mercoledì 17 aprile 2013

Ma come fa a far tutto?

In questo periodo, per lavoro, mi sono imbattuta in testi di profondo valore, tipo il libro di Barbara D'Urso, "Ecco come faccio". Sticazzi, ho pure pensato. Titoloni del genere, però, mi hanno dato spunti per ben altre riflessioni, e cioè uno dei grandi dilemmi che affliggono le neo mamme (e anche quelle più navigate, diciamocelo). 

Ma perché lei fa tutto perfetto? Su, quante di voi, con la maglietta sporca di rigurgito e le doppie punte, le stoviglie della colazione ancora da lavare e quell'odorino di yogurt marcio nel naso, se lo sono chieste guardando che so, la vicina figa con la bambina figa?

Prendete Belen. Ha partorito otto giorni fa ed oggi era in palestra. In palestra. Con i punti alla patata, gli addominali in pappa, le tette gonfie di latte e probabilmente piene di ragadi, le notti insonni alle spalle. Lei va in palestra, con un figlio di pochi giorni a casa. Fanculo, ci siamo dette noi tre in coro. 



A mio avviso si possono distinguere tre categorie:
- quelle che mentono benissimo
- quelle che voi le vedete così ma in realtà non lo sono
- quelle che sono fighe davvero

La prima categoria è la più geniale. Dietro c'è sempre un trucco. Hanno la tata full time, il neonato rifiuta il seno, non ha le coliche, dorme dodici ore per notte. E poi non mangiano nulla, vi dicono che loro hanno il metabolismo veloce che le prosciuga ma non ci credete, è una cazzata. Queste tipe le sputtanate facilmente, basta fare qualche domanda in più. Quante volte si sveglia il nano la notte? Quanto durano le poppate? E cosa mangeresti, quindi? Perché non ci vediamo e mi insegni come si fa? Non deprimetevi di fronte a questa categoria. Se non avete tutte le fortune di cui sopra, non è colpa vostra, è la normalità. I neonati non dormono, succhiano latte ininterrottamente, piangono quando andate a fare la pipì e vostra madre si è data malata dopo il secondo giorno che passava con voi. E' la vita. Passerà, e non avete niente di sbagliato. Piuttosto, divertitevi a smascherare le stronze, perché tali sono. Perché dovrebbero ammetterlo che non è merito loro se sono così fighe, ma del tanto culo che hanno. Cacchio, un po' di sana solidarietà femminile!

La seconda, invece, è la più difficile da sradicare. Siete voi che le vedete fighe. In realtà loro sono proprio come voi. Non dormono la notte, hanno le occhiaie perenni, le tette doloranti e sognano di portare l'infante alla ruota medievale. Di solito con loro basta aprirsi, e vi diranno tutta la verità. E magari loro penseranno la stessa cosa di voi, perché magari avete i capelli più belli mentre i loro cadono a ciocche, perché magari il vostro reggiseno vi fa le tette sotto la gola, perché magari avete lasciato piangere un quarto d'ora il neonato per farvi la doccia e truccarvi, divorate dai sensi di colpa. Parlare con le altre mamme fa sempre bene. A meno che non siano della prima categoria, le stronze.
Questa è la torta che ho preparato per la P2: sono figa? No, so fare una torta.
La terza, ahimè, è imbattibile. Loro hanno qualche fortuna, sicuramente, ma si impegnano pure. Invece di svaccarsi sul divano con un kg di cioccolata si lavano, si vestono, si truccano e fanno gli addominali. Tengono il bambino nel marsupio per fare le pulizie. Escono con la pioggia, il vento, la neve, 40 gradi, pur di fare la loro ora di camminata. Hanno una regola: mai trovarsi in pigiama a mezzogiorno. Non hanno paura di chiedere aiuto o di chiamare la babysitter per andare a tagliarsi quei capelli mosci e grigi. O per strapparsi gli steli sulle gambe. Ci sono donne che, veramente, si fanno il culo. E non dovete essere invidiose, ma accettarle e semmai prendere ispirazione, perché se ce la fanno loro, perché non potete farcela voi?

Parlare con le altre neo mamme in pieno puerpuerio può essere deleterio: odierete tutte quelle che vi dicono che i loro figli dormono, che mangiano ogni tre ore, quelle che hanno perso 20kg e sono più magre di quando avevano 20 anni, quelle che vi dicono "aaaah, quanto lo amo, non potrei mai separarmi da lui nemmeno per un minuto". 

Date retta a me, che ho evitato le neo mamme (tranne la mia preziosa amica Fabiana, la mamma della copina della P1, con il quale abbiamo fatto auto-aiuto): il confronto è prezioso, unico, di grande aiuto, ma dovete saper valutare quello che vi serve e quello che invece è superfluo. Nessun bambino sarà mai uguale al nostro, mai mai mai. C'è chi dorme di più, chi mangia di più, chi caga di più, chi crescendo diventa un cagacazzo, chi è asociale... cosa preferite? 

Tutto quello di cui abbiamo bisogno è sapere che è tutto normale. Tutto. E siatene certe: anche voi fate parte di una di queste categorie, e un giorno ve ne accorgerete. Siamo tutte fighe, agli occhi degli altri.

16 commenti:

  1. Tutto vero!!! hai scritto cose che anch'io ho accennato nel mio ultimo post sulla liberazione della mamma!
    tra l'altro, qualche tempo fa io e una mia amica-mamma-ugualmente-sfigata abbiamo smascherato una mentitrice professionista che millantava doti sovrumane di gestione di casa-marito-pupo. abbiamo scoperto che aveva la suocera a servizio full time e le ha pure fatto prendere l'esurimento!!!!
    Complimenti per il blog :)

    RispondiElimina
  2. PALESTRA? ma se ho ancora gli addominali separati (bambino di un anno).. da qualche mese faccio zumba peró. ste "vip" secondo me ricorrono anche alla chirurgia. bah, sti cazzi.

    RispondiElimina
  3. A me fanno tristezza!!!

    Tuo figlio ha una settimana, ha bisogno di te... lo hai tanto voluto... e ora? dopo una settimana te ne vai in palestra?

    secondo me dimostra solo che come tutte le neomamme ha bisogno di spazio per sé... quindi è come tutte noi!!! :-)

    RispondiElimina
  4. E' vero, le altre ci vedono meglio, noi siamo sempre molto rigide nei nostri confronti, ci facciamo del male.

    RispondiElimina
  5. concordo perfettamente con la tripartizione che hai fatto.
    E verissima la fine!

    Però posso dire che vederla perfetta, magrissima e in palestra dopo una settimana mi ha fatto girare le balle lo stesso??

    RispondiElimina
  6. Io ho avuto un gran culo con la mia prima figlia, ed ero una mamma fighissima e 25enne... ma l'ho pagata cara con il secondo! Ogni figlio ha la sua mamma!
    Lisa

    RispondiElimina
  7. Una "cara persona", disse (alle mie spalle), incontrandomi col cucciolo di pochi mesi..."L'ho trovata molto sciatta non è da lei"...A me fece ridere davvero, detto da una mamma poi! I primi mesi, indossavo solo tute, andavo in giro coi capelli bagnati in inverno, (non avevo tempo di asciugarli), e non avevo minimamente fantasia di truccarmi:)Al massimo un lucidalabbra forse, ma nemmeno..Una fase naturale, un periodo in cui tu sei proprio "minima" almeno per me...La stessa persona, incontrandomi mesi dopo, si stupi' della mia forma "perfetta" ritrovata! :) Ho ritagliato poi, piccoli spazi, a piccole dosi, fiera della mia fase "sciatta" :)...

    RispondiElimina
  8. Si vabbè, Belen sarà già in palestra, ma...
    farà la lavatrice?
    stirerà?
    Laverà i pavimenti?
    ecc...

    RispondiElimina
  9. Ma soprattutto: per iniziare a fare esercizi (vedi Belen), non bisognerebbe aspettare i famosi 40 giorni durante i quali l'utero e il corpo materno è a buon punto per tornare come prima??

    RispondiElimina
  10. le mie amiche, tutte senza figli, hanno sempre detto che vorrebbero un bimbo come il mio perche effettivamente l'hanno visto sempre felice bravo e simpatico.. ma non hanno mai assistito a una vera bizza... o una mega cacata o vomitata... chissà che sorpresa troveranno quando toccherà a loro! :)

    RispondiElimina
  11. Anya ho un solo commento a tutto ciò: dimmi come si fa a fare quella torta fantastica!
    Baci a tutte da elenita

    RispondiElimina
  12. Massì, Belen deve andare in palestra, deve far vedere il culo sodo e far credere (almeno) che è una figa. Poi per me lo è, c'ha un fisico che io non ho nemmeno a un anno dal parto!

    Elenita, ti piacerebbe eeeeh! Scherzi a parte. Fai la base che vuoi, poi per le rose scegli una qualsiasi cosa che sta montata, anche semplice panna, ma deve reggere. Per vedere come farle trovi tutorial un po' dappertutto!

    RispondiElimina
  13. D'accordo, d'accordo su tutto.
    Credo che le fighe, vero, però, siano pochissime, la maggior parte secondo me appartengono alla seconda categoria..come noi ma noi le vediamo perfette.
    Evitare le altre neomamme...ottimo consiglio, però poi si rimane soli soli perchè chi altro vedi nei primi tempi con un bebè, a parte le nonne????
    Ecco il mio contributo per il Comitato di Liberazione: http://mammavvocato.blogspot.it/2013/04/la-difficile-ricerca-di-un-equilibrio.html

    RispondiElimina
  14. E' vero che Belen lavora col corpo e non e' che potrebbe reinventarsi, che so, ricercatrice, ma quoto tuttissimo e spero di essere figa agli occhi di qualcuno, grazie per avermi fatto ribaltare la prospettiva :DD

    RispondiElimina
  15. Io a 10 mesi dal parto incontravo gente che mi chiedeva: quando partorisci?
    Che disdetta!
    Ora sono più magra di prima, ma con più rughe.
    Belen che sarà di certo bellissima da mamma, da nonna, da zia, non credo si occupi direttamente del figlio.
    Così magari ero figa pure io no?

    RispondiElimina
  16. Mi piace da morire il tono di questo post, mi sono fatta un sacco di risate!!! Belen che va in palestra mi ha fatto pensare alla mia faccia sconvolta a qualunque ora mentre sollevo figli, buste della spesa e panni da stendere, è ginnastica anche quella no?! E' bello sapere di essere in ottima compagnia (la vostra ovviamente, non quella di belem!) complimenti per questo meraviglioso blog!!!

    RispondiElimina

Condividi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...