Sei madre, ora!

Share this...
Share on FacebookPin on PinterestTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone
Quando una donna diventa madre, secondo l’opinione di alcuni (alcunE) che si ritengono benpensanti (leggasi frustrate), fioccano osservazioni tanto variegate quanto sgradevoli. 
Quanti di queste perle (leggasi pirle) di saggezza vi hanno rifilato da quando siete madri?
1) sei al telefono per fissare un appuntamento dall’estetista.
Attacchi soddisfatta ed…eccola:
“Ma come?! Ancora a pensare a queste stupidaggini?! Sei madre ora!”
Dunque? Partorendo ho perso in via definitiva anche i peli?


Col secondamento i peli si sono distaccati con la placenta? 
2) “Sì, certo, ora ti lascio,  ho appuntamento dal parrucchiere…”
“Maddaiiii! E tuo figlio?! Ma ancora ci vai?! Ma dai, sei madre ora! E hai una bambina così bella! “
Quindi? Il nesso? 
Se lei ha i boccoli per osmosi mi si autogenerano? 
Questo vuol dire che per osmosi comincerò a scaccolarmi come lei a breve?
I capelli bianchi allattando han cominciato a ricrescere biondi/castani/neri? 
E’ uno dei propagandati miracoli dell’allattamento al seno? 
Le doppiepunte, cioè la piaga del terzo millennio, appena sotto la fame nel mondo e la cellulite, sono state sconfitte dalla crema antiragadi per capezzoli? 
3) vagabondi on line alla ricerca di quel vestitino che hai adocchiato a una sconosciuta...”Eccolo! Guarda! Aspetto i saldi e sarà mio! “
“Maddaiiii! Ancora shopping per te?! Ma pensa a comprare qualcosa a tuo figlio,  sei madre ora!”
Ah giusto, me n’ero scordata. 
Dunque un maglioncino in cachemire grigio per lui, perché lo incolli al tavolo con la colla a caldo, mentre un amico gli taglia una manica e un altro lo spennella d’arancio fluo.
Io?
Nessun problema.

Infilo una tuta ed esco.

Col mollettone in testa.

E un rigurgito sulla felpa.
Ma fanculo, venga a me quel diavolo d’un vestitino Max Mara. E a prezzo pieno!
4) cerchi i biglietti per andare a vedere i Depeche prima che perdano la dentiera sulle groupies sotto il palco?  
“Ma che fai?! Ma ancora ai concerti vai? Sei madre ora! Porta la bambina a vedere Violetta piuttosto!”
Ma perché?! Perché?!
Perché dovrei spendere il doppio di quel che mi costerebbero i Depeche per una sgallettata troieggiante che ha la metà dei miei anni?

E perché dovrei sostenere un modello di donna del genere?

Meglio un ex fattone. Yes. E uomo.
5) stai provandoti delle scarpe col tacco?
“Ma ancora le porti? Ma comprati delle scarpe comode, delle ballerine ad esempio, sei madre ormai! “
E quindi?
Il parto mi ha allungato di 10 cm le gambe?  E snellito polpacci e caviglie?

Mi ha temperato i talloni?
Sono madre, sì,
ma non ho buttato lo specchio nel cesto dei pannolini.
Invece, piuttosto, dimmi, a te com’è andata? Com’è che hai espulso il cervello insieme alla placenta?
Tags from the story
Written By
More from Klarissa

Ansia da prestazione del genitore

Share this...No, non è quella di vostro marito. No, non è quella...
Read More

43 Comments

  • Ma poverette queste!!!
    A me queste cose non le hanno mai dette, anzi.. Quando vado a fare spese in compagnia in genere ci dirottiamo allegramente al reparto donna dopo aver riflettuto sul fatto che per l'asilo una qualunque tuta va' più che bene..!

  • All'ultimo tour dei Depeche ho fatto la data estiva di Milano e quelle invernali di Torino e Bologna…..Sono proprio una mamma degenere! Lucrezia

  • Sagge parole!!!! (…nonché standing ovation per Mr.Gahan!!!) Io mi sono fatta qualche concerto pure incinta e poi da quando il nano aveva un annetto. E con summo gaudio anche. Sono madre ora, mica vorrai che diventi una di quelle madri frustrate e nevrotiche perché fanno di tutto tranne che regalarsi qualche momento di sano e puro piacere personale!!!
    p.s. e tra qualche mese pure Mr.Kravitz… e dal pit tra l'altro, ché la tribuna non è roba per me.

  • Le ho tutte!! E, poiché sono una mamma che non lavora ( per ora!..spero!), chi mi ha rivolto questa bella domanda ( o commento pessimo) ha anche detto:" scusa, tu mica lavori, che necessità hai di andare dal parrucchiere, il colore lo puoi fare anche in casa!" ….certo, perché se sei mamma, e in più non lavori, non ti devi curare minimamente!! Quanta ignoranza!!!
    Io non sono vanitosa, però mi piace prendermi cura di me stessa, lo trovo un dovere in primis verso me, e poi anche verso gli altri. Vuoi mettere la soddisfazione di sentirsi a gusto con la vida???
    Un abbraccio a tutte le mamme
    Martina

    • Brava! Appunto perchè non lavori hai più tempo per curarti e sentirti bella e in ordine! Mi danno sui nervi quelle donne che non lavorano ma si lamentano da mattina a sera di quanto si siano massacrate coi mestieri casalinghi facendo passare come una vergogna il fatto di curarsi e prendersi cura dell'aspetto estetico! Io lavoro part time e ho il tempo di andare in palestra durante la pausa pranzo e non me ne vergogno. Poi mi ritrovo con pile di tre metri di panni da stirare ma pazienza.
      Barbara

    • Sto aspettando con ansia settembre, quando la mia bimba inizierà P3 ( scuola materna). Allora potrò iscrivermi in palestra, e cosa più importante riprendere a studiare e rimettermi in gioco col lavoro. Ora non lavoro perché non ho trovato niente che ne valesse la pena, avrei guadagnato il tanto di pagare asilo nido e baby sitter, dato che vivo all'estero e mio marito sta molto fuori per lavoro ho preferito così. Mi ritengo molto fortunata, anche se ci sono i pro e i contro. Stare tanto a casa ti isola un pochino dal mondo, sei tutta casa e famiglia e diventa facile lasciarsi andare fisicamente. Io ho l'esempio di mia mamma, casalinga tutta la vita, ma che non rinunciava mai a mettersi il rossetto! …per quanto riguarda le faccende domestiche: sono un disastro, e non ho nemmeno la " scusa" del lavoro. Però una bimba sempre più vispa di due e mezzo H24 si!!!
      Baci!
      Martina

  • cara troppo forte il tuo post, rientra nelle opinioni che nessuno chiede ma che tutti si sentono di dover dare….ma un sacchetto di c….vostri no???? comunque si alle mamme che si prendono cura di loro stesse dopo il parto, io non sono riuscita a farlo dall'inizio e me ne pento amaramente ora anche se devo semplicemente fare la doccia sembra che devo organizzarmi con mio marito altrimenti mia figlia la devo tenere con me in bagno e ti assicuro che è una tragedia….buona serata

  • Sentite tutte!!! Amo mia figlia, e ci passo tanto tempo, ma un'ora di nuoto o una tinta o una ceretta ti fanno sentire psicologicamente meglio…
    Aspetto il secondo figlio, faccio i salti mortali rinunciando alla pausa pranzo per farmi una ceretta o un massaggio linfodrenante e anche per questo c'è chi mi guarda con disapprovazione perché incinta penso ancora all'estetica (e mangio in ufficio, magari non per due). E si, il 27 vado anche a vedere Ligabue lasciando la bimba ai nonni! Pessima madre? Elisa

  • A me invece capita l'opposto. Sarà che avendo figliato tardi mi sono circondata di amici single o comunque senza figli. Ora mi ritrovo gli stessi amici che mi criticano perché non capiscono la mia esigenza di stare con mia figlia, e la sua esigenza di stare con me dopo che per tutta la giornata ho lavorato lontano da casa. Ma perché non la lasci dai nonni anche a dormire? Ma perché non la lasci dai nonni e te ne vai un settimana in vacanza? Ma perché non la lasci dai nonni e vieni in pizzeria più spesso??? Che poi io non è che mi sono annullata con la maternità eh, molte cose le faccio ancora solo che il tempo con una bambina è per forza di meno e quindi ho meno tempo anche per le uscite. E i nonni già la guardano 5 giorni a settimana… Insomma come fai sbagli. Bisogna proprio imparare a fare un sorriso e spallucce. Emy

  • Una mia cara amica vedendomi con uno smalto turchese mi ha detto "ma perchè non usi un colore da mamma?" qualcuna può spiegarmi quali sono questi colori da mamma? vabbè che è la stessa che vedendomi ben vestita e con trucco e parrucco fresco una settimana dopo dal parto c'è rimasta male ed ha fatto commenti sul fatto che metto il tanga e non la mutanda ascellare… La cosa assurda è che questa mia amica è pure una bella ragazza single! Io questo doversi abbigliare e lasciarsi andare per fare la mamma matrona tanto amata dalle masse non lo capisco davvero!

  • non mi è capitato che mi rimproverassero per un concerto, un'estetista o altro, ma che mi facessero sentire un po' così dicendo: "no sai, sei mamma quando al posto di girare nei negozi per te, fai shopping solo per lui/lei". Ecco, questa frase mi manda in tilt. Problema mio, lo so, ma…scusate, è vero che amare significa mettere al primo posto l'altro, ma non è che ho venduto mio figlio per regalarmi un'ora di shopping, o non gli voglio bene se voglio bene anche a me stessa. Non potrei voler bene se non mi volessi bene.
    Per tutto esiste un equilibrio, grazie al cielo.

  • bel post, come sempre molto vicino alla realtà. Io non sono mai stata un'assidua frequentatrice di estetisti e parrucchieri, ma non ho certo smesso di andarci da quando sono diventata mamma. Il problema è solo trovare l'incastro giusto..! Quanto ai concerti, non ci sono andata più per risparmio che per il figlio, ma…. il primo anno abbiamo assistito al concerto di Vasco da fuori dello stadio tutti insieme, bimbo compreso, età 5 mesi (se l'è dormito tutto ma l'espressione era quella di uno che apprezza…). In buona compagnia di tante altre famiglie munite di passeggino!! Circa un anno dopo, fuori dallo stesso stadio al concerto di Ligabue. Il pargolo ormai 18mesenne ha ballato fino a quando è crollato addormentato subito prima di Certe Notti! Acc…ci tenevo a fargliela sentire live!! Che dite, sono una mamma mostro? mah…però ci divertiamo…

  • Bel post… Non mi è piaciuto soltanto il tono maschilista del punto 4 (perché dare della "troia" a Violetta? Mah…). Per fortuna non mi sono mai state fatte (ancora) queste osservazioni, ma sono pronta a rispondere per le rime. Ormai sono abituata a quelli che per anni hanno chiesto a me e mio marito: "Ma perché non fate un figlio????" , quindi non sono nuova alle domande del cavolo…
    Comunque io stamattina sono stata dalla parrucchiera (mio figlio ha 4 mesi). Non ci andavo da prima del parto e la mia testa era disastrosa. Mi sono tirata il latte, ho spiegato al papà come usare il biberon… Che male c'è? Sono stata fuori di casa per un'ora e mezzo, mica per una settimana 🙂 E quando sono tornata dal mio cucciolo ero rilassata 🙂

  • …..concerto di vasco rossi a Firenze incinta di pochi mesi della 4°, con marito a casa tranquillo con gli altri figli e suocera inorridita ( andare a vedere quell fattone!)!!!!!!!!!!! …..e a giugno prox altro concerto di vasco con il mio ormai 18enne e ci stiamo organizzando con la 15enne per gli EMA a Milano per ottobre!……comunque da perfetta mamma mi sono toccate anche high school musical e il mondo di patty (ahhhhhhhhhhg!)….. ah! naturalmente tutto questo sempre e solo con tacco 12!!!!!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *