domenica 17 febbraio 2013

Post della domenica, post carnevalesco

Ieri qui a Milano si è celebrato il Carnevale Ambrosiano...ché si sa...qui arriviamo dopo.
Il Carnevale Ambrosiano attira sempre più curiosità e, devo dire, inspiegabilmente, turisti da ogni dove.
Inspiegabilmente, perché...noi milanesi, doc o d'adozione, saremo bravi a fare tante cose, eccelleremo in molte, ma...ecco...non è che il Carnevale sia mai stata una specialità locale!
Aaaaah il Carnevale di Venezia!
Aaaaah il Carnevale di Rio!

Mai sentito dire: Aaaaah, il Carnevale di Milano? 
No?!
Ecco, un motivo ci sarà.



Eppure ci si impegna, eh!

Ogni quartiere ha organizzato le sue manifestazioni, 


i carri sono stati  allestiti e hanno puntualmente sfilato 



e, in centro, il Comune, lasciatemelo dire, quest'anno si è superato nelle attività per bambini.

Ora non è che le possiamo raccontare tutte, ma, ad esempio, 




in Piazza della Scala, 

spettacolo per i bimbi, trucco-bimbi e trampoliere; 


mentre in Piazza San Fedele, si dispensavano cibarie carnevalesche, 

ma i bambini ... 



più che attratti dalle cibarie, 




erano incantati...dalle favole africane



in Piazza Duomo spettacoli, sfilata dei carri e chi più ne ha più ne metta.

Noi Klarissa's family, devo ammetterlo, non mettiamo nella top ten delle feste preferite il Carnevale, Monk, meno ancora.
Lo abbiamo portato al Carnevale di Cento, qualche tempo fa - bello davvero - ottenendo una reazione che nemmeno il mio gatto caduto nella vasca da bagno.

Beh, insomma, anche quest'anno è andata!


Spero che i vostri bambini si siano divertiti più di Monk, che, si sa, è  fatto a modo suo...

Questa settimana, le frasi divertenti sono state pochine...in compenso, poche ma buone!

Mariangela P. ci racconta che a casa sua si dice "coccodiho" invece di "coccodrillo"...

A casa Morna si discuteva animatamente di una situazione difficile relativa a una famiglia che vive in 4 (e 3 generazioni) in un piccolo appartamento.
Era un discorso tra adulti e A1 giocava intorno.
Ad un certo punto, A1 se ne esce con un: 
"Anche noi siamo in 4, ma non facciamo tutto 'sto casino!"

Sempre A1:
Morna stava cantando e non sapevo la canzone, quindi ogni tanto dicevo un "nanana" al posto delle parole.
Lui: mamma, se non sai le parole, sta zitta, che non mi piace il "nanana"

Soraya, quasi 4 anni:
Tutta contenta di un anello che una compagna di classe le ha regalato.
"Mamma, quest'estate vado a Bordighera e porto un anello anche a te!"
"Grazie amore, ma sai, in fondo gli anelli non sono così importanti. Sai cosa devi fare se vuoi fare un grande regalo alla mamma?"
"Va bene, ti porto una borsetta!"

"Copine" in francese significa "amica".
La P1 ha sentenziato:
"Mamma, Eleonora è la mia "copina".

Il bilinguismo gioca qualche scherzetto...

Menzione speciale alla P1, che ha cominciato a riflettere su concetti astratti, attualizzandoli, effettuando il passaggio astratto-concreto, dunque, a porsi interrogativi.
Se ci seguite da un po', saprete che non tutti i nostri bimbi hanno la fortuna di avere i nonni accanto a loro. Saprete anche che mamma Anya fa del suo meglio per far sì che il nonno mai nato ci sia, sia lì con le sue P e con lei.

Beh, la P1 le ha chiesto: "Mamma, dov'è nonno Alberto?"
Un'emozione grandissima per la sua mamma.
E un abbraccio da parte mia.

Buona settimana a tutti!


6 commenti:

  1. Aggiungo anche la mia frase:
    Il mio treenne domenica mattina era impegnato a disegnare e aggiornandoci sui suoi elaborati dice: - Guarda che bel PESCE-CANE che ho fatto mamma!- e la sorellina sedicimesenne per non essere da meno ci aggiorna dicendo - Mama... BAU BAU!!-

    RispondiElimina
  2. Noi da Milano ci siamo spostati x andare a festeggiare in un altro paesino in Brianza (sempre con il rito Ambrosiano). La mia quasi treenne si è divertita tantissimo...magie di una festa che è altamente sottovalutata. Il prossimo anno magari mi impegnerò per vedere cosa offre la mia città.

    Un abbraccio
    Raffaella

    RispondiElimina
  3. Grazie Minia!

    Raffaella, per curiosità, dove siete stati di bello?

    Comunque...più la leggo, più trovo l'uscita di Soraya meravigliosa!!!

    RispondiElimina
  4. Fresca di serata, Raffy sulla tazza a fare i bisogni, strappa un pezzo di carta igienica e gli cade a terra, io lo raccolgo col mio piede prensile e lui mi dice "mamma sei bicille?" ...io lo guardo sconvilta e triste e dico"ma che dici alla mamma"!? E lui per discolparsi risponde "ma no, papá bicille"! (io ovviamente mi sono messa a ridere ed ho detto "ok, così va bebe" ;-))

    RispondiElimina
  5. ecco la frase della mia 4enne dopo una pubblicità di prodotti x neonati "non voglio.diventare madre....un figlio non lo voglio, e non voglio neanche sposarmi quando divento grande come te" o_O

    RispondiElimina

Condividi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...