Quando il cuore senza un pezzo

Il piccoletto raffreddato, io in fase di superlavoro, e così abbiamo deciso di lasciarlo dai nonni, portando via solo il grande.
Torno dalla  giornata di lavoro fuori sede, già piuttosto pesante, e con il cuore gonfio al  pensiero di lasciare il cucciolo per quasi tre giorni.
Appena entro lui, al solito, mi corre incontro e, al solito,  indicandomi le scarpe mi dice “toglie!!”.
La mia mamma sta con me ora.
Invece no, invece devo partire di nuovo, subito, e per tre giorni.
“No tesoro, la mamma deve tornare a casa con A. ora, ma torna presto..”
Corre via e torna con le sue scarpine, si siede e tenta con il suo modo goffo di infilarsele.
Il cuore mi si sbriciola in mille pezzi.
Poi salviamo il salvabile, la nonna gli propone di andare a lanciare sassi nel torrente e lui e’ entusiasta.
Partiamo, e ci saluta soffiando baci.
Come possono le mamme a sopravvivere con il cuore in polvere?

Tags from the story
,
Written By
More from Morna

Non è un paese per mamme (lavoratrici)

Share this...FacebookPinterestTwitterLinkedinemail Ieri la mia amica mi gira un’email, con le attività...
Read More

14 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *