Intervista ad una mamma speciale: Elisabetta di Photolisart

Share this...
Share on FacebookPin on PinterestTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone
Quando sono rimasta incinta della P1, sono andata a conoscere una ragazza del forum (sì, quel forum, dove noi tre ci siamo pure incontrate). Ricordo che ci invitò a cena, una sera, preparandomi tantissime bontà siciliane, saporite e sostanziose, per aiutarmi con le nausee
Ricordo la sua bimba che saltellava nel box e suo marito che ci parlava delle stelle.
Poi la vita mi ha mandata a Parigi, e non ci siamo più viste se non alla festa prima della mia partenza.
E poi mi ha parlato del suo progetto. Della sua passione per le foto. Del suo bisogno di fare qualcosa e rimettersi in gioco come donna. 
E ci è riuscita. Eccome se ci è riuscita.
Una di quelle da invidiare. Una di quelle con due palle quadre. Che invece di lamentarsi, prendono in mano la loro vita e fanno qualcosa di unico e straordinario.
Ecco l’intervista ad una fotografa emozionale, emozionante, sincera, delicata, attenta, curiosa e rispettosa. 
Lisart, prima di tutto un’amica


50sdm: Lisart, tu sei un bell’esempio di donna che si reinventa dopo la maternità. Ti va di raccontarci la tua storia? Cosa facevi prima, come hai deciso di cambiare…

Lisart: Prima di diventare una fotografa
professionista specializzata in fotografia di gravidanza, neonati e
famiglie, facevo la bibliotecaria! 
Dopo un corso di studi in Conservazione
dei Beni Culturali, ho avuto la possibilità di specializzarmi in un
ambito particolare della biblioteconomia, e lavorare con
soddisfazione per circa 8 anni.
L’arrivo della maternità è coinciso
con l’arrivo della “grande crisi” per l’Italia e i
finanziamenti sempre più esigui per la cultura e le biblioteche mi
hanno tagliato fuori dal mondo del lavoro.
La passione per la fotografia è stata
sempre presente nella mia vita, era solo stata accantonata un po’
quando era arrivata nella nostra famiglia la prima compattina
digitale… Diciamolo, non è facile fare belle foto con quelle
trappoline!!

50sdm: Com’è nata l’idea di uno studio fotografico specializzato in mamme e bambini?

L: Il progetto è nato, praticamente, da
solo. L’arrivo della prima reflex digitale,
acquistata alla nascita della mia piccola Giulia, che oggi ha 6 anni,
e la voglia di fare foto prima di tutto a Lei ha innescato un
meccanismo che mi ha portato dove sono oggi. Con tanti sacrifici e
tante notti passate a studiare al computer mentre Giulia dormiva, e
grazie al sostegno di mio marito Franco, il sogno è diventato
realtà.

50sdm: Per fare un passo come il tuo servono anche investimenti importanti e un grosso budget già nel cassetto, oppure è una scelta che può fare anche chi non ha altro che una buona idea?

L: Gli investimenti ci sono stati e per
una famiglia come la nostra, erano di certo importanti!
Anche se per fortuna ho avuto un aiuto
consistente da parte di una persona che, forse prima e più di tutti, ha creduto in me. Mia suocera Giancarla.
Senza di lei, il percorso – che
sicuramente avrei continuato a seguire – sarebbe stato molto più
lento e difficile ma di certo non impossibile!
Il consiglio, forse banale, è quello
di credere in se stesse e nelle proprie idee.
Anche – e soprattutto – quando non
ci credono gli altri. L’affermazione di se e l’autostima sono
stati elementi che come la fotografia ho dovuto studiare e
approfondire, per portare avanti questa idea, attraverso un percorso
personalizzato con una coach professionista che mi ha seguito nel
primo anno di avvio dell’azienda.

50sdm: Sei felice della tua decisione?

L: Sì! Una cosa che desideravo tanto era
quella di poter “gestire” i tempi del lavoro. Come nei sogni di
tutte noi mamme! Tempo per lavorare e tempo per la famiglia. E
diciamo che ci riesco abbastanza… E man mano che la mia bambina
cresce, si trasforma e cresce anche la mia attività e il modo in cui
posso dedicarmi.
Così nasce Photolisart, ed ho capito
subito che era necessario specializzarmi in fotografia di
bambini, seguendo le radici di questo filone fotografico e
documentandomi, grazie ad internet, traendo ispirazione dalle
maggiori esponenti della fotografia di questo settore in Australia e
negli Stati Uniti! E forse non sorprenderà sapere che sono
praticamente tutte donne!
Praticamente tutte mamme, tutte
arrivare a questa specializzazione dopo la maternità…
Tante storie uguali alla mia!
Si… ci sono anche pochi uomini… ma
sono pochissimi in confronto al grande numero di donne!

50sdm: come scegliere il fotografo giusto per il pancione o per il nostro bebè?

L: Si tratta di un genere fotografico che
sta iniziando ad affermarsi solo ora in Italia. Sicuramente grazie al
lavoro di tante altre donne e mamme che, come me, hanno creduto in
questo progetto.
Da ottobre 2014 esiste anche una
associazione, AIFB (www.fotobambino.it), fatta di fotografi
professionisti specializzati in fotografia di bambini di cui faccio
parte e all’interno della quale collaboro gestendo una sezione, per
far sì che questa specializzazione cresca e si affermi.
Un’associazione che è rivolta ai fotografi, ma che è diretta,
soprattutto, ad informare i genitori alla ricerca di fotografi
specializzati.
E, ovviamente, la nostra amica Lisart ci regala un codice promozione per avere il 10% di sconto su tutti i suoi lavori, valido fino al 30/09/15: 50SFUMATURE.

Adesso godetevi le foto

Tags from the story
, ,
More from 50sfumaturedimamma

Andiamo a comandare ‘sto cazzo

Share this... Caro Rovazzi, prima che mio figlio di 7 anni un...
Read More

5 Comments

  • ciao spettatori, non posso contenere quanta gioia che è in me in questo momento che è il motivo per cui voglio condividere la mia testimonianza con tutti voi. sono stato alla ricerca di un prestito per quasi 6 mesi. sono venuto in contatto con i creditori severtal ma tutto era inutile fino a quando ho contattato MR EHIS MACAULEY. quest'uomo è un angelo, egli mi ha salvato da mesi di bancarotta. lui mi ha dato il mio prestito nel giro di 18 ore. l'uomo è meraviglioso. l'operazione è stata priva di stress. non so quanto per ringraziarlo per la sua azione. Tutto quello che so è che sarò per sempre grato a lui. Quello che segue è il suo indirizzo e-mail: ehism94@gmail.com

  • Fine vostre preoccupazioni finanziarie

    Fine vostre preoccupazioni finanziarie ora posso sorridere che timorato di Dio l'uomo, che aveva assicurato £ 220.000 € e due dei miei colleghi hanno anche ricevuto prestiti da questo uomo, senza alcun problema. Vi consiglio di non scegliere la persona sbagliata, sarà sicuramente applicare per i prestiti in denaro per il progetto e l'altro. Ho scritto questo post, perché il signor Pendelis Ricchezza, mi ha fatto sentire benedetto i loro prestiti. E 'attraverso un amico che ho incontrato questo timore uomo onesto e generoso Dio che mi ha aiutato a questo fondo per pagare il prestito della tua vita, è necessario un aiuto finanziario, ti trovi in difficoltà, non hanno accesso al credito bancario, o no favore della banca per finanziare la costruzione, sviluppo immobiliare, sviluppo del business la propria attività, è necessario aver visto e fare soldi, cattivo credito o bisogno di soldi per pagare le bollette o debiti. Pertanto, si consiglia di andare lì, entrare in contatto e incontrare con voi per i servizi che ne fanno richiesta. Contatto Indirizzo: pwloancompany484@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *