Ultima neve di primavera (si spera..)

Share this...
Share on FacebookPin on PinterestTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone

Per le più vecchie di voi questo titolo evocherà uno dei film più tristi della storia (a proposito, ora che mi ci fate pensare, ma quanto tristi erano i film della nostra infanzia?? Marcellino Pane e vino, orfano che “torna dalla mamma”, L’Incompreso (sempre con madre morta, ma tiè!), Ultima neve di primavera… madò, ora mi spiego le turbe delle nostre Fenomenologie…), mentre è solo un dato di fatto (o almeno spero che sia l’ultima: bella eh, ma anche la primavera ha il suo perchè..).
Ieri, 18 di marzo, ci siamo svegliati sotto mezzo metro di neve (letteralmente m e z z o m e t r o).
Le strade erano pessime (a quanto pare i contratti i contratti per lo sgombero neve scadono a febbraio, in modo molto lungimirante per una città di montagna..), la tangenziale chiusa, le auto sommerse di neve.
Visto che nè io nè il gentil consorte eravamo particolarmente in forma, abbiamo deciso in temi relativamente rapidi che non saremmo andati al lavoro.


Qualche dubbio in più per i nani: da un lato era romantica l’idea di una giornata in famiglia, con la neve fuori a sommergere tutto così silenziosamente….poi per fortuna hanno subito iniziato ad urlare e litigare riportandoci alla realtà: romantico??!
Detto fatto, bimbi a scuola e noi a casa.
Ci sembrava incredibile, una giornata a poltrire, quanti anni, secoli, millenni che non lo si faceva? Non ne abbiamo ricordi..
Ci siamo subito ributtati a dormire e.. ci siamo svegliati alle 2.
Non ci potevamo credere: credo sia dai post sbornia festa dei miei 20 anni che non dormo fino alle 2..
Poi lauto pranzo sul divano di fronte alla Tv, sano cazzeggio su tablet & co, ed era (ahimè) già ora di capire come recuperare la belva dal nido sotto la bufera e con strade pessime.
Prima siamo stati a prendere Ragazzo all’asilo di fronte a casa, poi tutti e tre ci siamo quindi avventurati tra la neve.

Tutto bene, missione compiuta. Poi siamo stati a giocare un po’ fuori, con il Tortoro in super forma, che ci deliziava con le sue prime frasi (papà freddo mano,  ciao a tuttiiiiii, tutti giuppè terra..sì frasi non del tutto pertinenti, ma è già un inizio, no?).

Sarà stata la neve che ha la magia di portare il suo candore anche nei cuori, saranno stati i bimbi felici e così splendidamente complici, sarà stata la mattinata a dormire, ma sono stati momenti di pura, luminosissima gioia.

Tags from the story
Written By
More from Morna

le 10 incredibili invenzioni dei padri

Share this... Avviso: questo post non è pensato per quei padri che...
Read More

2 Comments

  • Echinacea combats becoming contaminated not directly, through fascinating your actually own immune system that will help improve the struggle.

    Plus practical if you want to improve both of these but only
    have enough money knowing. Seek advice from a
    safety specialist providing some one a single tips it is possible to watch because paying for the
    guts device your home. That could be a somewhat more compared to $25 your oven from your very surrounding
    major affordable location, determined can not hope for this valuable to use for instance the preferred high-end examples could possibly cost over
    $250. Prepping flavorful chicken in addition to bird china could prove to really quite simple your current needs in the bring home a wonderful electrical
    related roaster furnace.

    Take a look at my homepage … good quality toaster oven

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *