giovedì 8 gennaio 2015

I capricci non esistono. E ieri ho visto un unicorno.

VOGLIO PEPPA PIG! Anche a Lisbona, sì.
Io sono una mamma molto zen, almeno penso. Ogni tanto mi scappa un urlo, raramente perdo la pazienza, ma sto sempre molto attenta a cercare la soluzione per placare gli animi senza feriti (io). 

Ma quando sento dire che i capricci non esistono, io vorrei rispondere solo una cosa.

Stocazzo!

E scusate eh, quando ce vo' ce vo'. 

I capricci esistono, e hanno la stessa frequenza dei brufoli su un sedicenne, almeno in un certo periodo. In pratica finché non gli passa l'ormone.


Perché ditemi voi: quando io vedo la mia P2, che pure è bambina dolce e amorosa (avete presenti, no, le foto su Instagram?), buttarsi a terra urlando come una pazza perché vuole vedere Peppa Pig - subito, senza se e senza ma, e una precisa eh, mica una qualunque - mi dite che esigenza sta comunicando?

Comunica che è una cagacazzo, stop. Come tutte quelle tra due anni o tre. 

Perché io analizzo, valuto, parlo, propongo, abbraccio, spiego. 

Ma niente.
Lei si butta in terra come se fosse una comparsa in una rappresentazione meridionale della crocefissione di Cristo, presente?

E urla.
E piange proprio disperata che la prenderanno come prossima Brooke in Beautiful.

È stanca? 
Si è svegliata - di buonumore, meglio chiarire - mezz'ora fa.
Ha fame? Deve cagare? No, nulla, lei ha voglia di rompere i maroni e li rompe a suon di decibel gridati possibilmente molto vicino alle mie orecchie.

Già, perché se mi allontano mi segue, si aggrappa alle mie gambe e poi giù di nuovo Maria Maddalena.

Quindi care mie Sticazzi. Quelle che vi dicono che i capricci non esistono hanno il dvd di Peppa Pig pronto, perché quella è l'esigenza, il no per i piccoli tiranni duenni è vietato.

Ne riparliamo quando a 18 anni vi chiederanno il suv. Oh, i figli vanno ascoltati.



56 commenti:

  1. Immagino che si tratti di richiesta di attenzione...:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mah, ti dirò, ho provato anche quella. Gliene do. Amore mio bellissimo che c'è? Le spiego. Ora non puoi guardare Peppa Pig, è il turno di tua sorella, lo guarderai dopo/domani/mai. Tutte eh. Ma non funziona nulla. Nulla!

      Elimina
  2. Magari i capricci non esisteranno, ma i cagacax esistono eccome, ne ho la prova da ben 6 anni, a 1 giorno mio figlio era in grado di frantumare come ora i timpani a suon di urla per un soffio di vento, ci si nasce...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quelli nascono tali e restano tali. Credo di farne parte anch'io, per certi versi!

      Elimina
  3. Esistono adulti rompiscatole che mettono il muso ogni volta che le cose non vanno come vogliono loro.. Non vedo perché i bimbi dovrebbero fare eccezioni. In fin dei conti pure loro hanno il diritto di incazzarsi!
    (Io i capricci li farei pure adesso, ho imparato a contenermi giusto per amore di convivenza..)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti! La differenza è che quelli dei bimbi sono mooolto più difficili da gestire, se non talvolta impossibili. Però esistono, perché volerli chiamare in mille altri modi? :)

      Elimina
    2. Esatto.
      Siamo tutti capricciosi. Chi più, chi meno, chi quasi mai, chi tanto, chi spesso.
      E allora?

      Ma perchè devono inculcarmi che a 40 anni se una persona fa i capricci, beh...fa i capricci, e a 2 no, esprime un bisogno.

      Ma su!

      Ora sta a vedere che i capricci sono riservati agli over 14.
      Come i film spaventevoli.

      Elimina
  4. Grazieeeeee. Con il mio duenne maschio non è diverso. Anche oggi con le sua urla mi ha fatto impazzire!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come suggerivo ad un'amica oggi, Bimby a potenza 10. Oppure aspirapolvere.

      Elimina
  5. Oh, come hai ragione!!!
    Di solito a casa mia funziona che un bambino fa il capriccio, io comincio ad agitarmi e l'altro bambino mi si attacca alle gambe e comincia a darmi i baci, per fari vedere che lui è buono.
    Cagac#zzi e leccaculo, praticamente!
    Adorabili, eh, ma certe volte....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh certo, qnche qui entrambe, nel momento clou dell'altra, esclamano: guarda mamma io sono brava, hai visto io non lo faccio/dico ecc...

      Elimina
  6. Ti adoro!!!! Vere e cattive !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Usiamo un eufemismo tipo sincere :D

      Elimina
  7. "I capricci non esistono" lo dicono le madri che non hanno figli con caratteri forti, figli facili da distrarre o che si fanno perculare con un abbraccio e un "ti ascolto, figlio mio, dimmi".

    Tutte le altre sanno benissimo che i capricci esistono, che non tutti i bambini comunicano un'esigenza chiedendo le figurine Panini dei calciatori 2014/2015 o il vestito Bella Gnocca di Barbie.

    Ma le madri negazioste dei capricci non lo ammetteranno mai.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adesso.. Che un bimbo capriccioso sia un bambino con un carattere forte e' un'altra bella favoletta! Mi pare che il bambino in grado di accettare e superare piccole frustrazioni abbia una sicurezza in se' stesso maggiore di quello incapace di contenere strilli e strepiti se non viene accontentato a uno schiocco di dita! (Parlo di bimbi grandini ovviamente, 6/7 anni)

      Enza

      Elimina
    2. No Enza, non mi sono fatta capire o si sta leggendo oltre quel che ho scritto, perdonami.

      Non ho detto da nessuna parte che il capriccio esprima forza.

      Ho detto che il capriccio di un bambino con un carattere forte e' tosto, perché un bimbo deciso non cede facilmente, non molla.
      Kla

      Elimina
  8. Sei una grande !!!!!!!!! La mia ha 3 anni ed è uguale !!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  9. ma poi, che male fanno sti capricci?? Non capisco che tabu sia dire "fa i capricci". E allora? E se anche si ammette che ogni tanto 'sti figli rompono le palle? E' così terribile? Io dormo serena eh.

    RispondiElimina
  10. La mia bimba ha due e mezzo. Ultimamente le sue parole preferite sono: "e' miooooooo!!", " invece siiii!!", " invece nooo!", " no, no..". E' impossibile che non esistano capricci!! Il momento peggiore e' l'ora della nanna..ma esistono davvero bambini che alle otto in punto vanno a dormire?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per esperienza, quelli della sera non sono tanto capricci, quanto stanchezza. Io ho imparato (sulla mia pelle) a fare così: esamino la situazione, cerco di capire da cosa scaturisce la crisi, se non trovo una spiegazione e/o mi sembrano capricci resto ferma sul mio no. Se invece vedo che una spiegazione c'è (stanchezza, delusione, tristezza, paura, malessere, ecc) cerco di coccolare e tranquillizzare, e in genere funziona. Quando non ci riesco, mi arrabbio più con me che con loro.

      Elimina
  11. Invece è vero, i capricci esprimono un bisogno: quello di triturare i maroni fino alle estreme conseguenze. Pare che serva per capire fino a che punto possono arrivare. Mia madre racconta che a tre anni la facevo sclerare con i miei capricci, mentre ero un angelo con mia zia, donna dolcissima ma tutta d'un pezzo. Alla sua richiesta di spiegazioni, avrei risposto: "Perche la zia si fa rispettare". Povera mamma, spero che i miei figli non arrivino mai a tanto. Però ora vero, mia zia non perdeva mai la calma, non si dilungava in spiegazioni, minacce o lusinghe, ma si capiva fin da subito che non avrebbe ceduto di un millimetro. Un mito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, qui le stesse scene si fanno al nido, con la tata, con la nonna e ovunque e comunque. Mentre la grande esprime il suo malumore solo a casa e con le nonne, a scuola non ha mai, ma veramente mai protestato per qualcosa, è il raggio di sole che illumina tutti. A noi lasciano sempre il meglio e sempre sarà così :)

      Elimina
    2. Oh tu, mamma-zen, sii magnanima et spargi il verbo: MA COME MINCHIA SI FA A STARE ZEN con nano urlante in preda a possessione capriccio-demoniaca e i tuoi timpani che implorano la sordità ?????
      Invidia... INVIDISSIMA (sgrunt)

      Elimina
  12. Io spero per te che quando sarai una vechia rompicocomeri , tua figlia non ti nominerà come una cagacazzo... Auguri

    RispondiElimina
  13. Hai dato voce ai miei pensieri! Ora dai voce anche ai miei sogni: serrati la bocca e allacciati le tube, magari in un bel nodo comune a tutte quelle povere sfigate che ti danno ragione! E quando da vecchia ti cagherai sotto o piangerai x un pò di compagnia, ripensa alle cavolate che hai detto e non te ls prendere se tua figlia ti piazzerá davanti a peppa pig!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ammiro l'apertura mentale e la delicatezza di espressione.

      Dai lezioni?

      Elimina
  14. Mamma mia che brutte parole!!! Ma che gusto ci prendete a scrivere in questo modo offensivo solo perché la pensate diversamente? Vi divertite? Non avete altri sogni da fare che augurare il cappio al collo a chi non la pensa come voi? Tristissimo leggere questi commenti, anche alla luce di tutto ciò che ci circonda.
    Detto ciò: mia figlia e' diventata troppo capricciosa, ci sono momenti nei quali i suoi capricci mi fanno tenerezza, altri nei quali la tenerezza ha lasciato il posto alla rabbia e stanchezza... Sono convinta che un domani, quando sarò vecchia e sfigata, e mia figlia mi dirà sei una cagacazzi, i suoi capricci saranno dei bei aneddoti familiari sui quali farci una bella risata!
    Un abbraccio
    Martina




    RispondiElimina
  15. Non puoi permetterti di definire tutti i due treenni cagazzo. Parla per te,se proprio devi. E non so davvero come fate a definirli in questi termini. Che bassezza.

    RispondiElimina
  16. Non in casa d'altri ma a casa mia i capricci esistono eccome. E pure dopo i tre anni, passati da poco. Magari si scatenano quando il nano ha un po' di sonno ma sono capricci veri e propri senza senso, Sarà voglia di affermare la sua identità? Se è così, non me ne frega nulla. Prima ragiono. Cerco ragioni, ma se non ne vedo, Ai capricci non cedo perché se a tre anni chiede il cartone e io lo giustifico, a 18 anni chiederà la luna e cosa farà, quando non potrà averla?
    Il paragone con Brooke e' favoloso!!!
    P.s. E io non sono per nulla una mamma zen, peraltro. Secondo me, non esistono proprio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molto più facile essere zen quando non si hanno motivi per innervosirsi :)

      Elimina
  17. Devas tata, sei devastata nel cervello e nella patata.
    mia mamma cura la sua mamma 90enne con amore, nonostante da piccola quando mia mamma faceva arrabbiare mia nonna,lei la inseguiva col manico della scopa. E' mia mamma stessa a dire che da piccola era una grandissima rompi balle e da adolescente ha fatto disperare i suoi genitori. eppure si vogliono ancora un gran bene quindi fai un favore tu legatele tu le tube così da non sfornare altri figli viziatissimi.
    ciao Matilde

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vergognati ... c'è modo e modo di dire le cose quando non si è d'accordo ... sei una gran maleducata e non risulti simpatico il tuo commento se voleva esserlo. Enrica

      Elimina
    2. Per essere precisi, il mio commento non era rivolto all,' autrice del Blog ma all' utente che ha lasciato un commento tramite Facebook a nome: Devas Tata, consigliando all' autrice di farsi chiudere le tube..
      Matilde

      Elimina
  18. Io mi ricordo ancora di quanto da piccola mi scoppiasse il cuore di tristezza quando mi facevano perdere le puntate del mio cartone preferito.
    Provavo un vero dolore, eh!
    Quindi un po' mi sento di capire la tua piccola: è vero che per me e te vedere Peppa non è nella top-list dei bisogni, ma le loro priorità sono innegabilmente diverse dalle nostre... :-)
    I miei figli rinunciano tanquillamente ai pasti (mangiare mica è fondamentale!), ma non ai cartoni: SIGH.
    Sono convinta che qualche piccola frustrazione (specialmente se si parla di rinunce di questo tipo) non può che fargli del bene... ;-)
    Rossana

    RispondiElimina
  19. Mamma mia...leggendo certi commenti mi viene da pensare che si tratti di troll. Poi mi ricordo che agli ultimi colloqui ho assistito all'aggressione di un professore da parte di una distinta, elegante mamma di un compagno di mia figlia. Lo sventurato docente ha osato lamentarsi del fatto che il suo principino avesse scaraventato a terra un banco in reazione ad una nota. La gentile signora lo ha apostrofato a male parole, e strattonato. Strattonato!!!! Siamo rimasti tutti ghiacciati, e lei se ne è andata annunciando "Non finisce qui!". A tanto arriva il negazionismo. A tre anni non esistono i capricci, a dodici non esiste il ragazzino indisciplinato. Non il loro, almeno.

    RispondiElimina
  20. ...stavo rispondendo ma per andare alla fine dei commenti ci ho messo una eternità... alcuni commenti sono un po' pittoreschi non c'è che dire...solo io ho interpretato questo post come un normalissimo post di sfogo di una mamma che cerca un dialogo anche con una figlia piccola perché l'educazione e i comportamenti si insegnano fin dalla nascita....Complimenti per il tuo comportamento zen e via a qualsiasi sfogo di mamma !

    RispondiElimina
  21. Io non ci posso credere che vieni criticata per quello che hai scritto perché è esattamente quello che succede a chi ha bimbi di 2/3 anni. Certo è il periodo.....ci mettono alla prova.... però è verissimo che fanno impazzire! la mia piccola di due anni ieri ha piantato una scena apocalittica perché non chiudevo gli occhi al pupazzetto di topolino che doveva fare la nanna....vaglielo a spiegare che il pupazzetto è così e gli occhi non si chiudono!!! il tuo post mi ha molto divertita e mi ci ritrovo al 100%

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi fa morire la storia degli occhi del topolino; la mia B2 ha lo stesso problema con la sua Susanita, una bambola di stoffa che ha, ovviamente, gli occhi sempre aperti.
      Abbiamo risolto dicendole che Susanita chiude i suoi occhi quando anche B2 li chiuse... che scena, vederla con gli occhi socchiusi per vedere se è vera questa cosa... :-D

      Elimina
  22. Riprovo, boh, sparito.
    Dicevo: ma che avete fatto che ancora vi stanno attaccate come cani ai polpacci??

    Io alla mia do' lo smartphone e lei si concentra a fare puzzles. Tra quattordici anni ti diro' se mi chiede il suv.

    RispondiElimina
  23. C'era una faccina :D ma vabbe' :D

    RispondiElimina
  24. Guarda caso chi scrive le cattiverie è sempre anonimo.
    Nel proprio blog uno può scrivere quello che vuole e come vuole, se si ha un pensiero diverso si può tranquillamente controbattere senza offendere...cmq la verità fa male...i bimbi rompi balle esistono eee se esistono!!! ;)

    Mara

    RispondiElimina
  25. come ti capisco!!! qui siamo oltre i 4 anni e i capricci esistono eccome...siamo passati dai terribili due anni nei quali faceva scenate ovunque, supermercato, parco, strada, casa per un semplice no, si buttava per terra...una volta una signora al supermercato mi disse "Signora ma se suo figlio ha mal di pancia deve portarlo dal dottore" Ma che mal di pancia stava urlando e si era buttato per terra perchè non volevo comprargli un giocattolo!! Adesso che sta crescendo fa sempre capricci ma in modo diverso...non si butta più per terra, urlare purtroppo si a volte lo fa ancora ma adesso è più sottile...ti sfinisce ed uso un termine che mi ha detto la maestra all'asilo...lui ti sfinisce...è capace di ripeterti la stessa richiesta per ore ed ore ogni 5 minuti...ad esempio la merenda, io la faccio fare alle 16, se lui alle 14 decide che ha fame e vuole la merenda mi stressa con la richiesta della merenda per 2 ore, ogni tot minuti lui viene e chiede la merenda!!! così per un cartone, per un gioco...stessa cosa...e a volte è davvero difficile...
    Io ti sono nel cuore, non ho letto tutti i commenti sopra ma probabilmente i commenti negativi sono di coloro che non hanno compreso che non è messo in dubbio l'amore che abbiamo per i nostri figli ma non per questo dobbiamo giustificarli sempre, giustificare i loro capricci...se qualcuno ha figli che non fanno capricci sono molto felice per loro ma ci credo poco o almeno secondo me sono una vera rarità...per il resto mio figlio è un vero rompiglioni come dico io, sa essere dolcissimo quanto furbo quanto rompiglioni...nonostante ciò resta e resterà per sempre l'amore della mia vita...come sono sicurissima la tua bimba lo è e lo sarà per te!!!
    Un'abbraccio cara <3

    RispondiElimina
  26. ops ho sbagliato a commentare, è finito come risposta ad un commento altrui poco sopra, sorry :(

    RispondiElimina
  27. Aggiornamento (che ci volete fà, ci sono dentro fino al collo in questo periodo e l'argomento è super gettonato!):
    ieri ho registrato l'audio della possessione capricciosa del nano perché mia mamma non ci crede che fa i capricci. Quando l'ha sentito mi ha subito chiamata allarmata "cosa gli state facendo???" .... Ma chi???? eravamo in piedi a guardarlo e faceva tutto lui.
    E, per inciso, mia madre ai tempi della sua genitorialità d'assalto, era soprannominata (da me e sister) SS (sì, quelle naziste), manoveloce, isterix. Tanto per chiarire eh! :)
    Ma noooooo i capricci non esistono ovviamente. ;)

    RispondiElimina
  28. Oooossignore meno male non sono l'unica che risponde che ha solo voglia di rompere i maroni alla domanda ma che ha? Esistono eccome i capricci solo che io non sono molto zen perciò li tollero poco ahimè....

    RispondiElimina
  29. Ti amo... quando dico che i miei fanno i capricci ( si anche il nano di 7 mesi.. ma ha davanti il maestro supremo eh) mi guardano e mi dicono : ma no,ma sei sicura? Eh si...sono sicura come la mia schiena rotta x portare 18 kg di 3enne a peso morto che no, in casa non entro ..ma amore, c'è meno 3 ...no,voglio stare fuori. .va bene ,stai fuori , prendi la polmonite e poi ospedale ( che fenomenologia era?)..e allora pianti...mamma ninn voglio la pollonite ( la vorrei io, e pure quella polverina cge sembra talco ma non è )ma non entro. ..
    Cmq...si i capricci esistono. .. e i bisogni che esprimono. ..meglio che non mi esprima io va...

    RispondiElimina
  30. Sono mamma di due bambini di 5 e 7 anni, gli ho sempre insegnato che se fanno i capricci e si mettono ad urlare non solo non otterranno nulla, ma avranno anche la punizione, più urlano e più la punizione sará lunga, se invece mi fanno capire senza urlare cosa vogliono, se la cosa é fattibile, li accontento volentieri. quindi si, i capricci esistono, ma i bambini fanno quello che gli si permette di fare, se sanno che prima o poi cederai, continueranno a romperti i timpani all'infinito, se invece vengono educati in modo corretto prima o poi ridurranno al minimo i capricci, perché capirano che non portano a nulla, dopotutto sono molto intelligenti, magari a 2 anni sono troppo piccoli per capirlo, ma a suon di cantonate piano piano lo comprendono. Serve tanta pazienza per fare i genitori, ma c'é bisogno anche di coerenza, perché altrimenti si rischia di far crescer bambini viziati ed indisciplinati.

    RispondiElimina
  31. Sono mamma di due bambini di 5 e 7 anni, gli ho sempre insegnato che se fanno i capricci e si mettono ad urlare non solo non otterranno nulla, ma avranno anche la punizione, più urlano e più la punizione sará lunga, se invece mi fanno capire senza urlare cosa vogliono, se la cosa é fattibile, li accontento volentieri. quindi si, i capricci esistono, ma i bambini fanno quello che gli si permette di fare, se sanno che prima o poi cederai, continueranno a romperti i timpani all'infinito, se invece vengono educati in modo corretto prima o poi ridurranno al minimo i capricci, perché capirano che non portano a nulla, dopotutto sono molto intelligenti, magari a 2 anni sono troppo piccoli per capirlo, ma a suon di cantonate piano piano lo comprendono. Serve tanta pazienza per fare i genitori, ma c'é bisogno anche di coerenza, perché altrimenti si rischia di far crescer bambini viziati ed indisciplinati.

    RispondiElimina
  32. Sono mamma di due bambini di 5 e 7 anni, gli ho sempre insegnato che se fanno i capricci e si mettono ad urlare non solo non otterranno nulla, ma avranno anche la punizione, più urlano e più la punizione sará lunga, se invece mi fanno capire senza urlare cosa vogliono, se la cosa é fattibile, li accontento volentieri. quindi si, i capricci esistono, ma i bambini fanno quello che gli si permette di fare, se sanno che prima o poi cederai, continueranno a romperti i timpani all'infinito, se invece vengono educati in modo corretto prima o poi ridurranno al minimo i capricci, perché capirano che non portano a nulla, dopotutto sono molto intelligenti, magari a 2 anni sono troppo piccoli per capirlo, ma a suon di cantonate piano piano lo comprendono. Serve tanta pazienza per fare i genitori, ma c'é bisogno anche di coerenza, perché altrimenti si rischia di far crescer bambini viziati ed indisciplinati.

    RispondiElimina

Condividi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...