domenica 23 giugno 2013

Post della domenica un po' così

E' il 23 giugno, e anche il calendario dice che è iniziata l'estate. Ah sì? No perché qui oggi ci saranno al massimo 15° e un vento gelido che soffia infimo sulle nostre teste. Bella l'estate parigina. Adesso capisco perché loro parlano sempre del tempo...
Ma siccome io non sono francese, vi parlerò di quanto sono stanca, fisicamente. Da quando sono qui, ogni anno in questo periodo mi gustavo l'arrivo delle Vacanze, con la V maiuscola proprio, un mese e mezzo al mare con mia mamma. Non dico servita e riverita, ma insomma, ci siamo capiti. Quest'anno riuscirò al massimo a fare due settimane ad agosto, certo, come i comuni mortali. Ma almeno voi nel week end avete il sole, no? Quanti di voi visitano parchi, vanno sulla spiaggia, in piscina? Noi no. Niente di tutto questo.
In più, vengo da un periodo un po', come dire... così. 
Le mie P hanno perso anche l'altro nonno, e non è stato facile, né psicologicamente né fisicamente. Ma non voglio intristirvi, immagino che molte di voi mi capiscano bene.
Di tutto questo, mi resta loro, le mie gioie, che mi fanno tanto stancare, ma anche tanto ridere. 
P1, dove sono i nonni?
Nella mia testa e nella mia pancia!
Il concetto di cuore non ce l'ha ancora molto chiaro, direi...
E la P2 cammina. Come tutti quei nani che all'inizio sembrano zombie, passettini a gambe larghe e braccia aperte. E com'è soddisfatta!

Lascio spazio ai vostri bimbi!

Valeria G.
Il papà fa la barba, M. va e lo accarezza e gli dice "papà come sei liscido!"

Stella S.
Mio nipote, 5 anni fatti venerdì scorso. Lo vedo sabato per salutarlo e gli chiedo: "allora L., quanti anni hai fatto?" e lui "5", poi si mette sulle punte e aggiunge "ma in punta di piedi 6!"

Simona C.
C., 4 anni: C, mi aiuti a mettere in ordine? e lui "mamma non sono mica il tuo robot"

Eunate DLF.
Mio figio 20 mesi vede la paletta dall'altra parte della piscina e mi dice "cucchiaio" e io "vallo a prendere" e lui urla "cucchiaiooooooo" nella speranza che venga lui.... ah, la telecinesi che figata!


2 commenti:

  1. Anya, io ti capisco e ti faccio pat pat sulla spalla per le questioni metereologiche. Ho alle spalle 14 anni spesi in climi da autunno / inverno perenne e so quanto deprimente sia non avre un'estate degna di questo nome. Per me lasvolta c'e' stata quest'anno, a Lione c'erano 35 gradi la settimana scorsa. Quindi ti auguro una destinazione futura con un sole assicurato!
    Per il resto vi abbraccio forte forte.
    Nippi

    RispondiElimina
  2. La mancanza di sole è terribile. Adoravo Bruxelles, ma il cielo perennemente grigio e la pioggia continua mi mandava ai matti..

    RispondiElimina

Condividi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...