È nato prima l'uovo o la sorpresa?

Share this...
Share on FacebookPin on PinterestTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone
Si avvicina Pasqua.

Ve ne sarete accorte dalla quantità di uova di cioccolata che inondano i supermercati e che presto si trasformeranno in cuscinetti adiposi localizzati sulle vostre chiappe e sulle vostre cosce.

Mai che la cioccolata finisse in tette, eh?

Sono già comparse le foto di agnelli insanguinati sulle bacheche Facebook dei vegani? No?
State pronte, arrivano ogni anno.

Puntuali e piacevoli come l’aerofagia dopo una pasta e fagioli.

Che poi…parliamone…ma chi lo mangia più l’agnello?! Ma qualcuno ancora aspetta Pasqua per mangiare carne batuffolosa (contattate la Crusca, grazie)?

O invece siamo tutti lì, pronti a buttarci con la bava su un’unica cosa marrone e dolce?

No, non un bel moro giovane e aitante, zozze, sulle uova di Pasqua!

Siete pronte ad ingurgitare chili di cioccolato al latte al grido di “è peccato buttarlo via”?

Sì perché si sa, ai bambini interessa la sorpresa, qualche pezzetto di cioccolata e poi ciao.

Ma voi no,  non potete accettare che tonnellate di cioccolata finiscano dimenticate da Dio e dagli uomini, e quindi eccovi lì, vi vedo,  con in mano un pezzetto,  “l’ultimo giuro!”.

Seeeeeeeee!

E vi ci strafogate voi,  vostro marito, la colf,  la suocera…

e ancora avanza cioccolata…

e vi vedo lì a cercare su Google cosa fare del cioccolato delle uova di Pasqua o “ricette con cioccolato delle uova di Pasqua” per poi provare a farne un menu dall’antipasto al dolce passando per l’arrosto, che no, non funziona molto, e per la caponata, che con un po’ di cioccolato…ma anche no, io ve lo dico, è ‘nammerdaccia.

Tutto normale, non preoccupatevi.

Facciamo tutte le stesse cose.

Beh, sentite amiche, che almeno il cioccolato sia buono – anche per noi grandi, visto come va a finire –  e che le sorprese siano soddisfacenti, che no, è una tristezza devastante vedere quelle manine spaccare un uovo da 20 euro (li mortacci) e vederli estrarre una caccola, che tanto (noi lo sappiamo bene) i figlioli le hanno già aggratis le caccole,  grazie eh.

Come ne usciamo?

Con le uova con sorpresa di Dolci Preziosi.

Cioccolato niente male, assicuro io, ma anche Morna, di cui non abbiamo più avuto notizie dal whatsapp 

“Madonna se è bbbbona,  non riesco a smettere”.

Crediamo in effetti non abbia ancora smesso.

Bon,  non avremo problemi di riciclo del cioccolato.

Ma nemmeno con la sorpresa, eh, perché sono tutte mooooolto carine!

Tra l’altro, non solo avrete la sorpresa nell’uovo, ma anche fuori, dove troverete una maschera o un peluche.

Devo dirvi come va in giro Leonardo da una settimana? Non serve, vero?


Sorpresa doppia!

E sicuramente gradita:

Peppa Pig, le Tartarughe Ninja, i Minions, Snoopy, Doraemon, Violetta…dovrete solo scegliere il preferito del vostro bambino. 

E il prezzo?
Assolutamente contenuto. Altro che!

E che volete di più? 

Babbo Natale?!

Macche’ Babbo Natale! 

Rilassatevi, che a Pasqua senza Babbo non c’abbiamo neanche la menata di mantenere segreti,  occultare, non tradirci,  non farci beccare…

relax, amiche.

Keep calm and…
Tags from the story
,
Written By
More from Klarissa

Scegliere la scuola primaria in 5 mosse. O forse no.

Share this... È il momento. La pacchia è finita, giovani fringuelli intorno...
Read More

7 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *