lunedì 23 marzo 2015

Fenomenologia della mamma: la socializzatrice

Dopo aver parlato della Sociopatica, veniamo a Lei, il suo esatto opposto, la Socializzatrice.

La socializzatrice è generalmente priva di amici con prole e, all'ennesima cena fissata alle 22 in un discopub o all'ennesima domenica organizzata sulla ferrata a 3000 metri, decide di arrendersi e cercare degli amici con orari e abitudini più consone al nuovo status, nel miraggio di ritrovare vita sociale attiva e divertente.

Di solito la Socializzatrice inizia iscrivendosi a tutti i gruppi facebook della zona, o li crea, interviene  in ogni discussione, aderisce a gite, visite guidate, cacce al tesoro, qualsiasi evento che possa veder comparire l'agognata nuova amica con prole. 





Anche la riunione di condominio diventa un evento entusiasmante: potrebbe essere l'occasione per conoscere finalmente le famiglie della scala B, quelle che non  ha mai occasione di incontrare. E quindi eccola preparare dolci e comprare quintali di carne, sia mai che la riunione non possa trasformarsi in una grigliata.

C'è l'incontro formativo all'asilo? Un interessantissimo incontro sull'importanza della vitamina D nella prima infanzia: l'unica confezione che lei ha comprato è ancora nel sacchetto della farmacia da 3 anni, ma si sa mai, la nuova amica potrebbe nascondersi proprio lì in mezzo!

La conferenza sull'utilizzo delle nuove tecnologie da parte dei ragazzi? E' la prima ad iscriversi. Ok, suo figlio ha 1 anno e mezzo, ma in fondo è un nativo digitale, no? Non può certo perdere un'occasione di socializzazione simile!

La festa di compleanno alle 3 di pomeriggio di un qualunque mercoledì? Pronti! E chi se ne importa se è del compagno di classe che suo figlio detesta. Si prende mezza giornata di ferie e va, certa di tornare con un bel malloppo di nuove amiche.


E con uguale entusiasmo si precipita, con notevole anticipo, dal pediatra, ai colloqui con le insegnanti, all'iscrizione alle attività estive:  galeotta la fila, potrebbe essere la volta buona.

Le Socializzatrici più intraprendenti si candidano entusiaste a rappresentanti di classe, per avere accesso all'agognata rubrica di tutti i numeri delle famiglie (gioia e gaudio!!) creano gruppi whatsapp con le mamme, organizzano la festa di autunno, di halloween, di natale, di inizio anno di carnevale, di primavera, di Pasqua. 


una festa tipo della Socializzatrice


Ci sono due tipi di socializzatrici: quelle a cui va bene, e quelle a cui va male.


Le seconde, poverine, son quelle che si trovano alla famosa festa di compleanno con il bicchiere di the deteinato in mano, senza nessuna mamma a cui parlare, perchè le altre, generalmente Sociopatiche, non hanno preso un giorno di ferie, a differenza sua, ma hanno mandato nonni, baby sitter o semplicemente accompagnato il figlio per sparire 3 secondi dopo. La mamma del festeggiato, presa a domare risse e a far giocare 35 pargoli, non si accorge nemmeno della sua esistenza, almeno finchè non  prepara il temuto "gioco delle sedie" e insiste per farla fa sedere in mezzo a un branco di seienni: "su gioca anche tu, non fare la timida bella bamb... opssss! Ciao! Non ti avevo vista!".

Son quelle che provano ad organizzare una festa per genitori ma nessuno si entusiasma, che alle conferenze si trova come vicino il nonno 80nne, che ai giardinetti approccia le mamme e si sente rispondere per monosillabi.

A loro vorrei dire: non disperate! Normalmente, la situazione migliora man mano che crescono i figli.

Avete 5 anni per conoscere bene i genitori dei compagni di scuola di vostro figlio e a loro si aggiungeranno quelli del corso sportivo e magari del corso di musica. Quindi, vi assicuro, troverete delle mamme che vi andranno a genio e a cui andrete a genio!

E puntualmente vi staranno sulle palle i loro mariti.
O i vostri figli detesteranno i loro.
E vostro marito non sopporterà nessun membro della famiglia.

E quando tutto si incastrerà perfettamente, sarà con la madre di 5 figli. Se voi ne avete 3, preparatevi a tranquille cenette per 12, così per gradire.

Se dopo aver letto questo post, preferite diventare Asociali, trovate utili consigli qui.

E comunque, come insegnano Anya e Klarissa, l'alcool è un rimedio ad ogni cosa, sole o in compagnia!

Pace e bene!


e non disdegnate le amiche senza figli, credete amme!


Credits: si ringrazia Alice T. per la segnalazione!

15 commenti:

  1. Ah ah, io temo di essere la socializzatrice del secondo tipo: ci provo ma non mi caga nessuno!!

    RispondiElimina
  2. E io che pensavo di essere una socializzatrice...!

    RispondiElimina
  3. No, non sono io in nulla. In effetti, sono molto più simile alla sociopatica.......

    RispondiElimina
  4. Io direi che sono l'asocializzatrice. Faccio di tutto, infatti, per farmi odiare. Non che ci voglia molto eh...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma va, che tutti ti cercano, tutti ti vogliono

      Elimina
  5. Io sono entrambe!! Cerco di creare continuamente occasioni (vane) di incontro, mi lamento di non avere amici con figli, ma quando sono gli altri a invitarmi... emh, non ho mai voglia. Son pazza??

    RispondiElimina
  6. Io son di quelle che "mi è bastato frequentare il corso preparto per conoscere altre mamme" e il Tato ancora impreca...compleanni, cene, aperitivi, gruppi su WA per ogni psicodramma dei mimmi, cambi look delle mamme...Ma ho anche il gruppo di amici single o senza prole per la serata in cui si lascia l'alieno dai nonni!E lì il Tato apprezza e mi faccio perdonare il resto!

    RispondiElimina
  7. Io alle mamme socializzatrici do il merito di creare occasioni alle mamme per conoscersi. Da poco ho fatto la preiscrizione a P3 della bimba. Qui diciamo hai l'obbligo di iscriverti all'associazione dei genitori della scuola. A me queste cose non sono mai piaciute, però, viste le circostanze, mi sono iscritta, soprattutto per il bene di mia figlia. Tante attività extrascolastiche vengono organizzate da questa associazione, e dato che sono sola in un paese straniero, lo prendo come un modo per socializzare, o meglio, per non essere tagliata fuori dalla vita "mondana" di questo bel paesino. La tipa che gestisce l'associazione e' l'esatto contrario di me. Nel gruppo del whatsapp e di facebook sta sempre postando foto sia dell'entrata a scuola che dell'uscita dei bambini, con commenti del tipo: tutto OK, buon lavoro bimbi, vi adoriamo...cose che a me risvegliano il mio alter ego a dir poco acido. A volte vorrei scrivere: e chissenefrega! Però lo fa con tanta dedizione che fa tenerezza. Da poco ha organizzato un incontro genitori P3, per me era una riunione senza senso, (per parlare di che, se si inizia a settembre..), sono andata, e ho avuto modo di conoscere altre mamme.
    Un beso!
    Martina

    RispondiElimina
  8. Ah ah! Siamo tutte nella stessa barca :-) https://m.youtube.com/watch?v=OkprsbY0EJg

    RispondiElimina
  9. io sono una perfetta socializzatrice del primo tipo per fortuna :)

    RispondiElimina
  10. Conosco tramite il forum una mamma socializzatrice all'ennesima potenza.
    Lei ha fatto un fantastico corso preparto e a distanza di 20 mesi si frequentano tutte assiduamente (al mio nemmeno ci scambiammo i numeri), appena la figlia ha cominciato il nido è diventata rappresentate, fa parte di un comitato pendolari, ha stretto amicizia con i vicini. Ovviamente la figlia ha già fatto feste di carnevale, halloween, pasqua, primavera e chi più ne ha più ne metta!!! E ovviamente documenta minuziosamente ogni uscita sociale.
    Però io che sono orso e non riesco a vedere mai nessuno.. un po' la invidio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. accidenti!!! E' lei! L'ho descritta senza conoscerla, un mito!

      Elimina
  11. Oddio, i gruppi su whatsapp!!! Ho due figli e ho tre o quattro gruppi da gestire solo per le loro attività scolastiche ed extra... Nove volte su dieci neanche li leggo i messaggi

    RispondiElimina

Condividi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...