mercoledì 11 novembre 2015

Feste di compleanno

Leggendo in rete e ascoltando i discorsi delle mamme, mi rendo conto che le feste di compleanno a cui sono invitati i figli sono spesso un incubo per le madri.

Credevo di essere asociale io, ma mi rendo conto di essere in buona compagnia.
Ho letto di mamme che sistematicamente stracciano gli inviti, di altre che mandano la baby sitter, altre ancora che dicono no a tutti per non far torto a nessuno (perchè non han cazzi, su, diciamo la verità).

Purtroppo o per fortuna vivo in posto in cui l'asocialità è nel DNA, e, incredibile a dirsi, a supera la mia.

Le feste di compleanno all'asilo praticamente non esistono.

Ricordo qualche invito per Mirtillo, la maggior parte li perdevo nel buco nero che è la mia borsa, e negli altri casi ho quasi sempre dovuto declinare: le 3 e mezza del mercoledì non è esattamente un buon orario per me. Sarò andata a due feste a dir tanto, e vorrei pure dimenticare l'esperienza.
Tortoro, secondo anno di materna, non ha ricevuto NESSUN invito. ZERO, in un anno e qualcosa di materna e due di nido.

Con le elementari ricominciano a fioccare le feste: ovvio, finalmente si entra nella fase in cui i figli si portano e "ciao, torno alle 6 a prenderlo".
E' quasi una regola non scritta: una mamma che arriva e si toglie la giacca viene guardata quasi con sconcerto dalla mamma del festeggiato: mò questa mica penserà di piazzarsi qui, vero?

Sì, siamo molto socievoli, in Trentino.

Io ho la fortuna di festeggiare i compleanni in agosto: volendo, potrei evitare di festeggiare senza destare sospetti. E, per lungo tempo, l'ho fatto, in effetti.
Solo festicciole con nonni e cugine, e con gli amici vicini di casa.

Però un pochino mi dispiace, dopo 7 anni mi sarebbe piaciuta una bella festa.
Ma io ho l'ansia da festa di compleanno, lo ammetto.

Al di là del fatto che sono un tantino sociofobica, e mi angoscia dover intrattenere, oltre ai bambini, pure i genitori che si dovessero disgraziatamente fermare, son sempre stata "sopraffatta" (dai lasciatemi esagerare) dal problema luogo.

Le sale parrocchiali mi mettono tristezza: sono vuote e squallide, e le feste tutte uguali.

Il parco? bello, ma c'è l'incognita tempo. E, visto che, per l'appunto, i genitori se la squagliano, gestire una quindicina di bambini che si arrampicano anche sui pali della luce non è esattamente rilassante.

Sale apposite, con gonfiabili & co? No, grazie, mi basta il mutuo per la casa.

Quest'anno volevo fare l'eroina: festa in casa, come ai miei tempi, che sarà mai? Se è sopravvissuta mia madre ce la farò anch'io.

Poi Mirtillo, che odia essere al centro dell'attenzione, non ha assolutamente voluto l'invito generalizzato per tutta la classe.
Avrebbe scelto 7 o 8 compagni di classe, ma su una classe di 16 bambini mi sembrava comunque  troppo: ricordo ancora la delusione di quando non è stato invitato (ricordate? Tra l'altro quest'anno si è ripetuta la stessa scena, forse pure peggio), e vorrei evitare di creare a mia volta delusioni e malumori. 
Ok quindi a invitare solo gli amici stretti, se è quello che vuole, purché siano così pochi da non far rimanere male nessuno.

Alla fine, qualcuno era in vacanza, qualcuno non ha risposto, qualcun'altro non poteva: alla fine si son trovati in 6.
E grazie a Dio.
Ora, io non so se noi da bambini eravamo meglio o se mia mamma era più cattiva.
E' pur vero che avevamo la taverna e il giardino, e che probabilmente non entravamo in casa, ma non ricordo mia mamma blu con i capelli verdi.
Io invece li avevo, e c'è stato un momento in cui volevo scappare e lasciarli tutti lì.

Tra l'altro, sarò simpatica io, sarà stata buona la mia birra, ma le mamme, che come al solito NON si sono tolte la giacca, tre ore dopo erano ancora lì, brille ma con la giacca ancora addosso.

Erano 6 ma sembravano 60.

Vi dico solo che trovo ancora carte di caramella nascoste nei posti più impensati, ieri ho trovato delle M&M's nel cassetto delle mutande.
Non ho voluto animatori o altro (sempre a proposito di mutui...), ho fatto tutto io, dalle pizze, alla focaccia, alle torte (e non hanno mangiato nulla).
Unico accorgimento, ve l'avevo raccontato su facebook, è stato organizzare una caccia al tesoro.

O meglio, un'indagine poliziesca.

I file li ho presi da Zalunira: ve lo consiglio, "piccola spesa, massima resa", i miei bimbi ci giocano ancora, anche se sanno già le risposte agli enigmi.
Sul sito potete trovare diverse cacce al tesoro o indagini poliziesche, con diversi temi e diverse fasce d'età. Io ne ho provate due e devo dire che le età indicate sono corrette.
giallo al museo 7-8 anni




Tra l'altro la versione italiana è curata da due ragazze gentilissime, e se posso dare una mano a piccole aziende che pensano a alleggerire la vita a noi genitori lo faccio sempre volentieri.
caccia al tesoro 4-5 anni
Comunque, dicevo, a parte la tregua data dall'indagine poliziesca, per me è stata un'esperienza da non ripetere.

Compleanno in casa? Mai più.

Ora ho quindi questi 9/10 mesi per pensare alla prossima festa.
Si riproporrà il solito dilemma: stavolta vorrei davvero invitare tutta la classe, ma questo mi costringerebbe alla odiata sala parrocchiale + animazione varia (che farei fare a 16 bambini in una sala vuota, senza animazione???).
Ci sono tante altre iniziative carine, come il compleanno al Muse, al museo minerario, o anche a teatro. 
Bello, ma questioni di budget lo limitano per forza a pochi bambini.

Voi come superate questo traum questo piacevole momento?




14 commenti:

  1. io adoro fare le feste dicompleannoin casa ...... e anchele pestilo adorano.... comincioper tempoa preparare tutto ..e poiilgiorno inforno..è una mazzata ma a me da soddisfazione!!!!!! misembraquasi di accudirli di più...un'idea mia e sbagliata forse!!!!!! il lascia e fuggi la trovo un'idea azzeccata .....soprattutot d'invernose le case sono piccole!!!

    cmq i miei 5 arrivano quasi ogni giorno con uninvito e bisogna fare una sclta ...la fanno loro veramente...... e si va avanti...
    capisco che è impegnativo ma cisi può fare..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. madonna, feste di compleanno x 5... tipo un'ottantina di compagni di classe come minimo... potrei morire. Sei una santa! E per forza va fatta una scelta, sarebbe un compleanno ogni due giorni!

      Elimina
  2. Ehm noi facciamo la festa in sale vuote.. In realtà sono le sale di ritrovo dei gruppi dei vari quartieri. Se è bello hanno il parco giochi se è brutto stanno dentro, qualche palloncino e si devastano! Sono bimbi della materna, forse hanno meno pretese.
    Comunque io non sono particolarmente asociale ma ho una figlia socievolissima che viene invitata a qualunque festa, anche a quelle delle elementari. E lei è al secondo di materna.. Se va' avanti con questo ritmo non so' che vita farà a 16 anni.

    RispondiElimina
  3. Eh eh, per me è ancora presto ma già ci penso.... ho appena finito di partecipare ai compleanni di mio fratello vent'anni più giovane...me li sono sorbiti tutti! Loro si univano in 4 che compivano gli anni in estate e facevano una festina unica pochi giorni prima della fine della scuola, organizzavano bene con poca fatica e spesa perchè in 4 mamme una porta una cosa una si occupa degli addobbi...l'anno dopo riciclavi la stessa scritta col cartoncino colorato ;-) hanno sempre usato le sale delle parrocchie perchè è l'unica per non trovarti casa distrutta e cibo nei cassetti. Qualche volta nel parco giochi.... e ovviamente si invitavano tutti, un po' perchè ognuno aveva la sua lista e alla fine erano naturalmente inclusi tutti, un po' anche per diplomazia delle mamme di non voler escludere qualche bambino. Una mamma e un papà erano bravi ad animare , una sola volta hanno preso un'animatrice.. chi era più brava a cucinare chi si occupava di addobbi. Molto belle le iniziative nei musei o sea life etc ne ho trovate un sacco... ma come dici hanno un certo costo che ti tocca invitare 2 bambini e basta. Io per i miei nani non ho fatto molto essendo piccoli...nano 2 li compie in piena estate e il suo primo compleanno è caduto durante flegetonte o acheronte, quindi 4 familiari in casa col condizionatore a palla :-D nano 1 ...abbiamo affittato salone in una scuola materna..vedremo i prossimi. PS : odio i clown quindi quelli non ci saranno mai!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche io odio i clown!! Bella l'idea del compleanno cumulativo, ci ho provato ma nulla, al momento. Insisterò... :-)

      Elimina
  4. Noi abbiamo il cu..ehm la "sfortuna" che il grande li compie di festivo invernale (8 dicembre), quindi per ora diciamo che me la sono cavata con mini festicciola in famiglia. In casa non c'è molto spazio e per fare una festa dovrei necessariamente pensare alla sala del patronato (ma anche a me fa un pò tristezza) oppure ludoteca, ma queste ultime non sono proprio vicinissime e mi secca far muovere le persone. Senza considerare la questione costo. Il secondo arriverà in primavera e quindi chissà. Diciamo che per ora non mi pongo troppo il problema, vedremo più avanti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi fa piacere veder che non sono l'unica felice di svignarsela... ;-P

      Elimina
    2. Ancora è piccolo...Quest'anno festa alla ludoteca con gli amichetti, poi vedremo piu' avanti, in casa la vedo dura se saranno piu' di 8 da gestire.Meglio le varie salette da addobbare...Mamma che fissa questi animatori...Noi stavamo tra di noi, un po' di musica qualche gioco e via finito il compleanno.Ae non si festeggiava direttamente a scuola facevo il tempo pieno!
      Io sono nata di Luglio quindi scuola già finita solo i vicini di casa e qualche amica ancora in zona e cugini e zii.

      Elimina
  5. Ma solo qui a Roma abbiamo un'agenda di impegni che manco il presidente del Consiglio? Io con due mi ritrovo in certi periodi dell'anno in cui ogni weekend c'è una festa. Abbiamo cominciato un po' più timidamente al nido, e dalla materna in poi un continuo. Però a me piace andare e fare caciara con gli altri genitori :D
    Rita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tesoro.. vuoi paragonarmi Roma a Trento? AHAHAHAHA (risata satanica)

      Elimina
  6. Allora... prima dei tre anni gli inviti ai compleanni li ho sempre rifiutati (uahahaha), poi la grande cominciava ad essere consapevole di essere invitata e non ho più potuto farlo :D
    Per quanto riguarda l'organizzazione, la grande fa gli anni a luglio; l'anno scorso me la sono cavata con una festa al parco giochi (si sono intrattenuti tutto il tempo da soli), i genitori sono rimasti (ma i bimbi avevano tre anni perciò preferivo anch'io così, e poi erano simpatici).
    Quest'anno abbiamo fatto la festa in giardino (abbiamo dalla nostra un giardino molto spazioso): ho messo due piscinette di plastica e si son divertiti tutto il tempo con quelle. Zero giochi organizzati. Ho preparato io il buffet ma di cose semplicissime: panini farciti, pizza; poi le classiche patatine, i salatini, e due torte. Sono stata molto minimalista ma i bimbi si son divertiti tantissimo!
    La piccola invece farà gli anni a febbraio e sarà più impegnativo (per il prossimo compleanno me la scampo ancora perchè fa solo 2 anni, quindi festicciola a casa con parenti)... mi sa che dovrò cedere all'odiata sala parrocchiale!!

    Qui vanno alla grande i compleanni "in grande stile", con tanto di persona che si occupa dell'evento, ovviamente a tema, con animatore, buffet tutto a tema ecc. Vade retro! noi abbiamo messo 4 palloncini in giardino e fine della storia :D

    RispondiElimina
  7. Ehehe... Io quest'anno con 7 maschietti di 4/5 anni, grazie a Dio una signora è venuta in soccorso e li ha intrattenuti lei (: l'anno prossimo se non può, pago volentieri un'animatrice. Anche perché devo fare tutto in tedesco! Oppure tutti al cinema!

    RispondiElimina
  8. Oh be' non faccio testo.
    Noi abbiamo sempre festeggiato (anche l'anno uno) organizzando una specie di sagra per grandi e piccini.
    Fortunatamente i bambini sono entrambi nati a primavera e questo indiscutibilmente aiuta, perchè in genere stanno fuori, rientrano per prendere qualcosa da mangiare e tornano fuori.
    E' faticoso, naturalmente, ma a me è sempre piaciuto molto fare festa e loro, almeno in questo, mi somigliano.
    Aggiungo che anche qua ci vuole un'agenda per gli impegni festivi dei bimbi, sarà una roba da centro sud

    RispondiElimina

Condividi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...