lunedì 21 settembre 2015

Fenomenologia della mamma : la mamma accattona

Mai invitare l'accattona a colazione. Mai.
In ogni classe, scuola, corso, catechismo, ovunque, troverete almeno una mamma accattona.

Una mamma che, a prescindere dalle sue possibilità economiche, avrà un solo e unico scopo nella sua esistenza.

Risparmiare?

No, incularvi!

E scusate il termine.

La mamma accattona non è tanto che vuole spendere poco. Quello è secondario. Importante, certo, ma secondario.
E soprattutto non importante come la soddisfazione di vedervi cedere e sentirsi più furba di un furetto.

C’è la festa a scuola? Dai, compriamo una torta a metà, così ne prendiamo una più grande!
Ovviamente, scordatevi i 30 euro pattuiti. Ma lei, certo, si prenderà tutta la gloria. Wow, che bella torta, hai davvero gusto, e non badi a spese!

TROIA.

Le vostre figlie, migliori amiche, sono invitate alla stessa festa in maschera.
Cavolo, non posso proprio passare a comprarle quel vestito... Come, ci vai tu? Fantastico, poi ti rendo i soldi, grazie mille!

Segnate -40 sul vostro planning familiare.

Il pomeriggio a giocare, che ve lo dico a fa’, è più spesso (anzi sempre) a casa vostra. Perché in fondo la mamma accattona istruisce bene la figlia o il figlio: visto che bei giochi? Certo loro hanno più spazio... E la mamma di Giacomo vi fa quei panini così buoni...
Mamma mamma, posso andare a casa di Giacomo? Daiiii ti pregooooo!
Caro, se va bene alla mamma di Giacomo, non so, ci sei stato anche ieri, magari meglio non disturbare...

Sleep over? Certo, sempre e solo da voi, perché lei non ha un altro lettino. Ma tranquille, si sta attrezzando e la prossima volta sarà... da voi.

Se la invitate a cena, è molto probabile che venga a mani vuote, dopo ovviamente avervi rotto su “cosa porto? Il vino? O forse preferisci il dolce? Sai che, magari passo in quella pasticceria stupenda certo un po’ lontana ma hanno anche i vini in abbinamento!”. E come va a finire? “Scusa, sono uscita tardissimo dall’ufficio, poi non sai cosa mi è successo, la strada è crollata e ha risucchiato tre macchine, incredibile!”.

Ecc ecc ecc.

Se le maestre chiedono di portare del materiale nuovo, dimenticatevi che possa farlo anche solo una volta. Anche qui, vi chiederà probabilmente di dividere, ma si guarderà bene dal lasciarvi consegnare il tutto all’insegnante: riuscirà ad incontrarvi prima per poterlo fare lei, di mano propria. Ovviamente dicendovi: accidenti, non ho contanti, domattina va bene?

Magicamente, per le successive 4-5 mattine non la incontrerete.

La mamma accattona ha sempre un figlio meglio vestito di voi. Lei è sempre più Ape Regina di voi. La maestra crede realmente che le torte le abbia comprate lei e che tutti quei pensierini carini che ha per la classe li partorisca lei.

Insomma, vi incula, figliole.

E continuerà ad inculare chiunque incontri sulla sua strada.

Fatevi furbe, e alla prima avvisaglia



SCAPPATE!

2 commenti:

  1. Per ora non ne ho conosciute...ma sono appena all'inizio!

    RispondiElimina
  2. So perfettamente di chi parli!!! Non credo però sia una questione di risparmio economico...in genere è lo sbolognamento della prole che la attira a tal punto da far accattonare quel che può ed in genere si tratta di tempo!!!

    RispondiElimina

Condividi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...