martedì 16 aprile 2013

Quando il cuore senza un pezzo

Il piccoletto raffreddato, io in fase di superlavoro, e così abbiamo deciso di lasciarlo dai nonni, portando via solo il grande.
Torno dalla  giornata di lavoro fuori sede, già piuttosto pesante, e con il cuore gonfio al  pensiero di lasciare il cucciolo per quasi tre giorni.
Appena entro lui, al solito, mi corre incontro e, al solito,  indicandomi le scarpe mi dice "toglie!!".
La mia mamma sta con me ora.
Invece no, invece devo partire di nuovo, subito, e per tre giorni.
"No tesoro, la mamma deve tornare a casa con A. ora, ma torna presto.."
Corre via e torna con le sue scarpine, si siede e tenta con il suo modo goffo di infilarsele.
Il cuore mi si sbriciola in mille pezzi.
Poi salviamo il salvabile, la nonna gli propone di andare a lanciare sassi nel torrente e lui e' entusiasta.
Partiamo, e ci saluta soffiando baci.
Come possono le mamme a sopravvivere con il cuore in polvere?

14 commenti:

  1. Lo fanno e basta...se l'hai lasciato in mani sicure stai tranquilla. Il ritrovarsi sarà stupendo.

    RispondiElimina
  2. è una tragedia sempre la separazione specie se ti guardano con quegli occhioni li' con loro credo che rimanga un bel pezzo di cuore :)

    RispondiElimina
  3. MoltiplicatoMamma16 aprile 2013 17:44

    Ciao care, ho una sorpresa per voi! Passate a trovarmi sul mio blog MoltiplicatoMamma e leggete il mio ultimo post...

    http://moltiplicatomamma.blogspot.it/2013/04/un-premio-per-me-il-liebster-award.html

    Baci!
    MM

    RispondiElimina
  4. é sempre dura, durissima :-(
    Sogno un giorno...quando mia figlia sarà un pochino più grande di svegliarla una mattina e dirle "Oggi tu non vai a scuola e io non vado al lavoro ci prendiamo un giorno di vacanza solo per noi due"
    Quando il cuore ti si sbriciola impari ad apprezzare sempre con più intensità le piccole gioie quotidiane!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse una volta lo dovresti fare e basta? Sono sucura che ne saresti felice e rimarrebbe un ricordo ibdimenticabile

      Elimina
  5. E' dura per noi, ma spesso poi loro stanno bene e son felici ed a noi rimangono i sensi di colpa.

    RispondiElimina
  6. Petimati, anche io continuo a dirmi che lo devo fare, ma ancora non sono riuscita!
    MammainSe, Moky Antonella, sì, lui è felicissimo, coccolato 24h al giorno dai nonni!

    RispondiElimina
  7. sì è sbriciolato anche il mio... tre giorni passeranno in fretta se lui è sereno e poi il povero cuore di mamma recupererà i suoi pezzi!

    RispondiElimina
  8. E' dura, durissima direi...non so come facciamo so solo che a volte si deve e basta.

    RispondiElimina
  9. Ciao volevo solo presentarmi e dirvi che il vostro blog e' semplicemente G E N I A L E..iniziando al titolo!

    RispondiElimina
  10. Io non ho ancora avuto questo piac... ehm, dispiacere :)

    RispondiElimina
  11. Fra 5 giorni ho in programma un viaggio di lavoro in Germania, 60 ore lontano dal mio bimbo di 8 mesi, da cui fino adesso non mi sono mai allontanata piú di una giornata lavorativa... Compenso il peso nel cuore al pensiero di non poterlo stringere, annusare, sbaciucchiare per quasi 3 giorni con le prime 2 notti intere di sonno (ne saró di nuovo capace?) da un bel po' di tempo a questa parte.

    RispondiElimina

Condividi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...