Fenomenologia della mamma: la mamma creativa

Share this...
Share on FacebookPin on PinterestTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone

Identifichi la Mamma Creativa già in nursery, nel post parto, nonostante gli oppiacei in corpo e l’estasi prodotta dal prosciutto crudo dopo 9 mesi.

Te ne accorgi quando consegnate alle infermiere i sacchettini contenenti il cambio. 
No, perchè tu estrai qualche sacchetto per i surgelati con il nome di tuo figlio scritto con una Bic.
Lei estrae dei sacchettini cuciti a mano con ricamato il nome della pupa. 
E solo in quel momento realizzi quanto sei Ciofeca col tuo sacchetto Domosprak (oh, i Domopack costavano il doppio!).
Alla prima passeggiata in carrozzina, capisci che quella cosa retata posta sui bavaglini non è una protezione anti rigurgito corrosivo, ma ci si può ricamare a punto per.
No, a punto meno.
Ok, ok, a punto croce.
La Creativa non è solo ricamatrice, no, la creativa taglia, cuce, disegna, dipinge, ritaglia, incolla, colora…è una maga.
Tu hai una zappa per semina al posto delle mani e la usi come un contadino della Bassa dopo 3 bianchini.
Lei ha delle mani d’oro.
Le conti le dita: ne ha 10.
Come te, eh!
La Creativa ha frequentato un innumerevole numero di corsi, su cose di cui ignori l’esistenza e che a lei paiono vitali.
Non sai cosa sia il decoupage???? 
Ehm…
Non hai un fornetto per il fimo???
Che è il fimo, si mangia?
Non usi i washi tape?
Ehm…no, ma posso sempre cominciare a farlo…
La Mamma Creativa è quella che al parco giochi, mentre tu ti stai chiedendo come diavolo hai fatto a dimenticarti la merenda anche oggi, sta creando animali coi palloncini colorati, che si porta dietro per sconfiggere i momenti di noia. 
O i momenti in cui i bambini si sono stufati dei suoi giochi di prestigio.

Non lo avete fatto voi il corso da prestigiatori????
La Mamma Creativa inizia ad organizzare la festa di compleanno…ehm…un anno prima.
No, perchè sia mai che ordina qualcosa di pronto! Ignobile cosa! Deve fare tutto lei con le sue magiche mani.
Per lei è sempre Natale, Pasqua, Carnevale…c’è sempre una festa da organizzare! E bisogna partire con largo anticipo!
Perchè mica vorrai comprare una tovaglia????

La Mamma Creativa passa i pomeriggi coi figli a dipingere, cucinare, fare sculture.

Ha sempre un lavoretto da fare, un’idea da realizzare.

Non importa se il nano deve mangiare, lei ha una torta di pannolini da consegnare: che se ne faccia una ragione!

Non fa nulla se la piccola è piena di cacca fin sopra i capelli, lei ha da fare gli inviiti per la sua festa di compleanno.
A mano.

A partire dall’estrazione della cellulosa.
Che gusto c’è, altrimenti?
Imparate, Ciofeche!
Tags from the story
Written By
More from Klarissa

#giochiamoinsieme : giocare coi figli, ne siamo capaci? Io non molto, lo ammetto.

Share this... Giocare coi figli. Ci sono mamme e papà bravissimi a...
Read More

24 Comments

  • Io tento di diventare una mamma creativa proprio per passare i pomeriggi chiusi in casa…per non spendere un miliardo per far ricamare il nome di mia figlia sui sacchetti dell'asilo ma non ci riesco!!sono l'anticreativa per eccezione!ho provato a fare la.plastilina in casa ed è stato un disastro! Basta mi arrendo, però un pochino le invidio ste mamme:( bianacanotte

  • I miei sacchettini erano rigorosamente ricamati a mano e pure il fiocco nascita!!! Beccata in pieno! Adesso però con la nana ho abbandonato tutto!!! Per il momento!!!

  • Cavolo, pure io ho sempre invidiato le mamme creative – io che appunto ho zappe al posto delle mani e le dieci dita sembran fatte apposta per attorcinarsi non appena tento di 'creare' qualcosa dal nulla (ma l'avete mai sperimentata quella terribile cosa, idemoniata e dotata di vita propria che è la CollaACaldo????); mi consolo pensando che ciascuno ha il suo Destino – il mio è lavorare, badare alla cucciola e far indigestione di 'leonardo' e 'PaintYourLife' assolutamente invano!!!

  • Allora io sono un ibrido! Avevo si i sacchettini ricamati, alla nursery, ma da qualcun'altra!!! E dove non bastavano quelli ho (ab)usato di quelli dell'Ikea!!! Per le feste organizzo tutto ma a mano faccio solo le torte con la pasta di zucchero (che però compro pronta…). Ad ognuno il suo mestiere, io sono un ottima organizzatrice ma recluto volentieri qualcuno che sappia usare le mani meglio di me!!!!

  • La mamma creativa. ..c'est moi! Sono quella che ricamava allattando e preparava megafeste con cadeaux personalizzati, che non comprava torte ma le faceva di persona. Per i primi due figli. Al terzo. ..giusto i lenzuolini e i sacchetti. Fare la mamma creativa è un lavoro usurante

  • ecco, diciamo che io mi riconosco in quella con i sacchetti da freezer!!! xkè lavoro, xkè ho tre figli, xkè il tempo non basta mai e non lo spreco a ricamare 🙂
    ai miei figli però ho promesso di diventare creativa almeno per un giorno… mi constringono (li strangolo, che dite?) a partecipare a questo concoso http://www.freebirdsilfilm.it/food-contest.html
    xkè sono già pazzi per questo ultimo film di quelli di shrek… se non partecipo chi li sente (chi vince vince un video coin i protagonisti del cartone… immaginatevi quanto si gasano!!) quindi giovedi cinema e venerdi concorso… ma li adoro 🙂

  • creativa a singhiozzo….bavaglini ricamati da me ma i cambi in ospedale con i sacchetti da freezer e il nome scritto sullo scotch di carta per chiudere il sacchetto. e da quando è arrivato lo gnappetto (2 aa) ormai il punto croce lo rispolvero solo per il bavaglino di benvenuto per il figlio di qualche amica/o. con lui giardinaggio estremo (anche in casa), biscottini, giochi di carta ma anche cartoni animati, perchè oltre ad essere mamma lavoro (e voglio lavorare)….e vi dirò…faccio con lui ciò che mi piace e mi diverte, per riempire il pomeriggio quando lo prendo dal nido e non si può andare al parco. ma non sopporto quelle che cercano in tutti i modi di evangelizzare il mondo con il cibo BIO a ogni costo, le giocolerie, l'essere creativi e che da quando la maternità ha bussato alla loro porta si esprimono solo per filastrocche o canzoncine. 😉

  • Mamma aspirante-creativa all'appello! Vale anche se le cose che TENTO di fare mi vengono male, sì?! Ahhhhhh ma non mi arrendo, eh! Io imparerò a sferruzzare, imparerò a fare pippottini di pasta di zucchero, gli orecchini, i maglioncini, i vasi cinesi dipinti a mano e mille altre cose inutili 🙂 Intanto mi riconosco in questa frase "Tu hai una zappa per semina al posto delle mani e la usi come un contadino della Bassa dopo 3 bianchini." Forse è perché SONO della Bassa. Sospiro e invidio chi il dono ce l'ha per davvero… Comunque è genetico, mia madre mi ha fatto le bomboniere per il matrimonio. All'uncinetto. 150. Stica.

  • Presente… figlia di mamma creativa e… di conseguenza mamma superciofechissima, con 5 sacchetti domopack alla nascita. Però fiera della lotta compiuta perchè preferivo il mio domopack ai ricami e patcwork di mamma e suocera.
    Che poi… volete mettere la soddisfazione di scrivere per la prima volta il suo nome per intero con la bic, e pensare a tutte le volte che quel nome lo riscriveremo su moduli vai???

  • Presente!…perche vuoi mettere farsi la neve finta con i pannolini sbuzzati!?! (Tra l'altro economicissimi!)…hahaha…una tragedia!
    A volte star dietro al neurone é peggio che star dietro ai figlioli!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *