martedì 24 novembre 2015

La vita di coppia dopo i figli: tutta la verità

Dal momento in cui una donna urla "sono incintaaaaaaaaaaaaaaa!" nulla sarà più lo stesso per una coppia.

Tu, donna, non mangerai più come prima, non berrai più alcool, cestinerai le sigarette, ridurrai il caffè, berrai più acqua, ti farai bucare e infilare cose di continuo, pesare, guardare in ogni dove, sì, in ogni dove, e poi, dopo aver partorito, non dormirai, avrai delle tette bioniche e di marmo, una panza svuotata e lassa, una patata ricucita in qualche modo, mangerai quando hai tempo, cacherai quando ti ricordi e ogni tanto ti laverai, persino...

Tu, uomo... bah... dormirai meno e tromberai meno, bon.

Dal test di gravidanza in poi voi 2 non esisterete più, fine, reset, cancellati.




Arriverete a chiedervi cose tipo:

chi è quella vicino a me in questa foto ai Caraibi?
Ah, già, lei.

I discorsi sul "noi 2", verranno immediatamente sostituiti dai discorsi su "il bambino":

sarà maschio o femmina?
E se fossero 2? 
Starà bene?
Non lo sento...
Lo sento troppo...
E cosa ne pensi di Teodora come nome? Ti fa cacare anche Teodolinda?

Non esisterà più Valerio Scanu col suo sesso in ogni luogo e in ogni lago, ma esisterà:

- dapprima un: 

"attento, piano, il bambino... ma secondo te, avvertirà qualcosa là dentro nel liquido amniotico?" che lo farebbe crollare miseramente a terra anche a Rocco Siffredi;

- e dopo (dopo meeeesi dalla nascita, quando finalmente lei avrà accettato di far entrare di nuovo qualcosa là da dove è uscito quel vitello di 4 kg) una serie di:

"Shhhhhhhhht, lo svegliamo, fa piano, sì, ecco...." interrotti sempre e immancabilmente da un "Ueeeeeeeeeeehhhhhhhhhhhh!", seguito da un porcone a caso.

I discorsi sul come passare i week end insieme passeranno dalla scelta di un bel ristorante romantico alla scelta dell'outlet dei pannolini:

meglio MondoBelBambino o Neonatoèbello?

Le telefonate rubate agli impegni quotidiani passeranno dal bisbiglio erotico al

"la cacca stamattina mi sembrava più scura del solito... a te?".

Le nottate non saranno interrotte più da raptus di sesso, ma da urla tipo "ho fatto pipìììììììììì!" o, peggio "ho vomitatoooooooo", seguite dal porcone a caso di cui sopra.

Le docce e i bagni si faranno ancora in coppia, ma in formazioni e con modalità diverse:

non più lui&lei, candele e profumi, ma mamma, figlio/a o papà figlio/a e una certa quantità di pianti ed urla belluine.

Le conversazioni cominceranno ad essere intuitive:

tipo frasi senza soggetto, verbi non coniugati, voli pindarici talmente audaci che Pindaro vi spiccerà casa.

Via mail non vi manderete più link di posti in cui vi piacerebbe andare insieme, ristoranti, città, film, ma cose tratte da siti tipo "analisidellacacca.com", "so_mejo_der_pediatra.net", e i sempre verdi "vaccinareono.it" e "sopravvivereaifigli.eu".

Le cene diventeranno di avanzi di ieri, take away, quel che non han mangiato i bambini, quel che piace ai bambini. 

Il contenuto del pannolino prima, e del vasino poi, diventerà l'argomento principe indiscusso.

Ma sarà sempre così?!

No, non sarà sempre così.

Molto rientrerà e col tempo, acquisirete nuove routine, nuove abitudini, vi riorganizzerete, ruberete tempo ai figli  e imparerete a ritrovarvi.

Anche perché diventerete veloci ad analizzare la cacca, abilissimi nel conversare senza soggetti e tempi verbali e dei mostri assoluti nello shopping on line.

27 commenti:

  1. La VERITÀ!!!!
    Noi coppia stiamo cercando di ritrovarci, oltre i 2 nani. Ci frega il fatto che ci piacerebbe il terzo!!!
    UhSignur!!!

    RispondiElimina
  2. auhuaauh è proprio così...ma grazie per la nota di speranza nel finale, io attendo già quel momento...

    RispondiElimina
  3. Cacca, moccio, caccole degli occhi, vomito. Stanno finendo i pannolini. Non ha mangiato le verdure. Ah sono già le 22??? E' tardissimo, andiamo a dormire.

    RispondiElimina
  4. ...e gli sms romantici soppiantati da "Ricordati il latte fresco per Zucchino. Hai preso il fluoro in farmacia??? Sarà mica il caso di dargli dei fermenti, la cacca (ça va sans dire..) non mi pareva bella (??!!) stamattina...(to be continued). :DDD
    Vi lovvvvvvvverrimo :D
    p.s. ma per fortuna il sesso dopo il primo non è desaparecidos, anzi, ripreso dopo sole 2 settimane dal parto UH YEAH!... speriamo non cambi col secondo!!!! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io piu' che il sesso sogno il cinema, il teatro, una cena senza interruzioni e poter guardare il menu', parlando tranquillamente e magari, dico magari un centro benessere per mezza giornata...Forse col sesso mi va meglio!!! ;)

      Elimina
    2. ah ah ah condivido Manuela :-D altrimenti i secondi (e terzi) chissà quando arriverebbero....la mezza giornata al centro benessero sarebbe il top.

      Elimina
  5. io son già allo shopping on line! (facendo arrivare in ufficio le cose che poi provo nella pausa pranzo -a casa non potrei mai! :-)

    RispondiElimina
  6. Oddio questo post mi mette ansia. Io che di figli non ne ho, che il senso materno non penso mi sia stato mai fornito, che "si... belli i bimbi degli altri", dopo averlo letto sono ancora più sconvolta!!!! non penso di poter reggere... probabilmente avrei un esaurimento già in gravidanza....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, guarda, se abbiamo fatto figli noi e li adoriamo, TU PUOI!

      Elimina
    2. Monica, io sarò una voce fuori dal coro ma non ho vissuto la stessa esperienza. QUi la nostra Connie ha usato una buona dose di ironia ma io non la vedo così tragica. Stai serena. Un bacio a Connie e alle altre lettrici.

      Elimina
  7. Tutto verissimo...ma c'è anche molto altro! I sorrisi complici, l'emozione della prima volta che si sente dire "mamma" e poi si può sempre ripiegare sul sonnellino pomeridiano per ritagliarsi un momento di coppia... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sì, certo! Altrimenti saremmo tutte alla rottura ;)

      Elimina
  8. Giusto per scoraggiarvi tutte ...ma immaginate cosa succede quando i figli diventano grandi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Immagina piuttosto quando i figli diventano 5! Altro che centro benessere, sogni quello di riabilitazione!
      ;) baci, Cri.

      Elimina
    2. Quando i figli diventano grandi...è un casino! Mamma di tre adolescenti presente.
      Dunque, c'è un periodo di tregua fantastica quando loro sono abbastanza grandi da dormire bene e non abbastanza da riuscire ad interpretare correttamente i suoni che arrivano da camera di mamma e babbo...più o meno dai tre agli otto anni (fortunati noi?). Poi si torna clandestini come da ragazzini a casa dei tuoi: aspetti il cuore della notte e zitti zitti che quelli origliano, il sabato mattina che sono a scuola (yeah!), torni di nascosto un'ora prima dal lavoro (poco praticabile per ovvi motivi...che fai, timbri permesso sesso?). Ultimamente li cacciamo fuori di casa a farsi un giro ,ma è roba per chi ama il rischio, l'ultima volta sono tornati mezz'ora prima dell'orario concordato e ce la siamo vista brutta meno male che esistono i citofoni :-)

      Elimina
  9. io sono di 8 mesi...e il mio ragazzo si è già anticipato con le conversazioni...."cagherà ovunque" è diventato il suo mantra >_________< ...

    RispondiElimina
  10. e le cene a lume di candela sostituite da battaglie sul e sotto il tavolo ne vogliamo parlare???

    RispondiElimina
  11. con l'outlet dei pannolini mi hai fatto morire dal ridere...
    comunque per non demoralizzare nessuno bisogna dire che questi cuccioli urlanti e puzzolenti crescono. e fin troppo in fretta. e la prima volta che poi ci si trova da soli si arriva al paradosso di sentirsi spaesati

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero!! Dico solo questo: mia figlia da pochi giorni dorme nel suo lettino. Ha quasi tre anni e mezzo e ha sempre dormito con noi. La prima notte senza di lei, uno pensa: scintille, di tutto e di più! Macche', ci siamo ritrovati soli e spaesati a parlare di nostra figlia, di quanto ci mancava..
      Martina

      Elimina
  12. A noi invece è successo il contrario...dalla prima ecografia il Papy è rimasto talmente sconvolto che ora dopo un anno compiuto del bimbo ancora deve riprendersi...sul lato sesso diciamo che se non me spiccio io farebbe tanto sonni...per fortuna fagiolino ha sempre dormito tutta la notte e la mancanza di sonno non so neanche cosa sia ma la mancanza di �� A volte si fa sentire...e come si dice se una donna e nervosa dalle....e lui in effetti dopo la sua razione settimanale mi mette apposto con i nervi...ma dice che ora non è più una priorità per lui perché ha una grande responsabilità....non mi lamento su ho avuto un ex marito che era un minchione di prima classe quindi....

    RispondiElimina
  13. Io credo che ormai non abbiamo proprio più niente da recuperare

    RispondiElimina
  14. ci sono stati momenti duri ...... ma siamo riusciti a riprendere il nostro amore ...e i pargoli ora sono 5..e devo dire che per noi il periodo difficile sono state le gravidanze...... però sarei ipocrita a lamentarmi...adesssso andiamoalla grande intutti i sensi....."bimbi a letto alle 9 ....."! e la strizzatina d'occhio ci stà!!!!!
    comunque mi hai fatto ridere.....
    veronica

    RispondiElimina
  15. Ma come funziona quando il marito è lontano 10mila km? No per sapere :D

    RispondiElimina
  16. Momenti durissimi, è vero, ma la complicità può anche aumentare, il sesso diventare più bello e i momenti di romanticismo esser più profondi perchè li apprezzi maggiormente. Dipende un po' da come guardi le cose. Però io di figlia ne ho una sola... con due o multipli sarà sicuramente più tosta. Bacio

    RispondiElimina

Condividi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...