Quest’estate che dovrà finire…

Mare? No, il cielo sopra Parigi, visto dall’aereo.

Sabato tornano. Dopo sette, lunghissime settimane le mie P tornano a
casa. Io sarò a lavorare, perché domani inizia la Mostra del cinema di
Venezia, ma non importa. Andrò a dormire e loro saranno lì. Mi sveglierò
e loro saranno lì. Con le loro risate, i loro pianti, i loro vestitini
minuscoli, i loro piedini grassi, le loro gotine abbronzate. Sono due
bambine bellissime e simpaticissime, e io sono tanto orgogliosa di
essere la loro mamma.

Come posso avere tanta paura di volare?

Un passaggio a Milano, dalla nonna.

Vi ricordate il matrimonio cinese?

Da Milano al mare, dormo beata.

Chissà che ha visto…

Pronte a salpare?

Mmm… bona la mamma sai!

Però preferisco la focaccia.

Io invece i cereali nella tazza.

Amore mattutino.

Mamma, perché questi tati hanno i denti così?

Persa da qualche parte tra le Alpi, au revoir Italie.

Tags from the story
Written By
More from Anya

La mamma progressista

Share this...FacebookPinterestTwitterLinkedinemailEh no, non è una fenomenologia. Potrebbe essere, per carità. Ma...
Read More

5 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *