Non per e’ per gufarvela, ma…

Share this...
Share on FacebookPin on PinterestTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone
Giusto un filo di autonomia…

Genitori di bimbi…diciamo dai 4/5 anni in su, a me!

No, perchè non so voi, ma io ne ho pieni i maroni di genitori di qualchemesenni, unenni, duenni, ancora ancora treenni che elogiano i loro pargoli perfettamente autonomi e collaborativi.
Genitori che si credono pedagogisti perchè la 2enne aiuta ad apparecchiare o si allaccia le scarpe.Madri che si sentono la reincarnazione della Montessori perchè la figlia al primo anno di materna si leva i vestiti e li mette nella cesta della roba sporca o la aiuta a svuotare la lavastoviglie.

Padri che si sentono Gesù Cristo-lasciate-che-i-bambini-vengano-a-me, perchè il 3enne si infila da solo i calzoncini e la maglia o si lava le mani da sè.

E non solo si sentono un capo scout, ma ci ritengono dei coglioni sottosviluppati, neanche degni di un’orchite, eccheccazzo.

Non sono una pedagogista affermata, è vero, ma so osservare.

E me la rido, oooooh, se me la rido!
Voi, pedagogisti provetti, voi della scuola “perchè non glielo hai insegnato da piccolo, altrimenti avrebbe interiorizzato il comportamento e lo avrebbe fatto suo…ma lascia stare, credo sia tardi ormai…” o della scuola “non hai incentivato da subito la sua autonomia” o ancora della scuola “non hai fatto sì che diventasse una routine…perchè, vedi…no, non puoi capire…”.No, pifferai magici de sta cippa, capisco benissimo.

E lo sapete perchè?Perchè mio figlio ha quasi 6 anni.
E i suoi amici anche.

E ve lo devo dire: non capite una mazza se pensate di essere arrivati.Aspettate che cresca.

I giardini sono pieni di madri e padri che ricordano i bei tempi andati, quando i bambini riordinavano senza doverli minacciare di morte, sparecchiavano, si lavavano, si vestivano…

volevano dimostrare al mondo che erano grandi, autonomi, bravi, che già erano capaci di fare tante cose da grandi e fare contenti mamma e papà.

Poi, mi direte, avrete smesso di incentivare, routinizzare (?!), autonomizzare (?!).

No, non abbiamo smesso nulla.
Solo che è successa una cosa incredibile, che ora vi sembra pura follia, ma…
ossignore, sono cresciuti!!!
E i grandi sanno allacciarsi le scarpe, farsi la doccia, riordinare, vestirsi…zzo c’è di entusiasmante?
Nulla.
Si fa fatica.
Tutti sanno che lo so fare, non è che se lo faccio sono figo.Ed eccoli lì, i poveri genitori orfani della learning tower, eccoli ai giardini, al telefono, nei gruppi Feisbuk:

Non riconosco più mia figlia!
Non capisco cosa sia successo!
Seguono acide e tronfie considerazioni dei genitori di qualchemesenni,  1, 2, 3enni del tenore di cui sopra.

Fidatevi:

levatevi la corona “miglior-madre-2014/2015”, via quello sguardo trionfante, scacciate il pensiero “er mejo so io”.

I figli crescono.

E cambiano.

Non sapete ancora quanto!

Non per gufarvela, ma…

Tags from the story
,
Written By
More from Klarissa

Fenomenologia della mamma: la Mamma "va tutto benissimo"

Share this... Non poteva che esserci Lei, questa settimana. Dopo la Mamma...
Read More

28 Comments

  • Mio figlio è cresciuto quanto il tuo…. ma mi aiuta in casa e riordina sempre col sorriso perché in casa vede che lo facciamo tutti! Forse davvero non l'hai cresciuto a modo! Vergogna!

  • Prima di scatenare l'inferno. … sono quella del commento sopra…. ovviamente scherzavo…. mio figlio è come descritto 😉 e credo sia una ruota che gira…. ora siamo noi a crescere e a roteare minacciose le ciabatte in aria… come le nostre mamme 😀 ari

  • ahahahhhh…muoro, davvero! com'è che io quella corona non l'ho mai avuta né a 6 mesi, né a 1 anno, né a 2, né a 3 e così via?! Giuro che l'altro giorno ho detto alla maestra del mio secondo (2 anni e mezzo): non creo che verrò a far il colloquio personale, ho paura di quello che mi direte! 😉 Vergogna pure a me, ovvio…

  • Il mio ha solo 6 mesi e gia' mi sputa quando oso non obbedire ai suoi ordini (si sa, non sono capricci, sono bisogni!). Ah e ha pure smesso di dormire la notte. Mi sa che io non ho proprio speranze. Vergogna, vergogna! Anna

  • Ahahahah.. Quanta verità!
    Io adesso aspetto il secondo, e se sarà come la sorella gongolerò e mi inorgoglirò x le sue prodezze in modo vergognoso! Perché poi le cose cambiano proprio.. Oh se cambiano!!

  • Ma quindi se mio figlio a un anno ancora non fa una cippa di niente se non starmi francobollato addosso quando torno la sera e frignolare se oso non prenderlo in braccio, e passa il tempo a lanciare roba fuori dallo scatolone dei giochi, da ogni mobiletto della cucina…dite che non ho proprio speranze vero? Oh my god!!! 😀

  • Ecco, lo sapevo, lo sapevo, lo sapevo. Allora mi godo ancora questi sei mesi prima che cambi e poi mi metterò di impegno e tanta pazienza per sopportare!!!
    Ilenia

  • quello che scrivi è assolutamente vero, io me lo ripeto e lo dico a tutti, "ora è così, domani chissà…".
    mamma di un bimbo di quasi nove mesi, ORA dopo mesi di tempesta non mi lamento, sono riuscita grazie a fortuna e ostinazione (ma soprattutto tanta fortuna) a raggiungere qualche piccolo traguardo che so bene non è destinato a durare…non sapevo che mamma sarei stata con un neonato, ora che ci sto dentro sono certa di non sapere che mamma sarò con un "bambino" che parla veramente e avrà un suo pensiero!per non parlare di quando saranno adolescenti…eh si, perché prima o poi si arriva anche a quello stadio là…e lì si che voglio ridere!!!!
    ale

  • Allora mi sa che mi sto avvicinando al momento in cui cambierà….meglio godermelo ora più che posso e prepararsi alla prossima ribellione…io avevo già notato quello che scrivi osservando figli di amici e cuginetti, quindi mi sono limitata a gongolare per i traguardi raggiunti tra me e me!!!

  • Ahahah col Tato si dice sempre…godiamoci quello che di "buono" c'è in questo periodo perché si sa che non durerà molto…Ma è il bello di questa avventura…!!Intanto me lo vizio anche un po' che come dico sempre ne abbiamo tanti noi adulti di vizi e di abitudini che non vedo perché devo tirare su un bimbo virtuoso…Ne paghero' le conseguenze già lo so!

  • ahahahah verissimo.
    Il mio mangiava con le posate da solo a meno di 1 anno, ora che ne ha tre devo imboccarlo sennò non muove un dito. Tanto che lo sapeva fare l'ha dimostrato, ora prevale il "non ho voglia di sbattermi". Prima il bagnetto era un'idillio, ora è una cosa superflua, meglio giocare che stare in ammollo. Ahinoi.

  • Ahahah sono mamma di una sedicimesenne di cui elogio il caratterino! Se la comanda a destra e sinistra, passa lo swiffer a terra, mi aiuta a rititare i panni dallo stendino … poi lancia swiffer e panni e trotterella per casa.
    Anche io sorrido quando sento commenti di genitori con bimbi piccoli come la mia che se la menano con elogi al pargolo, il mondo per loro in questo momento è uno scrigno meraviglioso e diventa interessante anche piegare i calzini di papà! …poi crescono!
    Ah proposito…aspetto due gemelli…insegnero'alla sedicimesenne a badare ai fratelli in arrivo 🙂
    Smak
    Cri

  • Ho un bimbo di 2 anni…che fa tutte queste cose perchè al nido cercano di renderli autonomi…..a me ogni tanto inquieta e mi dico che così nn sembra proprio un bambino e pur essendo bravo nn me ne vanto perchè alla fine è uguale agli atri duenni che ahime frequentano da due anni il nido….e soprattutto perchè so che è solo ed una semplice fase….arriverà il momento in cui nn vorrà lavarsi vestirsi e chissà cos'altro…..ma speriamo che sarà una fase anche quella…e poi cos'altro ci riservera' il futuro?????

  • Mamla di bimbo quasi treenne. Ho già pensato cose simili di genitori di bilbi più piccoli… e colunque temo il gufo, lo temo moltissimo… però ti prego dicci anche quello che cambia in meglio….

  • E quando arrivano ai dieci-undici anni non c'e' ne piu' per nessuno……"lavarsi" e perché??Mi sono lavato ieri…….( e da piccolo adorava il bagnetto…)….versarsi l'acqua a tavola???? Ma la bottiglia pesa, faccio fatica …….( quando era piccolo era una gara per chi la versava…)….rifarsi il letto, apparecchiare ( tutte cose che sapeva fare benissimo) improvvisamente diventano impegni che richiedono moooooolto tempo….tanto che te lo dimentichi di la' che credi stia rifacendo il ,letto e dopo mezz'ora lo trovi li' ancora in pigiama che si guarda i suoi lego sugli scaffali……..Ad una certa eta' scatta il " non ho piu' voglia di fare nulla" …..compresi spesso gli sport e le uscite con i genitori ( se invece esce con l'amichetto andrebbe anche sull'Himalaya)…..mi sembra di essere sempre li' a sgridarlo, ma non vorrei crescere uno di quei ragazzi che non fanno proprio nulla….io ci provo, ma rimbalzo contro un muro di gomma……quando tornera' normale????

  • Ehhmmm….non è per turbarvi…ma immaginate cosa succederà fra qualche annetto. ..Se volete prepararvi spiritualmente , date un'occhiata ai miei ritratti di adolescenti ih, ih, ih! Io ormai ho rinunciato a concorrere al premio di mamma dell'anno (e anche del giorno! )

  • Mi unisco anche io…proprio settimana scorsa mia cognata che ha figli di diverse età mi diceva che più vai avanti e peggio e'…lei ci aveva provato e al tempo con successo ad insegnare ad essere autonomi, aiutare in casa…ora e' tutto svanito e il peggiore e' proprio il più grande. Però mi ha detto che forse e' colpa nostra che facciamo i Maestrini finché non sono autonomi ma poi quando capiscono e sono autonomi ci fregano perché non siamo " da esempio". Vedono che magari il padre non aiuta in casa e dice " perché dovrei farlo io" " se ieri hai lasciato fuori le scarpe perché io non posso farlo oggi?" a detta sua, o siamo perfetti noi ( impossibile ovvio) o siamo fregati….

  • Faccio outing:sono mamma di un bambino praticamente perfetto(invidiata da tutte le mamme-amiche di bambini coetanei)…si praticamente perfetto fino ai due anni e mezzo ossia fino a quando è nata la sorella. Dopo si è trasformato in pochi mesi in un bambino normale a tratti difficile. Fa i capricci, urla, fa i dispetti alla sorella, dice sempre quasi sempre no, ha smesso di aiutare in casa(era uno di quelli che apparecchiava, aiutava a stendere, metteva a posto la sua stanza etc etc) e ha persino disimparato a tenere le posate in maniera corretta(ha iniziato a mangiare con le posate a 13 mesi, per dire). Io non so se doveva succedere comunque, se l'arrivo della sorella lo ha destabilizzato o se sono state le macumbe delle amiche mamme invidiose, sta di fatto che posso tranquillamente affermare "questo bambino non lo riconosco più!". Quindi attenti genitori di bambini praticamente perfetti, il cambiamento è dietro l'angolo!

  • Noooo vi prego nooo questo non dovevate dirmelo !!! E io che mi ero già fatta i miei castelli in aria…Ma per voi, donne, non esiste più nulla di sacro? Godete nel calpestare i nostri sogni? Potevate lasciarci crogiolare ancora un po' in questa pia illusione

  • Aspettate che abbiano 11 o 8 anni come i miei, che ti guardano come se fossi un'ameba quando gli chiedi qualcosa, del tipo "Puoi farti la doccia?" risposta in coro"Ma parli con noi?" "no con le foto appese al muro",

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *