Un pomeriggio creativo

Share this...
Share on FacebookPin on PinterestTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone
Vi ho già detto che Ragazzo è un creativo nato, e che di certo non ha preso da me.

Immaginate quindi la sua gioia quando, grazie a Fattore Mamma ha ricevuto un bel pacco Crayola da testare in anteprima.
Nel pacco abbiamo trovato il Laboratorio dei pennarelli.
Confesso che ero un po’ scettica, mi sembrava complesso, mi immaginavo colore ovunque, e soprattutto, temevo che ai bimbi potesse fregare meno di zero di costruirsi un pennarello quando ne hanno beli e pronti.
Quanto mi sbagliavo!
Per la sua indole da costruttore il Laboratorio dei pennarelli è stata invece  una scelta azzeccatissima.
E’ un vero e proprio piccolo laboratorio, con cui si creano i propri pennarelli inventando colori unici.

C’è tutto l’occorrente: punte, fusti, filtri, cappucci, astucci: non resta che mescolare i 3 colori in dotazione per creare sfumature uniche.

Come ho detto ero un po’ in ansia perchè io sono del tutto incapace, invece è davvero semplice ed è bastato mostrare una volta il funzionamento e poi i miei pargoli si sono arrangiati da soli.
Non credo servano altre parole, guardate la concentrazione che hanno in queste foto: non li ho mai visti così!

Un intero pomeriggio passato tra la creazione di colori, erano felicissimi!

L’ideale per una domenica uggiosa come questa.

Ed ecco il risultato!
Un’intera scatola di pennarelli nuovi fiammanti e dai colori unici!

Crayola poi ci ha inviato questa stupenda valigetta.
Vi dico solo che ci son voluti giorni per convincerlo a provarla, perchè era talmente esaltato dallo stupendo effetto di tutte le mille sfumature di colore disposte così bene che non voleva rovinarne l’effetto “consumando” i colori.

Poi si è deciso….

ed anche io mi tolta lo sfizio di riprovare una delle tecniche preferite di quando andavo all’asilo: i graffiti. Per chi fosse più imbranata di me, si ottiene sovrapponendo due strati diversi con i colori a cera. Poi graffiate il foglio ed il gioco è fatto.

Grazie Crayola!

Tags from the story
,
Written By
More from Morna

Mamme indispensabili. Ovvero: un figlio non esiste senza sua madre?

Share this...Siamo nel 2017 eppure incontro ancora moltissime madri che sembrano rimaste...
Read More

5 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *