#pensapulito, educa pulito

Share this...
Share on FacebookPin on PinterestTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone
Sabato passavo casualmente da Parma…

naaaaa,  non è vero. 
Ci sono andata perché vedevo su Instagram foto di calciatori al Pensa Pulito Village è mi sembrava cosa buona e giusta imbucarmici. 
Naaaaa,  non è vero.  
La verità è che noi non si ama pazzamente presenziare ai millemila eventi a cui veniamo invitate.
E volete mettere quanto faccia figo tante volte NON esserci quando c’è pure mammasarcavolo e sobbonafashion invece di star lì a far foto con la fetta di prosciutto che pende dalla bocca semiaperta?
Ogni tanto,  però,  qualcuno fa breccia nei nostri cuori di pietra.
E Folletto l’ha fatto. 
L’ha fatto per la presenza dei figherrimi calciatori del Parma, di Radio 105, della stragnocca Lisa, delle attività per bambini e per famiglie, per l’organizzazione perfetta, per il patrocinio del Comune di Parma, l’ha fatto per il tema: 
pensa pulito.

Pensa Pulito nello sport, nella solidarietà, nei sogni,  nella vita. 
Pensare pulito per educare pulito, per insegnare e trasmettere il pensiero pulito.
Una bella iniziativa,  nel cuore di una Parma vestita a festa e luccicante per l’occasione.
 
 
Folletto ha organizzato un villaggio nel centro di parma, dove grandi e piccini hanno potuto cimentarsi in attività sportive, prove di abilità, giochi e balli.
Come sempre siamo state sobrie e sottotono
Ehm…
Ehm…
 e non ci siamo prestate ad ogni sorta di stupidaggine…
noooooooo!
                            

Come sempre siamo state leggere e per stare in tema – come dicono da dove viene un pezzo di me – abbiamo mangiato pulito.
Ehm…
Ehm…
Come sempre siamo state equilibrate e modeste. 
E come sempre anche le creature si sono fatte pregare per partecipare.
 
Tanto che nell’ammazzarci di coccole serali, qualche piccino ha sussurrato: 
mamma, domani torniamo al Pensa Pulito?
Grazie di tutto Folletto, e alla prossima!
Tags from the story
Written By
More from Klarissa

Il cadavere del nemico, prima o poi, passa

Share this...Come ogni madre, sono stata vittima fin da prima del parto...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *