domenica 24 febbraio 2013

di neve, gite e musei e compleanni

Stamattina ci siamo svegliati sotto una autentica, colossale, bufera di neve. Intanto, in città si svolgeva la fiera "sapori di primavera", stagione che oggi come oggi sembra lontana anni luce. Avrei voluto vederli, gli avventori, aggirarsi con i moon boot tra le bancarelle adornate con fiori di pesco.
Per fortuna il meteo ieri era un pochino più clemente. Infatti siamo reduci da una bella gita: ieri sono stata a Milano con ragazzo.
Sono stata diverse volte a Milano, e ogni volta che tornavo, pareva arrivassi dalla luna tanta era l'eccitazione di Mirtillo nel chiedermi cosa avessi fatto o visto. Così, ho deciso di ritagliarmi una giornata a due, e andare a fargli vedere  cosa sia davvero una città.




Un viaggio in treno del tutto perfetto, una capatina alla Libreria dei Ragazzi (per me una delusione, ma parliamone..), e poi finalmente via con il "treno sotterraneo".


Una corsa a inseguire piccioni all'ombra del Duomo, un salto a cercare un libro (di draghi, of course) e lì ci incontriamo con Klarissa e L.
L.ovviamente propone acquisti di libri giganti, che mal si addicono ad una giornata al museo..
Ingozzati/e di uova e pancake, corriamo al nostro appuntamento.
Eh sì, perchè siamo diretti a una delle ultime giornate di Equilibrio by Muba.



MUBA Museo dei Bambini di Milano è una Fondazione che, in tutta Italia, realizza mostre, eventi e laboratori creativi  dedicati ai bambini dai 3/4 agli 11 anni Da qualche mese MUBA ha vinto un bando di concorso indetto dal Comune di Milano per la Rotonda della Besana, che quindi, almeno per i prossimi 8 anni diventerà un luogo di aggregazione per i bambini e, citando la presentazione di MUBA "un nodo di una rete di spazi dedicati alla cultura dei bambini, un centro di formazione e documentazione per educatori e famiglie, un luogo di spazio e intrattenimento, in poche parole la realizzazione fisica della nostra identità, la nascita di un primo spazio veramente dedicato ai bambini in quanto museo, il primo vero Museo dei Bambini di Milano! La Rotonda dei Bambini!"
Potete avere informazioni ed aggiornamenti qui.

La Rotonda della Besana è una struttura bellissima: ieri il tempo non era di migliori, ma all'esterno c'è un giardino davvero bello, con un porticato (ovviamente rotondo) davvero suggestivo. Anche la struttura in sè non è da meno.
La mostra consiste in un percorso che i bimbi fanno con l'accompagnamento di bravissimi educatori.
E' consigliato a bimbi dai 4 agli 11 anni.
A nostro avviso a 4 anni sono forse un pochino troppo piccini, perchè faticano a mantenere la concentrazione e a seguire il percorso, vorrebbero fare di tutto un po' e come e quando dicono loro. Infatti, non a caso, i nostri hanno fatto un po' ammattire il povero Andrea, ma tutto sommato ce l'abbiamo fatta a fare tutto il percorso (a proposito di neo quattrenni, un augurio a L. piccolo peter pan spider, che li compie oggi!).

Quello che ha più colpito i nostri nanetti è stato sicuramente "Le seduzioni del cibo", dei cubi multi sensoriali che i piccoli potevano esplorare con i 5 sensi: gettonato il cubo rivestito di "cioccolato", di "uovo all'occhio di bue", di "arancia", e soprattutto il cubo "acqua", davvero suggestivo.

Quello che ha invece più colpito noi mamme è stata "Equilibrio degli alimenti": una bella tavola apparecchiata con piatti colorati, ma una tavola "mobile", a tenere ben in equilibrio (non le stoviglie eh, quelle erano ben fissate..). I bimbi poi dovevano fare la spesa al mercato, allestito davvero benissimo  e prendere alcuni degli alimenti preferiti. 
Alla fine la sorpresa: il bottino va messo in piatti di appositi colori a seconda che fosse frutta e verdura, o pasta e pane, o formaggio, o dolci. Indovinate un po? Ovviamente i piatti dedicati agli alimenti sani (che erano di più proprio ad indicare quante volte al giorno andrebbero assunti) erano rimasti quasi vuoti  perchè i bimbi avevano fatto man bassa di dolci e formaggi. E c'erano solo due piatti a disposizione, stracolme di ogni ben di dio! La tavola alla fine pendeva proprio da quella parte, ad indicare lo squilibrio dell'alimentazione che spesso viene tenuta.
Non entriamo ulteriormente nel dettaglio, e vi invitiamo senz'altro ad andare, anche se purtroppo siamo agli sgoccioli, la mostra chiude il 28 febbraio! Ma se siete in zona e vi resta un pomeriggio libero, accorrete, non ve ne pentirete!
Ma in ogni caso tenetevi comunque aggiornati, sicuramente ci saranno preso altre iniziative interessanti!

La nostra gita volge quasi al termine: un'ultima corsa in tram e metro treno sotterraneo, un salto a prendere un regalino premio, e poi un lungo viaggio verso casa. Siamo arrivati a casa alle 9, Ragazzo non ha mai dormito un secondo e a casa giocava e correva, mentre io mi reggevo ( e mi reggo, ho ancora da riprendermi!!) a stento in piedi.
Comunque una bellissima esperienza, la gita a due, senz'altro da ripetere!

Eravamo talmente prese tra questa organizzazione e  mille altre che ci siamo scordate di chiedervi le frasi dei vostri bimbi.

Beccatevi quindi quelle dei nostri, ma aggiungete sotto le vostre!!

A1: "papà, dove hai messo quel libro dei mondi e delle città? Come si chiama.. ah ecco, il Mondario!"


A1, durante il viaggio in treno di ieri: " sai mamma, la luna è morbida, è come un tappeto elastico, e gli alieni ci possono fare sopra i salti. Però devono stare attenti, perchè gli alberi di luna hanno rami di luna che sono lunghi e bisogna stare attenta a non prenderli in testa!" (non ho ancora capito chi gli abbia parlato di luna ed alieni...).


Papà di L è appena andato a tagliarsi i capelli.

Klarissa dice a L: " sai che forse anche papà ha un paio di regali da darti?"
L: "domani?"
K: "mah, chissà, magari già stasera!"
L.:" papà! che bel taglio che hai fatto!!"
piccoli paraculi crescono...

ricordatevi di raccontarci le uscite divertenti dei vostri!!





4 commenti:

  1. Quasi dimenticavo di dirvelo: MALEDETTE!

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. Ma raccontarci un po' di come A1 ha vissuto la città...che gli è parsa?

    Comunque L. è stato felicissimo di aver conosciuto A1 e dall'esperienza al MUBA.

    RispondiElimina
  4. Mah, Kla, a dire il vero credevo sarebbe stato impressionato da tante cose, invece ho l'impressione che i bimbi si stupiscano delle piccole cose, ma che le "grandi" li lascino indifferenti. Certo, è entusiasta e racconta a tutti l'avventura, ma per il resto non ha commentato molto, salvo che Milano non gli piace perché è troppo grande e c'è troppo da camminare!

    RispondiElimina

Condividi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...