Non dimenticate di mettere in valigia…

Share this...
Share on FacebookPin on PinterestTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone
Mi raccomando, non dimenticate di mettere in valigia:
Libri, perché leggerete molto.

Una crema solare,  perché vi ricorderete sempre di metterla.

Un asciugamano, perché sarete spesso sdraiate.

Gli auricolari,  per ascoltare musica.

Riviste,  per sfogliarle rilassandovi.

Enigmistica,  per allenare il cervello.

Un materassino,  per rilassarvi in alto mare, da sole.

Un pareo che possa adattarsi all’aperitivo al tramonto in spiaggia.

Tacchi, per fare le ore piccole con un tono.

Doposole, per occuparvi del più leggero degli arrossamenti.

Bon.
Se invece avete figli,  non dimenticate di mettere in valigia:
Album da colorare, pennarelli, matite, pastelli, carta, quaderni, libri per i compiti delle vacanze, libri illustrati, niente che non sappiate a memoria e che non dobbiate rileggere 7 volte.
All’ora.

La crema protezione mille.

Tipo muta.
Per i figli, ovvio. Per voi? Voi chi?
Un asciugamano. Anche 2. A testa.
Per i figli, ovvio.
Per voi? Bah, andrà bene uno umido già usato da loro.
Per sedersi?
Eh?
Per fare che?
L’unico posto dove vi siederete è il water.
E neanche sempre.
Tappi per le orecchie.
Per quando vorrete dimenticarvi che esistono.
Tipo quando si picchieranno selvaggiamente perché il biscotto è marrone.
No, è marroncino.
No, è marrone.
No, è marroncino.
Giornalini per bambini e enigmistica.
Vedi alla voce album e libri.
Riviste per voi?
Perché, avete il tempo, non dico di leggerle, ma almeno di togliere loro il cellophane?

Giocattoli da spiaggia.

In quantità tale da farvi uscire 3 ernie per trasportarli.

Pareo?

Diciamo qualcosa sopra il costume.
O, almeno,  il costume…
almeno lo slip, ecco…
ma coprire la tetta avvizzita post allattamento non è peccato,  eh…

Tacchi?

Ciabatte, zoccoli, infradito,  ballerine o qualunque cosa vi consenta uno scatto tipo Bolt quando la vostra prole assalta la prole d’altri.
Cercate di arrivare prima che cinque dita campeggino sulla faccia dell’avversario.
Il doposole.
Per il loro più leggero arrossamento.
Voi?
Bah, in fondo, avete tanti strati di pelle…i primi 15 non vi servono, dai…
Come si chiamano? 
Vacanze?
Sì, per chi è senza figli.
Forse.

 
Tags from the story
Written By
More from Klarissa

Perché io insinuo

Share this...Avete presente gli spot di L’oreal? Donna mediamente iper bona in...
Read More

11 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *