venerdì 15 aprile 2016

Il figlio maschio. Di nuovo.

Di figli maschi si è parlato tante volte.

Ed ecco a voi, i 5 tratti tipici del figlio maschio.

1) Lo sguardo di poca fiducia

Quello riservato da un uomo ad una donna, presente?
Quello che quando lo vedi negli occhi di un uomo ti sta per partire un ceffone, presente?

Ecco, loro lo riservano anche alla madre.
Soprattutto alla madre.



Anche se quella donna t'ha creato, t'ha nutrito, t'ha cullato dentro di sé, razza di ingrato, che a saperlo mi scolavo alcool per 9 mesi invece che centrifugati di frutta, capra!
Quella che t'ha messo al mondo, con tutto lo splatter possibile, che vedrai quando assisterai al parto di tuo figlio, bestia che non sei altro, perché io ti consiglierò di farlo, sì, così vedrai!
Quella, sì, io...

e tu mi guardi come mi guarderebbe un operaio che mi sta sistemando i serramenti e mi chiede se so usare il trapano?!

Ma ti trapano il cervello se non guardi così tuo padre quando fa i letti.
O cucina.
O, ommmmioddio, fa un pacco regalo.

2) Le domande quando guidi

Mamma, vero che non si guida senza patente?
No, certo (e già intuisci, perché noi siamo avanti, piccolo essere maschile, dove sta andando a parare)

Mamma...vero che...
(Dillo se hai il coraggio!) vero che hai la patente?

Ce l'ho, e l'ho presa al primo colpo. 

Non come i 3/4 degli uomini che non sanno mettere una crocetta su "Vero" mentre guardano la bionda tettona del primo banco.

Mamma, sai dove stiamo andando?

No, tra poco spunteranno giaguari e leoni, perché siamo vicini alla giungla. 
Ma sta tranquillo, se hanno fame mi offro in pasto io prima di te.

Mamma, ci siamo persi?
Mamma, non dovevi girare a sinistra?
Mamma, papà gira di là, perché tu no?
Mamma, hai visto il rosso?

Devo andare avanti?!

3) Non legge le istruzioni


Gli regalano un Lego, un gioco in scatola, un Playmobil, trova una sorpresa nell'ovetto Kinder?

Tu acchiappi qualunque cosa dia indicazioni.

Lui intanto:

a) ha finito, se tutto va bene, e ti guarda trionfante...e vabbeh, l'hai partorito tu, no?! ;)

b) sta tirando giù madonne e santi, perché non gli riesce di giocare.

Ma, amore, leggiamo come si fa.

No, sia mai!

Non vi ricorda vagamente vostro marito col mobile Ikea, che poi avete montyato voi, seguendo le istruzioni?
O con le indicazioni stradali, che è peccato mortale chiedere, e se t'azzardi muori fulminata all'istante?
O con le istruzioni delle lavastoviglie, che, èerché seguirle, meglio schiacciare pulsanti a caso?

4) Risponde "fai tu"


Ti va la pasta per cena?

Fai tu.

Ecco la pasta, tesoro.

Volevo le uova.

Ma Dio Santo, dirlo?! 
Parlare?! 
Hai paura che se apri bocca ti ci si infili un velociraptor o, peggio, una carota?!

5) Ti aiuto io (segue: "dopo" o "ma ora non posso" o, ancora, "ah, però aspetta che...")

Per questo specifico punto, vi rimando a questo post di Anya.


Non aggiungo altro.






14 commenti:

  1. Il mio maschiaccio è ancora troppo piccolo, 21 mesi l'altro ieri, ma da questo post mi sto facendo un'idea. Mi sto preparando ad affrontare con lui quello che vivo già con suo padre e mio padre (con cui lavoro!)
    Grazie Klarissa e solidarietà con tutte!
    S.

    RispondiElimina
  2. Anche io non leggo le istruzioni!!
    Sono un uomo mancato
    V.

    RispondiElimina
  3. Il mio, quasi tre anni, chiede la marca e il modello di qualsiasi automobili/furgone/moto mentre guido o lo porto in giro, "cos'è? come si chiama? cosa porta?" rispondo, memorizza, e incredibilmente si ricorda tutto, già riconosce la maggior parte degli loghi delle auto :D
    Son maschi!
    Vivy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche il mio treenne -da-poco....
      V.

      Elimina
  4. Già, i miei a 3 anni in macchina già mi chiedono "hai acceso i fari? Anche quelli dietro?". Vedo degli anni difficili davanti a me!

    RispondiElimina
  5. Ah ah ah...il mio ha quattro anni ed è già così!!

    RispondiElimina
  6. il mio seienne, ogni volta che gli dico qualcosa mi risponde" ah si!!" "ah certo!"
    con il tono di chi non crede ad una parola di quello che dici, anche se quello che gli stai dicendo è:
    "Se non fai questa cosa ti prendo a calci nel culo"
    risposta " ah certo!!"

    RispondiElimina
  7. Il mio di quattro anni e mezzo per ogni risposta che do alle sue domande - se il padre è' presente - chiede conferma al papà
    Per la serie...non mi fido
    La femmina mi guarda con fare adorante...ha quasi tre anni...me lo godo lo sguardo in attesa delle contestazioni e dello sguardo di "compatimento" che temo mi riserverà nella fase adolescenziale

    RispondiElimina
  8. Il mio smette di chiamarmi mamma quando faccio/dico qualcosa che non gli va bene.
    "Mamma ti sei ricordata la qualunque?!"
    Alla risposta negativa:
    "Ma Paola! E io adesso come faccio?"
    Sopravvivi figlio mio.. e cresci va ! ;)

    RispondiElimina
  9. anche 9 anni. è così pure il secondo. :)

    RispondiElimina
  10. Ahahahaha invece i miei (2) hanno imparato presto chi comanda a casa...se vedono mio marito aggirarsi con un cacciavite gli dicono subito:forse è meglio se lasci fare a mamma!

    RispondiElimina
  11. Il mio seienne per ora nn è per nulla così... Sarà che è schiacciato a sandwich tra sorella grande e piccola, sarà che non è ancora uscito dalla fase edipica, ma proprio no. E a dire il vero neanche il suo papà per fortuna

    RispondiElimina
  12. Il mio seienne per ora nn è per nulla così... Sarà che è schiacciato a sandwich tra sorella grande e piccola, sarà che non è ancora uscito dalla fase edipica, ma proprio no. E a dire il vero neanche il suo papà per fortuna

    RispondiElimina

Condividi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...