venerdì 30 ottobre 2015

Di Halloween e supercazzole

Domani sera si festeggia Halloween.

Hallo che?!

Halloween!

Su, dai non fate i genitori antichi e spocchiosi.

Non fate quelli anticonsumismo (che poi ce l'avete col consumismo solo quando si tratta di rotture di palle, perché a Natale li ricevete volentieri i regali, eh!).

Non fate quelli noiosi, quelli che non si festeggia mai niente, quelli che non si capisce perché debbano sempre martellarsi le palle invece che brindare per qualunque cosa.

Su, in alto i calici!

Non siete felici di infilarvi in testa un cappello da strega? Un vestito nero? Sbiancarvi la faccia? Insanguinarvi qui e là random?

Non siete pieni di gioia nel vedere tutti questi bambini in preda allo zucchero rilasciato da tonnellate di caramelle

Non sembrano tutti fatti come dei cocainomani? 




Non è fantastico quando quei cosetti intorno al metro arrivano piangendo e urlando che si sono fatti male e voi non capite più quali sono le ferite vere e quelle finte? 
E questa volta non è colpa dell'alcool?! Non è meraviglioso?

"Sarà sangue vero questo? No. Meno male, eh, però tu guarda che figa sono stata! Pareva vero, eh! Sì, scusa, amore adesso mamma trova la bua...".

Non vi esplode il cuore di giubilo e gaudio nell'accompagnare i bambini per negozi a raccattare caramelle scadute nel 2007?

Non fremete pensando alla cacarella che agiterà i loro intestini l'indomani?

Che bei momenti ci aspettano, amici!

Non vi chiedete anche voi col cuore in gola se chi avete davanti sceglierà di dare un dolcetto o desidererà invece ricevere uno scherzetto?

Da brividi, eh!

Ma come potete non amare Halloween al punto da volerlo festeggiare anche se non è una festa della nostra tradizione?

O sì che lo è?

Dai, i celti! Ricordate?

Lo diceva persino Bossi, sì quello che in una foto era in canotta e nell'altra col dito medio alzato e che quando parlava diceva melliflue parole tipo "Ce l'ho durooooooo!"...come potete non condividere il suo amore per le feste celtiche?




Bon, ragazzi.
Io ci ho provato.

La verità è che ai bambini piace.

Facciamocene una ragione.

E, per sostenerci, facciamoci pure due birre.

La faccia da beoni sarà occultata dal trucco. 
Quale migliore occasione?







7 commenti:

  1. Non mi piace la birra, ma mi divertirò lo stesso! (Tra parentesi, son pagane anche le altre feste....)

    RispondiElimina
  2. Per ora sul ricciolino non prende. Se prenderà, pazienza. Basta che il travestimento se lo faccia da solo e poi io lo accompagno volentieri in giro.
    Quanto alle caramelle, se qualcuna finisce per caso nel cestino il giorno dopo, mica è grave, no?

    RispondiElimina
  3. OT Ma chi è l'artista della vignetta?
    M.

    RispondiElimina
  4. A me non importa molto, tanto non sono a casa per fare dolcetto o scherzetto, sono a lavorare.
    Ma la P1 sabato mi ha chiesto: mamma, ma è vero che negli Stati Uniti si festeggia tantissimo Halloween? Certo, è vero. Allora ci possiamo andare?
    E ho avuto l'illuminazione: vacanze della Toussaint 2016 (le scuole francesi hanno due settimane di vacanze ogni due mesi circa, le prime sono proprio in questo periodo), tutti negli USA! :D

    RispondiElimina

Condividi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...