lunedì 19 maggio 2014

Fenomenologia della mamma al #mammacheblog


Questo fine settimana, più precisamente venerdì e sabato, sono stata, come altre 250 blogger suppergiù, al Mammcheblog, evento ormai sotrico organizzato da Fattore Mamma per le mamme blogger o comunque mamme della Rete.




Non poteva mancare, quindi, una fenomenologia della mamma al #mammacheblog:


- La gnocca. O meglio, un mucchio di gnocche. Ma le mamme blogger non dovrebbero essere  nerd, un po' sovrappeso, sfigatine e sempre in tuta? No, ve lo assicuro. Ho visto dei culi che fanno invidia  ad Alessandra Ambrosio (non sapete chi è? manco io, me l'ha suggerita Anya ovviamente, alla mia richiesta di una Vip culetto d'oro), degli outfit da FashionCamp, chiome stilosissime, fluenti o cortissime che fossero.

Quindi, uomini, apritevi un blog e l'anno prossimo venite a farvi gli occhi al Mammachegnocca Mammacheblog.




- La timida. Quella che legge il nome del blog sull'etichetta appiccicata ad altezza tetta, riconosce la blogger che segue da tanto... ma proprio nun gliela fa a presentarsi, e tira dritto.
Su tesoro, siamo al Mammacheblog, non alla notte degli Oscar, siamo tutte sullo stesso piano, cambia solo il numero dei lettori. Quindi avanti, presentatevi senza problemi! Se proprio doveste trovare la stronza di turno, avete un ottimo motivo per depennarla e scoprire altri blog.
  


 - La stronza, appunto. Quella che vi presentate, vi guarda malissimo, legge il nome del vostro blog con la faccia da "e 'azz'è questa? avrà almeno 2.000 follower su twitter? perchè altrimenti no, mi rifiuto". Oh, non si può essere tutte simpatiche, no? Quindi, "amiche" come prima. Oppure attuate la strategia di cui sopra.


- La spudorata. Al contrario della Timida, questa si presenta a Laqualunque, si finge accanita lettrice del blog di tutte, salvo poi smascherarsi miseramente. "E tua figlia è a casa?" Emh, a dire il vero ho due maschi. "Ah, sì, però dai, ormai sono grandi, uno va alle medie no?". No.

- La molesta. Quella che ti si appiccica e non ti molla più. No, tranquille, non parlo di nessuna che mi abbia approcciato, ma c'erano alcune blogger con cui volevo parlare che vedevo perennemente marchiate dalla Molesta. Detta anche Guardia del Corpo.

- La pallista. Ce ne sono di diverse tipologie. Da quelle che  millantano contatti altolocati, e ti chiedi allora perchè siano ancora  perfette sconosciute, a quelle che, al contrario, giurano di essersi fatte da sole e che il loro exploit sia avvenuto assolutamente "per caso". Quando hanno fior fiore di contatti e/o agenzie che gli parano il culo. E si vede.

- La polla. Quella che crede alle balle di cui sopra.

- La grandona: il suo blog non lo conosce neanche sua madre, ma si atteggia come se fosse la topblogger per eccellenza.Manca poco non si faccia fare il baciamano.

- La umile. Il contrario della Grandona, spesso è davvero una Topblogger, ma ti saluta e si complimenta per tuo blog. Chapeau.

- La topblogger: non chiedetemi chi è, è una figura un po' evanescente, in fondo è un po' come dio, ognuno ha il suo ;-). 

- La tarocca. Quella che sul blog è in un modo, e di persona tutt'altro. Magari sul blog è dolcissima e di persona una gran stronza, o quella che sui social appare come una strafiga ma quando la vedete non potete crederci. Ma anche quella che sul blog è una gran stronza e di persona è semplice e simpatica.

- La reporter: ha fotografato ogni singolo angolo, dettaglio, biglietto. Ora li sta vendendo alla Cina.

- La azzocifaqui: "ciao, e tu che blog hai?" "Non ho un blog". Ah.

tiasmo e machedavvero al Momtalk

- La gramigna, quella che si infiltra ovunque e si appiccica a chiunque. Cioè, io.

- L'amica: quella per cui il #mammacheblog è un raduno di vecchie amiche. Da quello che ho notato ormai è un'amicizia virtuale, che corre sui fili di wathsapp e facebook, ancora più che dai commenti ai rispettivi blog. E' bello però vedere questo filo che corre sotterraneo e ogni tanto diventa reale.


- La nuova amica: sì, perchè in fondo è questo il bello del #mammacheblog. Vai per conoscere le tue blogger preferite, torni che non ne hai vista neanche una, ma al contempo hai un pacco così di biglietti con blog da seguire. E nuove amiche da seguire. Perchè quando ti conosci davvero, seguire un blog non è più un passatempo, un sostituito della pausa sigaretta, ma diventa un modo di restare in contatto, di sapere cosa succede all'altra. Che è poi il senso per cui i blog sono nati una quindicina d'anni fa, no? 







E voi, perchè seguite i vostri blog preferiti? E quali sono?







33 commenti:

  1. che ridere! leggendo il tuo post ho subito pensato "vediamo chi potrei essere io?" hihi.
    mi dispiace non averti conosciuto al #mammacheblog 8)

    RispondiElimina
  2. Eh vabbè, ma adesso vogliamo anche i nomi! O almeno qualche indizio in più! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh no, dovrete passare sul mio cadavere!!! ;-P

      Elimina
  3. I biglietti?? No ma li avevi preparati anche tu?? Fai post sul premammacheblog!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. son quelli dell'anno scorso, eravamo partite lanciate ;-P

      Elimina
    2. PS, ok, l'anno prossimo mi segno di fare il pre-mammacheblog!

      Elimina
  4. Io ho sentito una dire durante al fotografo le sessioni fotografiche accanto all'analisi della pelle (pensa che io avevo capito che bisognava per forza passare prima dalle mani del visagista delle dive se no venivi male nelle foto): "Non fa niente se fotografi il passeggino del bimbo, anzi mi fai un favore: è del mio sponsor". Bah.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahahahah, non ci credo!!!!!! allora dovevo fare anche "la sponsorizza"!!!

      Elimina
  5. Scusate per l'italiano del mio post.

    RispondiElimina
  6. oddio che ridere è tutto vero! Io spero di essere tra quelle simpatiche ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Elena, tu sei la Tale Quale, come sei sul web, sei anche di persona! E sì, sei sempre carina e simpatica ;-)

      Elimina
  7. Davvero davvero muilticolor, questo mammacheblog... essendo poi il io primo, ecco la timida per eccellenza, tant'è che non mi sono nemmeno presentata ^_^ e allora, piacere, sono carla, una blogger timida ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carla, ho capito chi sei, eravamo nella stessa fila! Più che la timida, dal tuo racconto sei La Labile, sempre con la lacrima in canna! hihihi

      Elimina
    2. uè... sono anche andata a cercare la labile... ma che pirla... esiste "la pirla"? ^_^

      Elimina
  8. Qualche anno fa il mio preferito era Machedavvero, ora senz'altro il vostro!

    RispondiElimina
  9. io sono la Polla, tutta un SIIII????DAIIII!NON CI CREDOOOO (e poi messaggino al marito per dirgli: qua sono tutte più brave di me aiuto!!!) :-DDDD

    RispondiElimina
  10. Ah, ah, ah! devo proprio venirci anch'io l'anno prossimo! Ti sei dimenticata della categoria "la sfigata" di cui sono una degna rappresentante con il mio blog in piedi dal 2011 ma con neanche 80 followers...probabilmente qualcosa mi sfugge!
    Silvia

    RispondiElimina
  11. Polla, presente! Davvero, i bigliettini, ma daiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii! Il prox anno vengo anch'io, malissimo che vada posterò la notizia dell'evento, ah, ah!

    RispondiElimina
  12. ahah! mi è sembrato di vederle, tutte (io c'ero l'anno scorso, ma non quest'anno, ed ero una a altezza retta, diciamo che sarei potuta essere benissimo la timida, dal mio punto di vista).

    RispondiElimina
  13. ciao,
    io sono la timida... quella che guarda tutte con un sorriso ebete pensando DAII ma è proprio lei... e non ha il coraggio di presentarsi, anche perchè sono anche nella categoria Sfigata come ha descritto Silvia :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh no ragazze La Sfigata non è contemplata!! Come dicevo, siamo tutte sulla stessa barca!

      Elimina
  14. Polla presente!!! Bellissima analisi delle mamme presenti...E cmq il tuo blog è bellissimo! (Ci siamo conosciute in macchina...ti ricordi?? Adesso passo per la mamma molesta, ehehe!)

    RispondiElimina
  15. Io non c'ero ma mi sarebbe piaciuto esserci e sarei sicuramente entrata nella categoria timida/sfigata. Ho sempre bloggato in inglese mentre cercavo di rimanere incinta a Dublino ed ora ho appena aperto un lifestyle blog in italiano. Comunque voi siete le mie preferite e mi avete fatto sorridere sempre mentre vedevo le pene dell'inferno per allattare mio figlio l'anno scorso. Per fortuna ho deciso che era piu' importante mantenermi lucida e gli ho dato il latte in polvere!

    RispondiElimina
  16. Bella e azzeccatissima la fenomenologia!!! Io sono quella TIMIDA... che in realtà non sono nemmeno così timida normalmente, è che in quel contesto mi sento troppo pivella!!!

    RispondiElimina
  17. Bellissimo, bellissimo, bellissimo!
    Ehm, dunque, penso che io potrei collocarmi a metà tra la timida e la polla(anche se non mi bevo proprio tutto quello che mi dicono) e poi Ovviamente sono l'opposto della gnocca!
    Quindi ho una domanda: potresti creare una categoria solo per me??
    Peccato non averti conosciuta di persona!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Silvia, ma come opposto della gnocca?! Allora non hai capito niente!! ;-) Il nostro motto è o non è "siamo tutte fighe agli occhi delle altre"?
      Non vorrai essere la "senza autostima" vero?

      Elimina
  18. Bellissimo, a me fa piacere che le blogger che seguo siano tali e quali ;) e pure che qualcuna si dimostri per quello che è, personalmente mi è capitato di incontrare solo 2 blogger di persona e devo dire che son rimasta delusa essendo non proprio corrispondenti a quello che facevano credere, mah, non so se potrò mai venire ma sicuramente sarei la timida oppure la "checifaccioqui"??? voi siete fantastiche!!

    RispondiElimina
  19. Ciao, sono capitata qui per caso passando da un blog all'altro...non ti conoscevo e che dire con questo post mi piaci...hai detto al verità...che ridere è stato proprio così...Mi spiace non averti vista, o chissà magari ci saremo anche passate vicino ma era davvero tutto molto caotico quel giorno...(io c'ero solo venerdì) comunque mi ritrovo nella timida...ho spesso timore delle gaffe e di essere fraintesa...
    Continuerò a seguirti ;-)
    Buona giornata
    Manuela

    RispondiElimina

Condividi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...