martedì 29 aprile 2014

Mamme senza tempo? Ecco le regole per un efficace (e efficiente) shopping on line

Non esistono più le mezze stagioni.

E non esistono più una cippa!
Anche l'abbigliamento tecnico conta.

Non so dalle vostre parti, ma a Parigi il tempo da marzo a... settembre è un vero schifo. La mattina ci sono 5°, all'ora di pranzo si cuoce, la sera si sta bene. E in tutto questo, mentre la sera tolgo le briciole dal pavimento, mi pongo la complicatissima questione:

cosa metto domani alle bambine?

Eh sì, per me è una cosa seria. Perché quando si hanno due femmine vanitose e smorfiose, mica è facile.


Quello dell'abbigliamento bambino è un argomento che mi sta a cuore. Odio le cose troppo rosa, troppo frufru, troppo di troppo. Tutto il contrario della P1, praticamente. E quindi bisogna mediare. Trovare una via di mezzo tra la mia sobrietà (che poi, sobrietà... dipende dai punti di vista) e la sua kitcheria estrema.

Fosse per lei, i cinesi del mercato del mercoledì a Bresso farebbero i miliardi (a proposito, ringraziamo la nonna per gli ultimi vestiti ricevuti!).

E quindi quando riesco, appena ho un po' di tempo, tornata dal lavoro, dopo la cena, la messa a letto, la pulizia, la doccia, le creme rassodanti, mi dedico alla ricerca. Perché si sa, una mamma impegnata, che non ha un minuto nemmeno per respirare, non va in giro per negozi.

La mamma impegnata compra ON LINE.
Mamma, pensaci tu.

(In verità, anche la mamma casalinga, vuoi mettere la soddisfazione del click?).

Ma ce ne sono ancora tante che temono di incappare in errori. Macché errori! Eccovi le regole per un ottimo shopping online.

  1. Comprate quando non siete alla frutta: se vi servono delle scarpe per SABATO e siete al giovedì sera, trovate un modo di passare in un negozio, magari in pausa pranzo. O pensateci un po' prima, vi giuro che è possibile.
  2. Leggete le etichette: guardate di che materiale sono fatti i vestiti (alcuni tessuti danno fastidio) e come si lavano; almeno saprete se dovrete mettere in conto anche la lavanderia.
  3. Cercate qualche commento: informatevi sulla marca per sapere come veste, in modo da non sbagliarvi sulle taglie.
  4. Informatevi sulle politiche di cambio/reso: se potete cambiare o rendere il prodotto acquistato potete andare tranquilli; spesso, inoltre, fanno tutto i siti, spese di spedizione incluse.
  5. Concentratevi su quello di cui avete bisogno: se volete che i vostri figli abbiano un guardaroba decente, non comprate a caso. Fate una lista: quello che serve veramente, come abbinarlo, quando usarlo, ecc. In questo modo farete acquisti mirati e, se proprio volete, alla fine potrete anche prendere qualcosa di sfizioso giusto per (ma almeno avrete evitato di ricevere un pacco pieno di roba completamente diversa da quella che vi serviva!).


E voi? Comprate su internet? Avete delle regole da condividere con noi per uno shopping bambinesco di successo?

3 commenti:

  1. io online compro libri e giochi, non mi sono ancora fidata a comprare anche vestiti, ma il passo è breve e credo che presto lo farò!

    RispondiElimina
  2. Io ultimamente compro solo in internet..un apaio di siti di vendite online fidati, marchi buoni e prezzi scontati..che poi, se siano della stagione scorsa poco importa...scarpe, vestiti e giochi..fin'ora toppato solo una volta con le sczrpe, ma le metterà piu avanti....

    RispondiElimina
  3. ... io praticamente compero solo su internet... e su 3 siti. Invito tutti a ricordarvi nel dubbio di ricontrollare gli ordini ogni tanto... magari avete comperato la stessa cosa da due siti diversi. Per me una regola è andare sul sicuro con le marche: se sono conosciute e già sperimentate si evitano i problemi della taglia! e questo è importantissimo!

    RispondiElimina

Condividi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...