lunedì 8 giugno 2015

Fenomenologia della mamma: la mamma di medio baby

E dopo la mamma di figlio geniale, veniamo a Lei, la mamma di medio baby.

Statisticamente dovrebbero essere la maggioranza, ma ormai se vi guardate intorno son tutti geni, quindi se avete un medio baby, gioite, siete merce rara.

Il medio baby è così medio che giustamente si inizia a far sentire intorno alle 20 settimane di gravidanza

"ma come?? non lo senti ancora? Io l'ho sentito a 6 settimane! E a 12 rispondeva ai miei tocchi".

Dopo un medio-parto, nè che non sarà nè un "non mi sono nemmeno accorta, in mezz'ora è nato" nè  "una cosa mai vista, 24 ore di doglie, e 8 ore di spinte", vi trovate in braccio il vostro tanto agognato medio-baby.

Che non ha già una criniera di capelli da rock-star, non ha denti, non è nato con la camicia, non parla nè gorgheggia in sala parto, non tiene dritta la testa a 1 ora dalla nascita.

Il medio-baby non è precoce in quasi nulla: non sta seduto a 3 mesi, non gattona a sei, non cammina a 9.


La mamma di medio-baby si sente al settimo cielo quando suo figlio dice consapevolmente mamma o papà o cacca intorno ai 14 mesi, e mentre felice lo comunica all'amica si sente ovviamente rispondere "bravo!! Il mio ha appena imparato i colori!". E, manco a dirlo, ha la stessa età del vostro.

Qualcuna allora si cimenterà in estenuanti sessioni con i cubetti

 "di che colore è questo?"













"Rosso! ROS-SO!!".

Qualcun'altra se ne fregherà bellamente, ben conscia che sicuramente per l'esame della patente saprà riconoscere il verde dal rosso.

In realtà, vedendo come si veste mio figlio abbinando colori in modo improbabile (tale padre...) mi pento di aver snobbato quei malefici cubetti 

"vedi amore, questo è il rosso e NO non sta bene vicino al giallo. Rosso e giallo è cacca!".

Quando voi esulterete per il primo scarabocchio alla materna, vedrete le altre mamme postare su facebook i disegni dei loro figli, disegni che manco vostro figlio di 8 anni sa fare.

" Il mio mio cucciolo di 3 anni finalmente colora nei margini!"
e vedete questo mandala microscopico che manco un monaco buddista.


"anche il mio colora nei margini. I margini di un A3" (stronza).

Quando il vostro impara finalmente ad andare in bicicletta con le rotelle il figlio coetaneo della vicina sta facendo gare agonistiche di sci da discesa.

Quando togliete le rotelle, gli altri stanno facendo gare di motocross under8.

Arrivate emozionate al primo giorno di scuola, vi preoccupate di scegliere lo zainetto ergonomico, l'astuccio carino, i quaderni.

"Allora amore!! com'è andato il primo giorno di scuola???"

"bene mamma, ma siamo solo in 2 a non saper leggere e scrivere, perchè non mi hai insegnato?"

Perchè credevo si imparasse a scuola, ad esempio??

Mamme di medio-baby, mi sento di rassicurarvi: intorno agli 8 anni vostro figlio saprà fare esattamente quello che fa il 99% dei figli geniali delle vostre amiche.

E se non vi bastasse, vi riporto quello che mi ha detto la maestra alla cena di fine anno, qualche giorno fa 

"ha fatto benissimo a non insegnare nulla a suo figlio, quello è il nostro lavoro. Il vostro, è farli uscire, divertire, farli apprendere con l'esempio. Mirtillo ha grandissime nozioni "scientifiche" che ha appreso uscendo con voi, nei boschi, sui laghi. E' bello vedere quanto è fiero di quello che fa, e i suoi amici si appassionano ai suoi racconti".

E così Andrea, che sa tutto sul comportamento dei cani, perchè il papà fa l'addestratore, Giovanni che conosce perfettamente i cicli della terra perchè il nonno è contadino, Massimo, che ogni anno fa viaggi all'estero e racconta una marea di aneddoti agli amici.

Cito una nostra lettrice, Barbara:

 "hanno tempo per imparare a scrivere, la scuola dell'obbligo è lunga e l'infanzia invece dura sempre troppo poco".

18 commenti:

  1. Che poi, vorrei sapere, oltre che le capacità di questi bambini, quanto sono fenomenali le fantasie delle mamme?

    RispondiElimina
  2. Un giorno mi capitò al parco di parlare con una mamma che si vantava di quanto la figlia fosse brava a colorare dentro i margini. Io non mi ero mai posta il problema..e continuo a non farlo. Mia figlia colora, disegna, adora i libri, le principesse..Che poi vanno a fasi, ultimamente ha la fortuna di giocare tanto all'aria aperta e vuole solo correre e saltare. Non disegna da un bel po'...macchisenefrega! Quindi assolutamente nella media! Per fortuna! Ciò significa che e' sana. Penso sempre alle mamme che vorrebbero che i loro figli fossero nella media, parlo dei genitori di bimbi con problemi di sviluppo, come autismo, ritardo mentale, del linguaggio. Ci sono tante mamme che non sanno se i loro figli saranno mai capaci di discernere un colore, o di parlare.. quindi mi sento di dire: viva le mamme di figli medi!! Mamme con i piedi per terra!!
    Un abbraccio!!

    RispondiElimina
  3. Condivido tutto! Vedo tanta ansia in giro di insegnare cose assurde a pochissimi anni....ma dategli tempo santo cielo...lasciateli fare...oltre tutto mi sembra che se li si lascia crescere diventano veramente più svegli dei cosiddetti geni obbligati a imparare a memoria i pianeti e i colori e le frasi filosofiche....

    RispondiElimina
  4. Mio figlio di quasi quattro anni stanco di sentirsi dire sempre i soliti bla bla tipo come sei grande bravo ecc un giorno ha detto che lui non e' grande e' un bimbo medio...il bimbo medio di casa! Evviva i bimbi medi... Poi c'è Matilde che ha appena compiuto i 2 anni e soffre di un ritardo nel linguaggio dovuto a una ipoacusia e per lei sogno sogno solo che inizi a comunicare con me e chissà sfrega se la figlia dei nostri "amici" conta già fino a 10 in inglese da quando ha 18 mesi!! A me basterebbe che mi dicesse che ha sete perché la normalità

    RispondiElimina
  5. Mi e' partito il mess...
    Dicevo che la normalità e' meravigliosa e la specialità e' negli occhi e nel cuore di noi mamme.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara michy mommy, che belle parole!! Sai anche noi in famiglia stiamo affrontando una situazione simile alla tua. Si tratta di mio nipote che ha 26 mesi, non dice una parola. Lui l'udito ce l'ha tutto apposto, adesso e' sotto osservazione e ha appena iniziato la psicoterapia. Io ho una figlia che ha pochi mesi in più di mio nipote, e ovviamente i confronti si sono sempre fatti, perché quello che per lei e' stato normale imparare, per mio nipote proprio non lo e'. E ancora non si capisce se ha coscienza delle cose. Capisco perfettamente il tuo stato d'animo, e come dico a mia sorella, tanta fiducia! L'importante e' fare, non aspettare che le cose si sistemino da sole. Tante volte si dice: ogni bambino ha i suoi tempi, e' vero, ma se una mamma e' preoccupata, ha dei dubbi, che non esiti a far visitare i propri figli. La tempestività e' importantissima.
      Mi sono dilungata e anche con un argomento che non e' proprio del post..ma mi sento troppo coinvolta e volevo dire la mia.

      Martina

      Elimina
    2. Concordo con Martina, Michy, tienici aggiornate!

      Elimina
  6. Mamma di bimbo medio presente! Mio figlio, 7 anni, ha iniziato da poco a stare dentro ai margini quando disegna! E ha iniziato a parlare a due anni e mezzo. Grazie al cielo sono altre le cose che mi preoccupano e non me ne sono mai fatta un cruccio, altrimenti mi sarei fatta mangiare dall'ansia....

    RispondiElimina
  7. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  8. Io sono mamma di medio baby con nonna con aspirazioni di nonna di genio.
    Per cui finisce spesso molto male per lei, come quando si è azzardata a dire a mia figlia che otto alla scuola elementare è troppo poco...e ha tirato fuori le mie pagelle. Si, con vergogna dico che io ero genio. Ma così triste...mi vergognavo perchè regolarmente la maestra mi chiamava alla lavagna per poi dire ai miei compagni "vedete lei lo sa fare". Immaginate quanto potevo star simpatica. E odiavo mia mamma che esibiva le mie pagelle al parentado come fossero (suoi) trofei. Tra l'altro pensavo: perchè se ne vanta se i voti sono i miei? Alle superiori è andata meglio, perchè per restituire all'universo la mia fortuna passavo i compiti in classe a tutti e mi adoravano. MA vi assicuro, quando ho scoperto che i miei figli sono NORMALI, con normali difficoltà e punti di forza nell'apprendimento, ho ringraziato ogni giorno che sia così. Potete immaginare come ho sbranato mia madre quando ha tirato DI NUOVO fuori quelle pagelle? E quando mia figlia mi ha chiesto mamma ma tu eri così brava a scuola? Le ho risposto: si amore, ma tu sei felice!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco io sono nella stessa situazione, solo un passo indietro al tuo. Sono mamma di due bimbe e tutto quello che sogno per loro è che siano medio baby! Giuro!! Io sono stata troppo precoce e infatti la prima elementare l'ho odiata perchè sapevo leggere e scrivere ancora prima di andarci. Poi anche dalla seconda non è andata meglio, ero sempre la più brava e mi sentivo a disagio. Verso gli 8 anni già sbagliavo di proposito le verifiche per prendere "benino" invece del solito "bravissima", col fatto che non ero abbastanza furba e la maestra mi beccava perchè per sbagliare avevo cancellato una cosa scritta giusta e l'avevo poi riscritta sopra sbagliata. Per fortuna anch'io alle superiori ho ottenuto successo facendo copiare gli altri. Ma non vorrei mai un'infanzia del genere per le mie bimbe. Anche se oggi non credo si porrà il problema visto tutte le mamme che spingono i figli a fare le cose prima del tempo... ma io per sicurezza quando mia figlia 4enne chiede di spiegarle cose troppo avanti per la sua età le dico che le imparerà alle elementari! Ora che pensi a colorare, incollare, saltare e correre cavoli!
      Comunque ora che ho letto questo post la prossima volta che passo dai miei farò un'incursione in cantina a recuperare le pagelle in modo da non farle mai più saltare fuori. Mia mamma sarebbe capace di una cosa del genere! Considerato che se portavo a casa un 7 mi chiedeva pure perchè non avevo preso 8 o 9...

      Elimina
  9. Mi avete citato! Sono emozionata!!! Ovviamente concordo su tutto quello che avete scritto e su quello che ha detto la maestra alla cena di fine anno! Barbara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Barbara! La tua frase rendeva perfettamente il senso del post, non potevo non rubartela ;-)

      Elimina
  10. Io diffido sempre un po'
    Mia figlia é una meravigliosa mediobaby ma spesso un semplice racconto viene puntualmente storpiato dalla nonna che racconta l'aneddoto in giro in modo sempre* leggermente* diverso.
    Quindi diffido a priori

    Anche l'altezza mi rimane un mistero (ma quello anche con gli adulti- continuo a chiedermi perché ci sono persone che continuano instancabilmente a mentire sulla propria altezza come se poi cambiasse qualcosa)
    "Ah, Mio figlio é alto 1 metro e 7!(due anni ... e che è? ??)"

    Mia figlia 90 cm , ma poi li vedi giocare assieme e ti chiedi se sia lei che improvvisamente é diventata un gigante senza che te ne accorgessi o se è l'altro che si è rimpicciolito visto che sono pressoché identici
    Misteri

    RispondiElimina
  11. mio figlio ha imparato ad andare in bicicletta a 9 anni.... e tutti.... insegnanti compresi me ne hanno fatto una colpa... lui nuota perfettamente , scia benissimo, gioca a tennis ma no... non era normale perché non sapeva andare in bicicletta... ora ha imparato .. piu' per compiacere suo padre che altro... ha due biciclette fantastiche che gli hanno regalato.... ma non le usa mai... a lui andare in bicicletta NON PIACE !!!! e adesso ? tutti a dirmi che non e' normale che a un bambino di 10 anni non piaccia andare in bicicletta.... non ho piu' risposte da dare.... me ne frego !

    RispondiElimina

Condividi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...