lunedì 1 dicembre 2014

Fenomenologia della mamma: la mamma che se la tira

La mamma che se la tira è una fenomenologia di mamma che si può ritrovare in ciascuna
di noi. 
Ma.
C'è un grande ma. Un enorme, gigantesco ma. 

C'è quella che se la tira per il solo gusto di e chi, ammettiamolo, qualche motivo ce l'ha. 

Ma noi facciamo di tutta l'erba un fascio e chissene.

La mamma che se la tira è quella che quando la inviti ti dice di no accampando seimila scuse.

Ehi, ci vediamo ai giardinetti dopo?
Eh no sai devo correre a casa perché ho il bagno allagato!

Salvo poi trovarla già lì che spettegola con l'altra mamma che se la tira di turno.


Eh sai era un falso allarme.

Oppure la inviti a cena. Prima ti dice di no perché il venerdì fanno dieta, poi ti dice sì salvo bidonarti all'ultimo minuto perché il figlio ha il naso che cola e "sai, potrebbe infettare tutti e non vorrei mai!".

La mamma che se la tira non racconta mai i fatti suoi. Tu al vostro primo incontro le hai svelato come ti hanno ricucito la patata, quante volte (non) fai sesso con tuo marito e che quelle emorroidi proprio non se ne vogliono andare. Lei si è limitata ad annuire con un mezzo sorriso (per poi riportare tutto ad altra mamma-che-se-la-tira e ce l'ha d'oro, sicuro). 

Ah sai mia figlia queste cose non le fa.

Ah, e cosa farebbe quindi? 

Ah sai io compro solo roba bio.

Poi però vai da McDonald's.

Ah boh mio figlio non è proprio interessato alla tv. 

Ha 16 mesi, tra poco nemmeno distingue te dalla televisione.

Sai mia figlia è ghiotta di minestrone. E quando è stanca va a letto da sola!

Ma ti fa anche le pulizie tua figlia?

Ah no, per quella c'è la donna delle pulizie. Che ovviamente la mamma che se la tira generalmente ha. Vorrai mica togliere le briciole da sola? 

Sai visto che c'è...

Sai questo weekend non possiamo vederci perché andiamo a Istanbul, c'è un'esposizione che i bambini proprio non vogliono perdersi!

Intendi proprio i tuoi bambini di 2 e 4 anni?

Ma come, gli compri i vestiti in quel posto? No io proprio non potrei, poi sono vestiti tutti uguali e a me non piace. 

Certo, infatti la Moncler non ce l'ha proprio proprio nessuno.

No rosa no, ma sei pazza? Iniziamo già con le differenze di genere? Poi blu è più chic!

Certo, ma tuo figlio lo vesti di rosa? Così, per sapere.

Cosa? Hai un blog? Ah no scusa io non lo leggo, sai com'è.

E quindi le cose che ho scritto le hai apprese e riportate per osmosi?

No io su Facebook non ci vado mai, non mi interessa, preferisco una vita di discrezione.

Ma guarda che anche controllare i profili altrui è andare su Facebook (Instagram, Twitter, Linkedin, ecc).

Ah grazie per il regalo, ma mia figlia non guarda Peppa Pig, mi dispiace. 

Quindi il rutto che ha fatto era farina del suo (tuo) sacco?



Mamma che te la tiri, sai che c'è?

PRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRR!

5 commenti:

  1. Eeeeee quante ne conosco!!!! ;)

    Kiki

    RispondiElimina
  2. Tira tira che poi si sbraga!!! (alias rompe)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A Parma diciamo così a quelle che se la tirano. E sì, qui ce ne sono molte...anche di mamme!

      Elimina
  3. un bel pppppppprrrr collettivo alle mamme che se la tirano!

    RispondiElimina
  4. avrei un'idea per una fenomenologia : la mamma che nun ci ha una mazza da fare (ebbene ne esistono) . la suddetta mamma è sempre in prima linea a parlare con le maestre dell'asilo per fare questo e quello, e mentre tu arrivi trafelata pensando c....cavolo sono in mega ritardo anche oggi mi sa che non riesco manco a passare a prendere il pane vabbhe mangeremo il confezionato anche oggi c...cavolo è finito pure quello, LEI ti ferma per parlarti della prossima lotteria asilo/festa apertura anno/pranzo comunitario pasquale, festadelringraziamentocontacchinoepatateinsieme per poi guardarti con sufficienza se le rispondi che farai il possibile ma LAVORANDO no, l'orario dalle 10 di mattina alle tre e mezza del pomeriggio per te è un po' off limits (ma come????perchè???? non ce la fai proprio?))- (che mamma snaturata sei. che lavori per mantenere i figli. )
    è quella che arriva a accompagnare i bambini con le scarpe da ginnastica perchè poi va a correre (anche io corro. sui tacchi. per non accumulare altro ritardo dato il tempo che mi hai fatto perdere tu). è quella che quando non va a correre si ferma in pasticceria per fare colazione (ottimo.io l'ho fatta due ore prima. a casa- con i biscotti che restano in fondo alla scatola e che la nana non mangia perchè checchifomammaquettinonsonobuonimangioatti).
    In fondo, la mamma che non ci ha una mazza da fare, è anche la mamma che se la tira. Per quale motivo poi, non è dato di sapere.

    RispondiElimina

Condividi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...