lunedì 13 maggio 2013

Fenomenologia della mamma: la mamma arrabbiata

"Bene, questa storia di maternità che dura da quindici anni e che a ogni nascita mi ha reso nuova nella forza e nella debolezza, nella gioia e nel dolore, mi ha reso una donna più consapevole, forse e senza forse, piena di difetti e limiti, ma grazie a Dio, anche di risorse per affrontare le inevitabili difficoltà del cammino. Alle volte sono un vero disastro. Alle volte mi sento sconfitta. Alle volte vorrei darmela a gambe. E invece sono qui, con qualche ammaccatura, ma piena della risa dei miei figli". Costanza. 

Tratto da


Lo so ieri era la festa della mamma, quindi oggi si dovrebbe parlare delle mamme come di esseri pacati, dolci e immensamente grate della fortuna che hanno avuto.
Ma orsù, ovvio che lo siamo (o no?), ma, visto che ieri avete senz'altro fatto scorpacciate di tenerezza e lacrime di commozione, tra le prime poesie dei vostri bimbi e i lavoretti pasticciati da ditina colorate, oggi possiamo pure permetterci di tirar fuori la nostra bile, no?
Si perché, nelle varie fenomenologie ci si potevano riconoscere solo alcune mamme, in questa scommetto che ci si riconosca un po' tutte.
Dai, non veniteci a raccontare che siete FELICI che vostro figlio si svegli 10 volte a notte così potete coccolarvelo di più. Ammettetelo: all'ennesimo 'mammaaa!' urlato in piena notte, dopo che eravate appena ripiombate in fase REM dal risveglio precedente, vi viene un sano, energico, irrimediabile nervoso. 
Rabbia. 
Su confessatelo che vorreste solo prendere due stracci e infilarvi nel primo hotel per dormire 8 ore di fila.
Si perché noi mamme siamo anche così. Arrabbiate.



Ci arrabbiamo quando la mattina stanno 20 minuti imbambolati a tavola senza aver nemmeno toccato la colazione, quando abbiamo, ahimè, fretta di uscire, siamo finalmente pronti e si sbrodolano addosso tutto il latte e cacao.

Oppure siete finalmente riuscite a vestirlo e appena prima di uscire sentite che..... ecco, sì, l'ha fatta, inequivocabilmente. Certo, potete sempre fingere che l'abbia fatta in macchina e rifilarglielo al nido in un'aurea pestilenziale, ma la rabbia vi rimescola inesorabile le budella.
Vi arrabbiate quando fate una bella sorpresa ai vostri bimbi, magari uscendo due ore prima dal lavoro per portarli in piscina, e loro magari piangono e si disperano perché volevano stare con gli amichetti.
Quando rimandate i vostri impegni, vi rassegnate a fare una cena con i rimasugli pur di portarli al parco in questa rara giornata di sole, e loro vi fanno impazzire con ogni capriccio immaginabile e non. Picchiano quel bambino tanto tranquillo, spaccano la paletta alla bambina, lanciano la palla del nanetto biondo al di la della recinzione.

'Ecco, lo avevo fatto per voi e voi mi fate impazzireeeeee!!!!'


Vi arrabbiate quando preparate per cena il loro piatto preferito, ma fate l'imperdonabile errore di aprire il frigo. I loro occhi fulminei adocchiano la preda e per voi e' finita. 
Vojo yogurt' 
No tesoro quello dopo, vieni che ho fatto la pasta pasticciata che ti piace tanto!'
'No yogurt!!' 
Amore, quello te lo do dopo, ora..
'NOOOOO UAUAUUUAAAAAAAAA YOGURT!!!!' 
E voi lancereste dalla finestra yogurt, pasta pasticciata, e diciamocelo, non solo.

Vi arrabbiate quando suona il telefono, finalmente non è nè l'ennesimo operatore di call center nè vostra suocera, e loro fanno tutto quanto e' in loro potere per fare tutto il rumore possibile, farsi tutto il male possibile, fare ogni danno possibile. 

Dai, ditelo che vorreste urlare come pazze! O lo fate? 
Se lo pensate solo, per me siete già nella rosa delle mamme perfette. 
Io sono tra quelle che urla, e manco si sente in colpa, anzi, mi sento molto meglio, dopo.

E vogliamo parlare della nanna? 
Tesoro è ora di andare a nanna!
'No dai no, ancora un cartone'
'Mi scappa la pipì'
'Dov'è il mio peluche? Nooooo!! Non quello l'altrooo. Noooooo non quello, il gatto, il gattoooooooo UAUAUUUAAAAAAAAA'

20 minuti, 5 peluche e tre storielle dopo.
Ora dormiamo ok?
'Ok, ma ho sete. Nooooo, non quel bicchiere!!! Quello blu!!!! UAUAUUUUAAAAAAAAA!!!!!
'Mi scappa la pipì'
Ecco infimo neonato, a te scappa la pipì, a me scappa una crisi di nervi!! Ho lavorato 9 ore, son piena di casini, domani mi troverò i casini di oggi e pure quelli di domani, ho sonno, sono stanca, c'ho le occhiaie, ho l'ascella pezzata, voglio farmi una doccia e starmene in pace due ore ok??!!!!!!! DORMIIIII!!!


Ecco, io magari rispondo così, voi lo pensate e basta, ma va bene lo stesso, in fondo siamo qui per ammetterlo: sì, siamo, più o meno spesso, mamme arrabbiate. Anche mamme arrabbiate.

La nostra forza si dovrebbe vedere da questo. Da tutte le volte che ingoiamo la nostra rabbia e riusciamo a mantenere la calma, a sorridere nonostante tutto, a non appenderli al muro.
Perché ok, magari a volte sbrocchiamo, ma quante altre siamo stoicamente, saggiamente, rassegnatamente, SUPERIORI?.
Ecco, mamme, ieri eravamo solo perfette, con tutte quelle frasi melense su sfondo rosa. Oggi lo siamo altrettanto, anche perché per mille volte che avremmo il diritto di impazzire di rabbia, ci saltano i nervi solo una. E non sentitevi in colpa!! Primo, siamo tutte così (no non credeteci a quelle che vi dicono che dopo una giornata di capricci si sentono soddisfatte perché il loro pargolo si sta creando una identità). Secondo. Perché i figli devono capire che ci sono pur mille emozione nella vita, no? Una mamma può pure arrabbiarsi e urlare, tanto poi e' pur sempre quella che si alza, l'ennesima volta, nel cuore della notte.
'Ma tu sei la mamma, e non dormi mai...'


Auguri mamme!!!

E non dimenticate di raccontarci cosa vi fa più arrabbiare!


32 commenti:

  1. In queste righe mi sembra di leggere la mia vita...
    Auguri mamme!! Per tutti i giorni dell'anno!!

    RispondiElimina
  2. Eh si, quanta verità, sono anche una mamma arrabbiata...per la cronaca: se Emma la fa prima di uscire io la cambio con tanto di conseguenze su ritardi e altro, quando è capitato a marito ha portato la cucciola al nido sporca, peccato che l'avessi fatta liquida così l'ha consegnata sudicia alle maestre e persino il piumino (era inverno) era inutilizzabile, no comment! Saremo anche mamme arrabbiate ma x i nostri figli ci siamo sempre;))) (ilmondodimelie@gmail.com x ricevere l'invito al mio blog privato)

    RispondiElimina
  3. giusto stanotte mi ha fatto uscire dai gangheri, dopo un'ora di tentativi di riaddormentamento, tra lettino, braccia, lettone, tra le 4.30 e le 5.30 (e la sveglia che suona alle 6.30).
    io mi sono arrabbiata e mi son sentita dire pure dal marito che era inutile arrabbiarsi. le orecchie fumanti devono aver fatto da segnale, visto che si è alzato e ha continuato a tentare lui a farla addormentare...

    RispondiElimina
  4. Il figlio della mia amica alla mamma, dopo una serie di interminabili capricci, al parco: "mamma, ti stai trasformando?"

    RispondiElimina
  5. Diciamo che da quando sono mamma ho scoperto una pazienza e un autocontrollo che non pensavo di avere, sebbene fossi tutto sommato una persona abbastanza pacata... ma ogni tanto sbrocco... eccome se sbrocco...
    E penso che "arrabbiata" sia l'eufenismo del secolo in certe situazione ;)
    Nanna

    RispondiElimina
  6. eccomi presente. Mamma arrabbiata a rapporto.
    Ci sono giorni che vorrei urlare urlare urlare. Capricci capricci e ancora capricci.


    Però poi...diciamo la verità: basta un sorriso e la rabbia spesso sparisce ;)

    RispondiElimina
  7. laStellainCielo14 maggio 2013 12:06

    Mentre fa colazione io devo decidere se svuotare la lavatrice o mangiare qualcosa anche io. Ovviamente va per la prima.
    Ha quasi finito che si sbrodola. Allora lo cambio. E via il capriccio perchè gli piaceva quella maglia che aveva perchè ce l'aveva anche il suo amico.
    Lo piazzo davanti ad un cartone intanto che finisco di stendere i panni.
    "Vieni a metterti le scarpe?"
    "No"
    "Ok, allora resti lì, io vado"
    "UAAUAUAUAUU" e arriva di corsa.
    Gli metto le scarpe e la giacca.
    Me lo metto anche io.
    "mi cappa pipì"
    ...............
    Vai in bagno, rivestilo, stiamo per uscire: "Bolle".
    "No, le bolle stasera"
    "UAAUAUAUAUU"
    ......

    Una delle tante mattine di follia....

    RispondiElimina
  8. presente, mamma arrabbiata, per fortuna non sempre, e che quando lo è urla. Io però spesso mi sento in colpa e spesso so che urlo perchè in ufficio non ho potuto urlare, perchè ho fatto un'ora di coda nel traffico e non potevo urlare, perchè ho guardato l'estratto conto della banca e non serve urlare, e allora alla prima pappa finita sul pavimento mi sfogo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh io come te. a volte mi sembra di prendermela con il (la nel mio caso) piccolo/debole della situazione, quello che non potrà reagire di fronte al mio sfogo. o forse me la prendo con chi so che non posso prendermela più di tanto, che in un minuto mi calmo e passa tutto e torna il sorriso perchè è una meraviglia. insomma comunque mi sento che sto usando mia figlia per sfogarmi

      Elimina
  9. Dico solo che, proveniente da famiglia cattolica credente e praticante, da quando sono diventata mamma ho iniziato a bestemmiare.
    Eh si, alla venerdanda età di 33 anni, per la prima volta nella mia vita ho staccato un moccolo che ha fatto tremare le pareti di casa, mi è rimasta una sensazione liberatoria pazzesca, e ho ritrovato la pazienza di accudire il mio pupo che si era svegliato per la trecentosettantesima volta nella notte.

    Da allora, quando sento che la stanchezza, l'esaurimento e il nervosismo prendono il sopravvento e rischio di alzare la voce con il povero undicimesenne, ne stacco una e mi calmo.

    Al mattino dopo (succede sempre di notte, ovvio), io e il compagno non ci guardiamo negli occhi, ci diciamo frasi di cortesia, evitiamo di parlare della notte passata, come a dire "so, ma non infierisco".

    Lapidatemi :-D

    RispondiElimina
  10. ciao a tutte, sono Valeria e sono una mamma arrabbiata...
    sì mi arrabbio, e a volte urlo, perchè non mi ascolta, finge di non sentirmi, a volte mi ignora e me lo sbatte pure in faccia! fa i capricci, se io gli do un no come risposta va da chi sa gli dirà di sì (tipo la nonna, sgrunt!!!) o fa ancora quello che vuole lui...
    quindi mi arrabbio... ma alla fine quel ruffiano viene sempre a abbracciarmi e mi dice "ti voglio tanto bene mamma" e lì come fai a non scioglierti...

    RispondiElimina
  11. Che strano... Mi ci ritrovo in tutto e per tutto..
    :-))

    RispondiElimina
  12. mi viene da ridere.....ma tanto eh!

    ....ma possibile che i nostri figli siano tutti così tremendamnete uguali nelle loro manifestazioni capricciose e noi tutte tremendamente uguali nelle nostre reazioni (a volte o spesso) isteriche??
    questo post l'avrei potuto tranquillamnete scrivere io!

    RispondiElimina
  13. ahahha, per fortuna che mi dite così, per un attimo scrivendo ho pensato, e se tutte mi dicono "guarda che sei tu isterica da noi tutto fila liscio..."

    RispondiElimina
  14. Avette preso in pieno, ci sono volte che vorrei urlare come una pazza.
    Tra stanchezza, capricci e fretta purtroppo succede.

    Che dire?
    Siamo anche mamme arrabbiate.

    RispondiElimina
  15. Io sono piuttosto zen, probabilmente perché ho fatto la mamma full time per tre anni, chissà. Mi incazzo eh, ma qui lo scettro lo detiene qualcun altro. Parola della vicina del piano di sopra, che quando le ho fatto notare che non si fanno le feste fino alle 5 di mattina mi ha risposto che non si urla ai bambini come fa mio marito :D
    Anya

    RispondiElimina
  16. Grazie!!!! Questo post mi ha salvato dalla crisi isterica...reduce da 5 ore di sonno, yogurt rovesciato sul divano e mentre leggevo è corso qui dal bagno dicendo "mamma ho fatto la pipì sul bidè...e per terra!"

    RispondiElimina
  17. Anche io ho scoperto di avere una pazienza che non immaginavo proprio di avere! E' che abbiamo mille cose da fare tra bimbi casa e lavoro e capita di urlare per l'ennessimo capriccio. Ma io dopo l'urlo mi pento, mi fermo , respiro e ricomincio a parlare...a spiegare :-)

    RispondiElimina
  18. Ciao! passa a trovarmi sul mio blog, al post http://tazze-spaiate.blogspot.it/2013/05/liebster-award-anche-per-me.html ti aspetto!

    RispondiElimina
  19. Presente: Mamma Arrabbiata Urlante.
    Tanto per farvi capire: la Gnoma Grande ha scritto nei suoi pensierini sulla mamma, che quando la mamma (io) si arrabbia, diventa tutta rossa e le esce il fumo dalle orecchie!
    La scena top è quando le gnome sono tutte e 3 nei loro lettini, io spengo la luce, e una a caso dice:"ho sete". Ma capperi, non me lo potevi dire 2 minuti prima?

    RispondiElimina
  20. eccomi Mamma Arrabbiata a rapporto!!!
    ho riso leggendo questo racconto, ma mi ci sono ritrovata tanto, soprattutto....nei capricci per la cena......non tutte le sere, ma quasi, è una lotta e, non tutte le sere, ma quasi, mi arrabbio......non ci credo che non esistono mamme non arrabbiate!!!

    RispondiElimina
  21. ho trovato la mia fenomenologia! hai spiato in casa mia? tazza di latte versato addosso quando è già vestita ce l'ho
    lotta tra peluche pipì acqua bicchieri prima di dormire ce l'ho
    pentirmi dopo 10 minuti di averli portati al parco o a prendere un gelato ce l'ho !

    RispondiElimina
  22. mio figlio ha 21 mesi e sta cominciando adesso a sfidarmi. Dice un sacco di NO pure mentre dorme e di proposito rovescia il bicchiere di latte guardandomi dritto negli occhi....il che credo che sia peggio che sbrodolarsi la colazione addosso per disattenzione.

    Mi arrabbio quando si vede che ha sonno, vuole andare a letto, lo dice e allora lo porto a letto e più di una volta, dopo due ore, faccio per muovermi per uscire a lavarmi i denti, scopro che oramai è mezzanotte passata e sento un "mami!" ridendo. Mi ha preso in giro per due ore, non ha mai dormito!!!
    Mi arrabbio davvero quando tortura il cane e il gatto perché sono molto buoni ma temo che si ribellino, il gatto lo ha già graffiato una volta e poi gli animali bisogna rispettarli.

    Aspettando quindi che cominci a farmi incazzé sul serio, continuo a leggere voi che ne sapete più di me!

    RispondiElimina
  23. Molto bello, non l'avevo letto...
    Si arrabbiano le persone innamorate, figuriamoci quindi, se una mamma può essere indenne ;)...
    Ti racconto, stavo con una mia amica e i nani al supermercato( mio figlio e sua figlia)mentre prendevo la frutta al fai da te, tenevo sott'occhio il nano pronto a far "danni" ;),lo chiavavo un pò ad alta voce, una tipa a mezza bocca fa"io queste esaurite non le sopporto", poi ha aggiunto che i suoi non fanno questo "casino"...Che brava! Chissà lei a quale tipologia appartiene ;)...

    RispondiElimina
  24. Ecco appunto, vedi a scrivere mentre il nano tortura il gatto...Ovviamente era "lo chiamavo" ad alta voce...!!!

    RispondiElimina
  25. Mamme urlanti ci sono anch'io !!!mi sto giusto facendo una tisana per calmare le corde vocali, la messa a letto delle 2 "fate" di 4 e 2 anni non è stata esattamente da manuale, con favola, bacino e nannadindò con canzoncine come al solito...ho sopportato stoicamente di sentirmi urlare dalla nana di 4 al supermercato che stasera non mi avrebbe fatto vedere neanche il tempo (io avevo negato i cartoni), che avrebbe detto alla sua maestra che io sono cattiva e che sarei andata in castigo, che sono noiosa...e tutta un'altra serie di cose carine. Arrivate finalmente a casa questa si è raddrizzata e ha cominciato la nana di 2,si accapigliano, tutte e due in castigo, si riaccapigliano... va beh, per farla breve, la serata si è conclusa così: in piedi davanti ai lettini come in sogno guardavo solo il mio dito indice ( no, il medio no, anche se non sarebbe stato del tutto immotivato ...)che descriveva cerchi nell'aria mentre minacciavo, sapendo bene che non serve a nulla, che "se domani non si comporteranno meglio..." praticamente ho annunciato il ritorno del proibizionismo. Mamma che giornata! Sarà il vento? E' pronta la tisana, una bella notizia!ALEGGI'

    RispondiElimina
  26. e questo è niente!!!!
    la mia ha 14 anni, vi potete immaginare cosa succede quando abbiamo il ciclo in contemporanea?
    e le ho già detto che non vedo l'ora di avere la manopusa per vendicarmi delle sue tempeste ormonali, sarà come in highlander: solo una resterà

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non vorrei demoralizzarvi, ma i figli più crescono più mettono a dura prova il tuo sistema nervoso. Ho due ometti di 14 e 8 anni e ogni giorno sono sempre a ripetere le stesse cose: ordinatevi le camere, mettete a posto i vestiti, mettete le ciabatte a posto...Ma loro niente ti guardano infastiditi; fanno le cose alla meno peggio e il giorno dopo ripartono, come se non gli avessi mai detto come si devono comportare. Non ti dico poi quando torni la sera a casa dopo che sei stata fuori 10 ore e non vedi l'ora di riabbracciarli, apri la porta e ti si propone davanti quello scenario inquietante. Credo che ormai il condominio sia convinto che sia una pazza!!!!. Per di più sapete cosa faccio? butto a terra tutto quello che non è in ordine e gli dico: Adesso mettete in ordine. Gli terngo il muso per ore ma loro vengono da te e ti dicono con gli occhi a forma di cuore: Ma tu ci ami mamma, vero?

      Elimina
    2. aiuto!! Voi, mamme di figli grandi, per favore raccontate solo cose belle che già siamo esaurite ora, se ci dite che dopo è peggio ci spariamo!!!!

      Elimina
    3. Scusate se commento un post vecchissimo, ma vi ho scoperte da poco e qui non resisto. Mi dispiace confermare l'Anonimo del 20 novembre 2013, due mostri di 16 e 14 anni e una principessa di 12...i miei polmoni sono stufi di urlare. Però non è peggio, dai. Non tocco più un solo loro vestito che non sia stato riposto nelle ceste della roba da lavare, che diamine! Poi quando sono costretti ad andare a scuola con i jeans "da sfigata" (parola di principessa) si riprendono e sistemano tutto.

      Vi saluto con una perla di mio figlio grande quando aveva sette anni: Compito a scuola: A cosa paragoneresti il mare in tempesta? Risposta: Il mare in tempesta è come una mamma arrabbiata.

      Elimina
    4. ahahahahahaha, mitico!!!!!

      Elimina

Condividi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...