queste pagine!

    RispondiElimina
  3. il diavolo è bellissimo!!! e non manca niente nemmeno al lupo e all'orso degli anni scorsi...
    x qs anno M. si deve accontentare di un costume da cinesino riciclato dallo zio, non ho avuto proprio il tempo (e la testa, diciamocelo...) x organizzare qualcosa di meglio...

    RispondiElimina
  4. Anch'io niente vestiti comprati, la P1 è sempre travestita, tutti i giorni torna a casa e si veste - a detta sua - da principessa ballerina, che significa utilizzare un po' quello che trova per casa. Il suo preferito è un vestito della scorsa estate preso ai saldi da Zara con la gonna in tulle e cotone... Martedì per la festa della scuola sarà una perfetta dirty dancer!

    RispondiElimina
  5. Qui a Gnomelandia, sarà destino, ma a Carnevale siamo malati. Questo è già il secondo anno di seguito...

    RispondiElimina
  6. e diciamocelo che i vestiti fai da te sono i più belli!!
    Noi pirati con un gilet, una sciarpa colorata a mo' di fascia, e gli stivali di gomma il cui disegno fumettoso è stato coperto provvisoriamente con un disegno teschio-Jolly-Roger...

    Ciao, M.
    p.s. fortuna che domani finisce Carnevale!!

    RispondiElimina

Condividi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...