mercoledì 19 giugno 2013

redentrici anonime vol.2

Allora, com'è andata questa settimana senza televisione?
Da noi bene e male.
Bene, nel senso che siamo riusciti a trovare diverse attività da fare, siamo anche spesso usciti a fare passeggiate, abbiamo giocato a calcio, costruito torri, insomma tante cose carine.
Ale ha capito bene la "regola" quindi sapeva che, se aveva visto la tv la sera prima non poteva chiederla il giorno dopo.


Male perchè... ho un marito.



In questi giorni avevo molto lavoro arretrato, quindi andava lui a prendere i pollastri.

Tornavo, e regolarmente li trovavo davanti alla TV.
"ma l'ho appena accesa!"
"erano stravolti.."
"dovevo cucinare .."


Insomma le mille scuse che, prima, mi trovavo anche io.

Peccato, perchè così mi ha rovinato tutto, e ha pure fatto perdere credibilità a me ED alle regole in quanto tali, insomma un disastro.



E voi?

Raccontatemi se avete tenuto duro (o almeno provato..) e com'è andata, cosa avete inventato per distrarli...


La prossima tappa ve l'avevo anticipata, doveva essere quella per noi mamme tecnologiche la più difficile: niente consultazione di  tablet o smartphone o pc in presenza dei bimbi. Impossibile? ma no, ce la faremo! Ma non ora..

no non è per pigrizia, ma perché, inaspettatamente, i pargoli vanno al mare!
La nonna se li porta 10 giorni in vacanza. Io vado con loro questo week end, poi torno, mi faccio una settimana di vera vacanza (certo, lavoro, ma ci siamo capite, no? pace, calma relax, cene a due... queste sì che sono vacanze!!!), poi li raggiungiamo, la nonna torna a casa e ci fermiamo noi. Dal "niente ferie" che si prospettava, niente male direi!! 


Quindi, inutile parlare di tablet & co, il prossimo obiettivo della madre redenta è... LA PAZIENZA!



Abbiamo appena parlato della mamma zen, no?

Ecco, prendiamo esempio.


Niente urla e strepiti (intendo noi, i nani urleranno eccome), niente defenestramenti, non legateli, non chiudeteli in camera, non sculacciateli (che tanto lo so che lo fate ogni tanto..).



Questa settimana saremo serafiche, nulla ci tangerà.

Vogliono scendere dal seggiolone dopo 3 minuti a tavola. "Bene tesoro fai pure, ma poi non mangi fino a domani, lo sai vero?" (questo vale se è la cena, se è la colazione no, meglio precisare, non sarebbe zen ;-))
Urlano come ossessi?
Passate l'aspirapolvere, non li sentirete.


Altri consigli devono darceli le mamme zen!



Su su possiamo farcela! 

Specie io, che sono al mare! hi hi


Arrivederci alla prossima settimana!





3 commenti:

  1. sulla televisione ci ho provato, e se ho avuto dei risultati è solo perchè adesso fa caldo e vuole stare fuori a giocare...
    la pazienza è una bella sfida, è già da un po' che ci provo, proprio da quando ho conosciuto una mamma zen... a volte ci riesco, a volte mi innervosisco solo di più!
    buona vacanza!!!

    RispondiElimina
  2. Mi sembra che tu sia pronta per scrivere le prossima fenomenologia: il papà boicottatore!

    RispondiElimina
  3. Sulla televisione sono andata bene... e te credo ero in campeggio lontana dalla civiltà! :-) Sulla pazienza mi poni una sfida ben più ardua, ma ci voglio provare... ti saprò dire!

    RispondiElimina

Condividi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...