lunedì 14 aprile 2014

Fenomenologia della mamma: la mamma con marito che non fa una cippa

Su, alzi la mano chi non fa parte di questa categoria!
E non venite ora fuori tutte con “nooo, mio marito mi aiuta tantissimo”, “mio marito fa tutto lui”, “mio marito collabora”, “mio marito bla bla bla”.

Certo, e ditemi pure che ha partorito, adesso.

Che soffriva anche con voi mentre spingevate.

No perché il mio si è addormentato.

Entrambe le volte.
Bla bla bla bla bla.



La mamma con il marito che non fa una cippa (o, diciamocelo pure, uncazzoniente), è quella che quando è incinta sposta i mobili e monta la cameretta, perché lui deve andare “un attimo in bagno” (presente quell'attimo che succede in genere 3-4 volte al giorno, nel weekend?).

E' quella che la notte sta sul divano col neonato alla tetta, e quando il neonato finalmente si addormenta, lei resta comunque sul divano, sia mai che disturbi il marito.

Perché lui il giorno dopo lavora.

E' quella che non può chiedere di cambiare un pannolino: suo marito schifa la cacca.

Ah perché io invece mi ci faccio le maschere. Sul viso. E che gusto mentre ceno, ci insaporisco i carciofi!


E' quella che la mattina si alza un'ora prima perché deve preparare entrambi i figli, le colazioni, rifare i letti e portare il caffè a LUI (prima di rifare il letto, ovviamente, anche se a volte la tentazione di soffocarcelo dentro è forte).

E' quella che troppo spesso lo giustifica con frasi tipo:

“non sa come fare”

“loro vogliono solo me”

“è stressato dal lavoro”

“porta a casa i soldi ” (anche quando pure lei lavora, tanto 99 volte su 100 guadagna meno)

“in fondo l'ho voluto io”

Tu? L'hai voluto tu?

Eh no bellina. Tu, mamma con marito che non fa uncazzoniente, hai voluto al 50% questo figlio, e lui ha voluto l'altro 50%. Come? Hai insistito? L'hai convinto? E quando si lasciava andare al piacere di far sguazzare i suoi forti e virili spermatozoi nel tuo utero fecondo? O forse gli piace pensare che sia stato l'idraulico?

E cara mamma di marito che non fa uncazzoniente, ti stupiresti di sapere come i tuoi figli possano stare tranquillamente col fancazzista. Basta imporlo, a tutti.

Ciao, io esco.

“Eh ma...”

Eh ma nulla. Siamo nel 2014. Svegliate questi trogloditi. Prendeteli a calci nel sedere, se necessario.

Ma cacchio, svegliateli. Non esiste che gli uomini non cambino pannolini o non si alzino la notte. I figli si fanno insieme, nella gioia e nel dolore. E se pensate che non possano cambiare, crescerete figli maschi fancazzisti come loro, che avranno l'esempio del padre fancazzista e della madre sottomessa.


La mamma con il marito che non fa una cippa è una mamma che deve darsi una svegliata, credete a me.

PS Giusto per informazione, mio marito, di ritorno venerdì scorso dal Pakistan, oggi è volato in Italia con le due P. Io li raggiungo giovedì.

18 commenti:

  1. Mio marito mi ha aiutato la notte e tutt'ora che i bimbi sono sulla soglia dei 3 anni , se la notte deve alzarsi lo fa....gli prepara il latte e li porta pure a spasso...ma il cambio pannolini non fa per lui....non ci ha mai provato e adesso che stiamo per toglierlo...è inutile anche spiegarglielo come si fa ^_^....

    RispondiElimina
  2. Ma sì, io ce lo lascio solo senza preavviso coi bimbi... e loro stanno benissimo, sono io che poi quando torno mi sento male a vedere la casa O.O ahahahah!

    RispondiElimina
  3. Buh, io devo essere un'aliena. Mio marito lava, stira, stende, pulisce, si alza la notte, prepara il biberon, cambia il pannolino, fa il bagnetto, culla, gioca, ecc. Tutto al mio pari. Facciamo tutto al 50%. Anzi, a volte fa più lui, altre più io in base a quanto è stanco ognuno dei due. Io ho fatto il cesareo e lui veniva in ospedale al mattino alle 8 (a volte l'hanno pure sgridato perché era troppo presto) e stava con me fino alle 22/23 la sera. E siccome ho partorito vicino a capodanno la notte del 31 è stato con me e la bambina fino all'1 di notte. Quando sento di mariti che se ne fregano mi viene da dare un calcio sui denti a loro e due alle mogli che glielo permettono!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi associo.
      Che...mica avremo il marito in condivisione?

      Elimina
    2. Mi associo pure io.
      Però ho visto che tante mie amiche hanno gli uomini che non fanno niente non perchè sono incapaci.....ma perchè loro per prime li trattano come incapaci! E ovviamente perchè sti uomini dovrebbero rompersi? Hanno ragione.

      Elimina
    3. anche il mio aiuta tanto in casa. Fa molto più lui anche se torna alle otto di sera e io sto a casa, ora. Ha sempre fatto tutto in casa. Anche quando viveva con la madre. E' l'unica cosa per cui ringrazio mia suocera!! ahahahah
      E davvero piglierei a sassate quelle donne che non si "svegliano"

      Elimina
  4. Io no io no io nooooo....
    Sono fuori dalla fenomenologia!!!
    Ecco il mio si è addormentato durante la prima parte del travaglio ma poi, di notte si alzava e mi portava il bimbo a letto, ha cambiato più cacche lui di me. La mattina lui è a casa quindi sistema casa, fa i letti, sta con il bimbo, mi fa trovare il pranzo pronto e poi lava i piatti e sistema la cucina.
    Non è un rapporto 50 e 50 ma quasi. Del resto io non voglio che stenda, stiri o pieghi la roba perché non lo fa come voglio io!!!! :).
    Ilenia

    RispondiElimina
  5. Ho degli amici che quando mi hanno annunciato che sarebbero diventati padri, ho provato "pena" per le loro compagne.
    Non fraintendere, ma questi erano persone abituate ad essere serviti e riveriti, tanto per dirna una, uno di loro aveva la mamma che gli tagliava le unghie dei piedi.
    E io già mi vedevo queste poverette indaffarate tra pianti, coliche, cacche, senza l'aiuto di nessuno.
    Mi sono dovuta ricredere all'istante! mai visto padri cambiare pannolini con cura, come loro, vestirli, portarli a spasso in carrozzina, preparare le pappe, giocare con loro.
    Il problema spesso siamo noi donne, che li vediamo un po' "impediti" e non ci fidiamo.
    Ma basta dare loro fiducia.
    In fin dei conti abbiamo deciso di procreare con loro, quindi proprio dei cretini non saranno no?
    Col primo figlio, allattato artificialmente, mio marito spesso mi chiedeva alla sera di darglielo lui il biberon e io di farmi una bella tirata di sonno.
    I primi tempi non l' ho mai fatto, mi sembrava una "proposta indecente" ahah ma dai, la mamma sono io, non posso lasciar fare queste cose al padre.
    Poi mi sono tranquillizzata e allora via libera al papà allattatore.
    Idem i vestiti:
    ho sempre preparato io i vestiti dei bimbi al mattino, fino a che un giorno mi ha detto: ma guarda che sono ancora capace di scegliere abiti decenti e infilarglieli eh!"
    Ho mollato la presa anni fa e sono molto più rilassata.
    Fidiamoci di questi padri!

    RispondiElimina
  6. Ben detto! Mia moglie però è molto più avanti, il suo svegliarsi è andato oltre. La moglie che non fa uncazzoniente!
    Per cui da troglodita rieducato vi dico: prendete esempio!
    In fondo mi pare che l'importante che almeno uno dei due faccia uncazzoniente? Giusto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahah ma per non fare uncazzodiniente devi esserci nata.
      Io non riesco a stare per più di 10 minuti seduta sul divano, a prescindere da marito e figli.
      Quando capita che sono a casa da sola devo ribaltare la casa e pulire a fondo o cucinare.
      ma sono scelte mie.
      Avevo una mia compagna di classe la cui mamma non si è mai alzata prima di mezzogiorno, dal lunedì alla domenica.
      Faceva tutto il marito e dopo 40 anni sono ancora felicemente sposati.

      Elimina
  7. Ecco, il mio non è che non fa un cazzo di niente, ma potrebbe di certo fare di più. Del tipo, sono stata malata quest'ultima settimana (http://nerdygeekymommy.wordpress.com/2014/04/15/a-spasso-col-nurglino/), i primi due giorni mi ha dato una mano coi pannolini ma appena la febbre è calata un minimo, sono stata io a dover caricare la lavatrice. Poteva andarmi peggio, eh, che se la cucina non è esplosa in questi giorni è solo perchè la lavastoviglie la fa sempre lui, ma diciamo che non si ammazza per aiutarmi, con tutto che lavora la sera e la mattina può dormire, di notte mi alzo quasi sempre io.

    RispondiElimina
  8. Io invece rientro proprio in questo post e non mi piace. Vorrei che lui facesse molto di più sia in casa che coi pupi. Vero anche che gli do poca fiducia perchè mi ha delusa troppo.

    RispondiElimina
  9. Ma tu anya avevi un marito così e lo hai convertito col tempo oppure?

    RispondiElimina
  10. Ah, noi ci si barcamena: un po' io ed un po' lui :)
    Dipende dai periodi di mutua disperazione (ed ultimamente la disperata che necessita di fareunca@@odiniente sono io...)

    RispondiElimina
  11. Che poi a volte è peggio quando il marito ti da si una mano, ma poi te lo fa notare e dal suo punto di vista quella che non fa uncazzoniente sono io.
    Certo, sono al 7° mese della seconda gravidanza, lavoro 6 ore da lun a ven, quettrenne da svegliere e preparare (ma la porta lui all'asilo eh), quando torno dal lavoro commissioni, qualche faccendina a casa e poi corro a prendere la pupa, un giorno c'è la piscina, poi il parchetto o biblioteca o merende varie...
    Di nuovo a casa imposto la cena (lui ama cucinare, quindi spesso fa lui) sistemo la cucina ecc... e metti a letto la pupa, che si sveglia spesso la notte e chi si alza son sempre IO.
    Il sabato i mestieri li faccio io... o a volte insieme...
    Ecco, visto che gli capita di passare l'aspirapolvere o stendere il bucato in pausa pranzo bisogna pure dirgli grazie! E poi mi chiede con quell'aria da uno che ci crede come mai sono tanto stanca!
    o_O

    RispondiElimina
  12. Io devo dire che in questo ho un marito e padre d'oro. Da subito, sin dai primi mesi della convivenza mi ha sempre aiutata, lavoravamo entrambi e facevamo sempre tutto insieme anche in casa, se io pulivo il bagno e pavimenti lui contemporaneamente faceva piatti e riordinava il salone, io stendevo i panni lui li raccoglieva e stirava, al sabato pulizia generale fatta sempre insieme, alla sera un giorno cucinavo io quello dopo lui, sempre incastrati alla perfezione. Ora sono mamma e casalinga ma a che così col figlio fa tutto, come me, è un vero e proprio mammo, ora io sono incinta della seconda figlia, al settimo mese e ho problemi per cui devo stare a riposo, lui fa tutto col figlio veste, cambia pannolini, prepara biberon, al mattino se lo porta in giro con lui e al pomeriggio che lavora mi appoggio alla mia famiglia. Ma quando c'è lui a casa sono tranquillissima perchè è come me, anzi, per tante cose pure meglio!!!!

    RispondiElimina
  13. Mio marito è un cazzone!!!! Non mi ha mai aiutata e continua a non aiutarmi!!!! Da incinta facevo tutto io e ora faccio tutto io!!! Tra poco mio marito non sa nemmeno di che colore sono gli occhi di sua figlia!!! Io non so cosa fare, per far stare mia figlia con il papà gli devo dire anzi pregare stai un attimo con tua figlia per favore!!! Ma secondo voi è mormale??? Ma cavolo!!!!

    RispondiElimina
  14. Mio marito figlio unico è stato cresciuto da una mamma che faceva e fa tutt'ora tutto, una donna il cui unico scopo nella vita era ed è accudire il prossimo...me compresa. Mio marito non fa nulla oltre al lavoro, io ho una signora che mi aiuta con le faccende di casa, quindi posso sopravvivere altrimenti ad oggi con un bambino che non mangiava, non dormiva, non faceva la cacca e aveva il reflusso gastrointestinale lo avrei ucciso...w le donne

    RispondiElimina

Condividi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...