giovedì 14 aprile 2016

I trucchi per mangiare sano e sentirsi più in forma

trucchi per mangiare meglio
Credit @Johnny Katchoolik


Molte volte ci lamentiamo che non riusciamo a mangiare bene. Ci mettiamo a dieta, rimandiamo al lunedì e ci abbuffiamo, ci diciamo tanto domani ho la lezione di Zumba no?, e continuiamo a mangiare male. E a ricaderci.

Disintossicarsi dalle schifezze, dai cibi confezionati, dal fast food e dagli zuccheri si può. E si deve! 

Probabilmente non è facile mangiare meno, ma è doveroso mangiare meglio. Il mondo fa già abbastanza schifo... Come smettiamo di fumare, perché non dovremmo smettere di mangiare roba industriale a palate?

Non sono una dietologa o nutrizionista ma posso consigliarvi qualche trucco per disintossicarsi e mangiare meglio, e magari sgonfiarvi anche un po'! 

Trucchi facili per mangiare meglio


La spesa

Vi sembrerà scontato, ma il primo trucco è quello di andare a fare la spesa con la pancia piena. Andare a mezzogiorno è davvero deleterio, così come prima di cena, sarete tentate di comprare aperitivi di ogni tipo, per poi ingozzarvi ancora in strada. 
Quando andate al super, fate sempre lo stesso giro, in questo modo sarete più efficaci, troverete subito quello che vi serve e non passerete ore a studiare gli scaffali finendo per comprare roba inutile. 

La dispensa 

Anche questo scontato: niente patatine, niente schifezze di ogni tipo. Nemmeno i vostri figli dovrebbero mangiarli perciò NON COMPRATELE! Pensate che la vita sia triste senza le Pringles? Anche col colesterolo o diabete può esserlo... 

Le voglie

Tutti noi ne abbiamo, non c'è niente di male. Il segreto sta proprio nel non avere niente che possa soddisfarle o, in alternativa, avere cose sane. Pistacchi, frutta secca, fragole, cioccolato fondente, dolci fatti in casa sono sempre meglio di qualsiasi cosa confezionata.

La fame da rientro 

Quando tornate a casa morite di fame e svuotate il frigo ingurgitando fette di formaggio ricoperte di maionese? Eliminate e comprate altro, tipo le carote baby: potete anche mangiarvene un pacchetto mentre cucinate, non succede niente. E sapete che il cervello apprezza di più gli alimenti che "scrocchiano"? 

L'alcol

Imponetevi una regola, si beve solo nel weekend e possibilmente solo a cena. Prendetelo come un voto, un fioretto, quello che volete, ma vi abituerete. E le regole sono fatte anche per essere infrante ogni tanto: se un mercoledì vi invitano ad un aperitivo, non sentitevi in colpa! Se il resto del tempo vi comportate bene, potete ampiamente permettervelo.

In ufficio

Il mio consiglio è di prepararvi qualcosa a casa la sera, possibilmente insalatone, ma vanno bene anche lenticchie con carote, pasta e fagioli, un panino integrale pomodoro e mozzarella... Sempre meglio di cibi confezionati o unti e bisunti. Proprio non riuscite a prepararvi niente? Allora optate per piatti semplici e leggeri, lasciando da parte il pane.
E se vi prende fame mentre lavorate, tenete nel cassetto mandorle, cracker integrali o parmigiano in cubetti.

Non strafare

Dovete imparare che siete sazie prima di sentirvi piene, il che significa che anche se non vi sentite ancora piene non dovete per forza continuare ad ingozzarvi! 

Tre bicchieri d'acqua 

Per non esagerare col cibo inutilmente (mangiamo molto più del nostro fabbisogno!) bevete tre bicchieri d'acqua prima dei pasti principali, e se potete iniziate con la verdura. Sarete già a metà dell'opera! 

I cereali 

Mangiare cereali è importante per diversi motivi, non ultimo il fatto che ci aiutano a sentirci più sazie. Scegliete solo prodotti integrali, di farro o altri cereali. Più digeribili, più utili all'intestino e meno raffinati. 

Frutta e verdura con sapore

Se vi sembra che la frutta e la verdura che mangiate non abbiano sapore cambiate supermercato o bottega! Se dovete mangiarne in prevalenza e diventare addicted bisogna che siano prodotti pieni di sapore, che vi fanno venir voglia di mangiare sempre di più. 

Le zuppe

Zuppe e creme sono perfette perché mescolano un sacco di verdure e riempiono parecchio. Sono la cena perfetta, insieme ad un po' di pane e a qualche proteina (tipo dei legumi o del pesce o pollo). 

Una volta che si è imparato a mangiare bene non si può più tornare indietro. Ci saranno i periodi in cui si mangia di più, altri in cui - una volta tornati a comprare le patatine - magari si avrà voglia di mangiarne qualcuna, ma è tutto normale, non succede niente. Le buoni abitudini non si perdono, anche se una volta si sgarra. 

L'importante è abituarsi al cibo sano, ai sapori freschi, e abbandonare tutto ciò che è confezionato e impacchettato. 



Se si può smettere di fumare, perché non provare anche a mangiare bene una volta per tutte? 

14 commenti:

  1. Come in tutte le cose...con la teoria sono bravissima è la pratica che mi frega! E sono tra quelle che ha smesso di fumare ma col cibo è una tragedia!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma come?? Invece per me sempre il contrario... Smetto di fumare con apparente semplicità, ma poi ci ricado e non so limitarmi! Mi piacerebbe essere capace di fumare una sigaretta al giorno... Ma chi ci riesce? Quindi non fumo.

      Elimina
  2. Brava , tutti ottimi consigli!
    Io ero pessima e ancora oggi ogni tanto sgarro eh ma rispetto a una volta sono migliorata. Vado al lavoro in bici, o con autobus e un pezzo a piedi. Arrivata in ufficio a digiuno bevo caffè con poco zucchero e di solito mangio yogurt con frutta o muesli, e mi riempio per bene fino a pranzo, oppure la granola home made (me la faccio con fiocchi di avena, semi di zucca, di lino, poca uvetta, un po' di frutti rossi disidratati mandorle e noci...dipende quello che ho) e a volte mi porto anche una piccola bottiglietta di latte di cocco, poco eh, non esageriamo.. ed è una cosa che mi riempie e mi dà energia. Ci siamo munite di bollitore per la tisana...di solito io vado di tè verde bio senza zucchero, che mi fa schifo, ma lo bevo. Oppure c'è il roibos...tè bianco...tisane varie sgonfianti al finocchio etc. A casa spesso le bevo alla frutta. Mi sono munita di centrifuga! Adoro i centrifugati...carota mela limone il mio preferito in inverno. E adesso mi sto prendendo con la water infusion...per il momento acqua e limone, l'arancia non mi piace altrettanto. Aspetto con ansia la frutta estiva per sperimentare :-D
    In gravidanza sono stata seguita dal diabetologo...avevo glicemia alta all'inizio e così mi hanno seguita, sembrava dovessi andare di insulina invece con un po' di accorgimenti sono riuscita a tenere a bada la glicemia e il peso fino alla fine con l'alimentazione. Probabilmente non avevo un vero e proprio diabete gestazionale, ero borderline. Ad ogni modo in quel periodo ho imparato a mangiare pasta e pane integrale e sono buoni! Le insalate non le annego nell'olio, uso lo spruzzino, e spesso ci metto solo aceto balsamico. C'è ancora da migliorare eh, ma intanto noto che sono sgonfia, più magra, non sono più affamata,e cose come la maionese, la nutella, le patatine, i formaggi gustosi...non mi attirano più come prima. Spesso preparo anche torte banalissime allo yogurt, con farina integrale o di riso, sto sperimentando vari tipi...semplici veloci e al posto delle merendine ;-) Adesso mi sono lanciata nel tiramisu senza lattosio e light ma vorrei sostituire i pavesini... aspetto consigli ;-)
    V.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, una volta che ti sei disintossicata (perché di questo si tratta, i prodotti confezionati creano dipendenza), dopo ti sembra normale mangiare solo cose sane. A me succede che una volta mangi un cucchiaio di Nutella, ma di solito il solo pensiero mi disgusta :)

      Elimina
  3. Io últimamente ho esagerato troppo, da 48 kg adesso peso 53,5. Sempre normopeso, ma per me che sono bassa 156 cm fanno la differenza. Quindi ho iniziato da una settimana a fare esercizio e mangiare sano. Ho sólo eliminato abitudini contraproducenti, tipo il bocadillo e la cervecita. Se a meta' mattina ho fame mangio frutta, non mi strafaccio di pane e salame. Cerco di contenere le mie voglie anche se mi costa. Ho regolato le quantita', il pane lo peso, la pasta ídem, bevo sólo acqua. Frutta e verdura. Ho eliminato formaggi e salumi, la mia droga. Mi sono troppo fidata del mio corpo perché non ho mai avuto problemi di peso, ma non e' tanto per l'estetica, ma per la salute, e' un dovere e un esempio per i nostri figli. Cioe' non posso dire a mia figlia mangia la verdura mentre mi strafogo di un panino gorgonzola e mortadella e nel mio piatto nemmeno l'ombra di una carota..
    Martina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, tu sei la mia gemella! Anche io come te da 53 ora sono a 49,8. Come te mai avuto problemi di peso, anzi ero stra secca.. da quando ho cominciato a regolarmi mi sento meglio e appena mangio quelle cose...è giusto un piccolo strappo ma poi non ne sento il bisogno e la voglia come prima...e meno male! E poi appunto è un dovere per i figli. Anche io amante di salumi e formaggi eh..... sai che paninazzo sognavo dopo il parto...
      V.

      Elimina
    2. :))) Mi conforta!! Il mio problema e' che essendo sempre stata magra, potevo sgarrare tranquillamente, mi bastava il giorno dopo fare piu' attenzione e riprendevo tranquillamente il mio peso di sempre, 48, 49. In gravidanza io sono ingrassata di 30 kg, da 48 a 78, e la maggior parte non ci credeva, in un anno senza dieta, ero ritornata al mio peso di sempre. Invece ora mi costa troppo, sara' che ho 39 anni!Pero' oggi gia' meglio, ho fatto i miei esercizi e mangiato bene...mi sento piu' motivata, e questo fine sett non cedero' alle tentazioni!
      Martina

      Elimina
    3. Eh ma ragazze, il tempo passa, l'età aumenta... E tutto diventa più complicato! Ma dovremmo mangiare bene soprattutto per i nostri figli, oltre che per la nostra forma fisica. Un panino con la mortadella non lo considero ancora il male, era la mia merenda da bambina :D Ma se avessi salumi in casa le mie figlie mangerebbero sempre quelli, quindi li compro solo per le occasioni speciali.

      Elimina
    4. Hai ragione...viva il panino con la mortadella :-D basta non esagerare...
      Martina sono con te ;-)) sei stata bravissima! Chissà perchè a volte gli ultimi chiletti son quelli più ostici...me lo domando seriamente.
      V.

      Elimina
  4. Da una che in un anno ha perso 36 chili non posso che condividere in pieno questo scritto.
    un abbraccio Simona

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande Simona! Deve essere stata una grande soddisfazione!

      Elimina
  5. Quella della spesa a stomaco pieno è verissima! Purtroppo spesso capita di fare la spesa proprio prima di cena e di incorrere nell'errore Pringles e cavolatine varie...Invece, per approfittare della bella stagione appena arrivata nell'ora dei pasti mangio una o due banane con limone e zucchero prima di farmi un oretta e mezza di bici! Saziano e danno energia!
    buona giornata,
    Vivy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, è veramente deleterio, e ancora di più andarci coi bambini a stomaco vuoto! Inizi a riempire il carrello di cose di cui ti pentirai amaramente... Quando ero obbligata ad andarci con loro andavo presto la mattina, poco dopo colazione, e se andavo rientrata dall'ufficio facevo in super fretta perché volevo tornare da loro. Ma adesso che vado con calma vedo che se vado a mezzogiorno nel pieno della fame... mmm... anch'io avrei voglia di comprare i salatini. Che poi magari li mangio tre giorni dopo eh, ma è proprio il cervello affamato che ti spinge a comprare!

      Elimina
    2. Almeno tu li mangi tre giorni dopo i salatini... noi le cavolate spesso finiamo per mangiarle direttamente in macchina e così mi ritrovo all'autolavaggio tutte le settimane perché ho l'interno dell'auto imbarazzante... ma questa è una questione a parte XD.
      Invece un altro modo per mangiare bene potrebbe essere quello di andare al supermercato con pochi spiccioli, usare cestino a mano anzichè il carrello capiente... forse così si razionalizza la spesa! :D
      Ciao, Vivy

      Elimina

Condividi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...