Torna a casa, Pregunta. Di Ikea, lacrime, piumini e ristoranti a Lima.

Share this...
Share on FacebookPin on PinterestTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone
Domani si va all’Ikea.

Di solito la cosa rende felice me, ipereccitato Leo e disperato Bronto.
Questa volta la cosa rende tristi tutti e 3.
La missione è l’acquisto di un piumino matrimoniale .
Sì, il 2 di agosto.
Un piumino matrimoniale con destinazione Lima.
E’ estate ed è in partenza con marito e figli per il Perù.
Solo che questa volta non ha comprato il biglietto di ritorno per l’Italia.
Senora, el mi paese è in via de svilupo, c’è lavoro, c’è possibilità, c’è futuro. 
El su Paese muere.
Già. 
La mamma di Pregu, sull’onda del  Pil e del turismo in crescita ha aperto un ristorante a Lima.
Pregu ha 2 figli: una bimba nata in Italia, che porta un nome italiano, e un bambino che qui ha imparato a leggere e a scrivere e che parla poco la lingua del paese dove è nato.
Pregu ha un permesso di soggiorno, ha confermato il posto all’asilo nido per la piccola, ha iscritto a scuola il grande, ha un conto corrente in Banca Intesa, una domanda per l’ottenimento degli assegni familiari pendente all’Inps, contributi pagati per anni.
E un biglietto di sola andata per Lima.
A Lima la aspetta un ristorante in via di avviamento e la speranza di un futuro migliore di quello che sembrava aver trovato qui, fino all’arrivo della crisi economica.
Lascia la porta socchiusa, Pregunta.
Lascia tutto come se dovesse tornare, perchè non si sa mai…
Ma sa che non tornerà.
4 anni fa ha ricevuto in braccio un piccolo di 6 mesi e l’ha accudito come avrei fatto io.
Meglio di come avrei fatto io.
Lascia un bambino di 4 anni e mezzo.
Porta via un pezzo del suo cuore.
E un pezzo del nostro.
Cosa possiamo regalarle per ringraziarla?
Un ricordo, qualcosa che le parlerà di noi e del su Leonardito?
C’è una cosa che ho sempre voluto comprare e non ci sono riuscita. L’ho comprato ai mi figli, ma no per noi, senora.
Dica, Pregu, quello che vuole…
vediamo se possiamo…
A Lima il clima non va sotto i 15° nemmeno d’inverno.
Non so a cosa servirà.
Ma domani, 2 agosto, noi si va in cerca di un piumino matrimoniale.
Destinazione Lima.
Tags from the story
Written By
More from Klarissa

Fenomenologia della mamma: l’ipocondriaca

Share this...Il binomio salute-bambino divide il mondo della mammitudine in 3 grandi...
Read More

16 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *