Dalla parte delle sozze – sudice – fancazziste, che dir si voglia

Share this...
Share on FacebookPin on PinterestTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone
Il post di Anya ha fatto molto discutere e visto che sono
stata citata come metro di paragone (alla fine, diciamocelo, Anya mi ha dato
della sudicia anche se nega ;-P), a grande richiesta non posso esimermi dal darvi il punto di
vista di chi, diciamo, dedica il minor tempo possibile alle pulizie di casa.
Premessa: io odio le faccende. Sempre odiate e, per carità,
credo le odino quasi tutte.
Ma io di più.
Seconda e fondamentale premessa. 

A me un certo limite di
casino non dà assolutamente fastidio, anzi.

Un po’ come quegli uccelli che si fanno il nido tra cotone e
sterco pagliuzze, io sto bene nella “materia” (a te lettrice frettolosa: ho detto materia, non merda) : devo essere avvolta dagli
oggetti, dalle mie cose, dai vestiti, dai colori.
Per me la classica casa “Pinterest”, tutta bianco e lucido,
non è una casa, è un ospedale psichiatrico.
Per non parlare di quelle case che vedo a volte su instagram
dove non c’è NIENTE

Nessun oggetto, nulla sui mobili, niente.

Ma ci vivi o l’hai fotografata in uno showroom? 
Minchia, ce
l’avrai un paio di chiavi, degli occhiali, un fottuto strofinaccio? Delle cazzo di presine?
No no, io ho bisogno di colore: non a caso ho pareti
colorate (azzurre e blu), pavimenti colorati, tappeti colorati, divano colorato
(ruggine), cuscini (incasinati) ovunque.
Sto leggendo un libro sull’antica Roma: i romani avevano case coloratissime, e per loro il bianco era da pezzenti. Anvedi, alla fine sono una snob, ecco cosa.

Ogni volta che lo dico una Anya muore, ma sì, io ho solo
lenzuola e asciugamenti colorati: rossi (con le fragole),  viola (con l’uva), con i cuori, verde acido, argento.
Il bianco mi angoscia, mi gela il sangue e l’anima. Io faccio una lavatrice di bianchi ogni 3 settimane, e no,
non perché sono sudicia, ma perché non ho quasi nulla, giusto poche mutande (perché
le altre son colorate, eh) canotte e qualche maglia.
Ecco, io vivo bene in un po’ di sano caos.
Certo, il problema è che tra “un po’” di caos e “delirio più totale”
il passo è pericolosamente breve.
Poco male, quando l’ho superato, sistemo. O alla peggio
infilo tutto in qualche cassetto, poi chi vivrà, troverà.
Ogni tanto saltano fuori vestiti e scarpe che non trovavo da
anni (anche soldi a volte): è una gioia eh!
Qualcuna mi ha chiesto “quindi lasci i letti sfatti?!”
La risposta è sì: spesso lascio i letti sfatti e vivo bene,
semplicemente perché non me ne frega.
E non me ne frega soprattutto perché il mio letto lo saluto
alle 7 di mattina e non lo vedo fino a quando non mi ci corico la sera, verso
mezzanotte.
Se fossi a casa, ovviamente sarebbe diverso.
Se finissi di lavorare alle 14, sarebbe diverso.
Se dalla sala si vedesse la camera, sarebbe diverso.
Infatti i letti dei bimbi in genere li sistemo, perché la loro camera è vicina all’ingresso e ammetto che i letti sfatti non sono un bel
vedere. Ora poi, che mi ritrovo bimbi semi sconosciuti in casa senza
sapere da dove siano arrivati, a maggior ragione.
Alcune restano basite “in fondo ci vogliono solo due minuti a fare un letto”: sì, ma se non me ne frega perchè devo spendere quei due minuti?
Io, ad esempio, resto basita di fronte a chi dice di non fare colazione e di dare ai figli una barretta in macchina.
Noi facciamo colazione tutti assieme, tutte le mattine, minimo 20 minuti.

Ognuno si “basisca” per quel che crede, no?

Per il resto, il tempo che dedico alla casa è pochissimo.

Non lasciamo piatti nel lavello, dopo colazione e cena (a pranzo non ci siamo)
vanno in lavastoviglie (di solito ci pensa l’Uomo).
Io do una passata a piano cucina e una passata di
aspirapolvere sotto il tavolo. Ma lo faccio al massimo una volta al giorno, di più nun
gliela fo. E sì, ci sono sempre briciole sotto il tavolo, perché se passo la
mattina prima di uscire faranno briciole a merenda e a cena. Se passo dopo cena
le faranno a colazione.

Io mi rifiuto di vivere con l’aspirapolvere in mano, quindi
fanculo alle briciole.

Ora è arrivato in casa un nuovo marchingegno, per lavare e aspirare i pavimenti contemporaneamente. Una figata, io mi diverto e non ho mai avuto calzini così
puliti ;-P.
Non stiro.
Da quando ho comprato l’asciugatrice non stiro nulla, le
camicie (poche) le  stira una volta al mese una signora, oppure a volte mia mamma se viene a trovarci qualche giorno (ormai assai di rado).
Il bagno è il mio cruccio: passo (di solito) un giorno e sì e uno no, ma
non è mai splendente, e quello un po’ mi scoccia. Poi ho il pavimento chiaro e
con i bimbi che schizzano acqua in ogni momento non è mai “pulito”. 
Pazienza:
entro, mi girano le palle, esco e me ne scordo.
Son fatta così.

Ho una signora bravissima che viene 3 ore a settimana: non
so come faccia, ma in così poco tempo tira a lucido la casa. Arrivo il giovedì sera e mi pare di
essere Lovely Sara, ricordate?
Minchia, è casa mia questa? Che profumo! Che ordine!
Ma l’incantesimo dura meno che quello di Cenerentola, tempo
un’ora e torna il bordello di prima, tante volte mi dico che butto solo i miei
soldi, tanto l’effetto dura poco.
E, anche se mi sembra ovvio, non mi sogno nemmeno di passare l’aspirapolvere se la mattina dopo viene la signora, son mica malata, io (hihihi).
Una lettrice ha fatto una battuta un po’ antipatica, del tipo “chi non tiene a lucido la casa se tanto mi da tanto non
cura neanche l’igiene personale”.
Francamente non vedo il nesso. Comunque ti tranquillizzo: io
e il consorte siamo puliti, doccia tutti i giorni, stai serena.
I figli meno, non riesco a lavarli tutti i giorni, che vi
devo dire. Non ne ho il tempo, non ne ho la voglia.
Pazienza, io da piccola facevo il bagno una volta a settimana
e nessuno ha chiamato gli assistenti sociali.
Per fortuna Mirtillo ora si lava da solo!
Insomma, la saggezza dei miei  fottuti 40 anni mi porta dire che, come tutte le cose, è solo questione di priorità: io
preferisco stare mezz’ora a fare colazione o dedicare un’ora a leggermi un libro e tollero il letto sfatto e le
briciole sotto il tavolo.
Mi si risponderà “io leggo e ho anche la casa pulita”.
Mah, può essere ma:
1. bisogna vedere se le nostre ore “libere” a casa siano le medesime.
2. se lo sono, come ha detto giustamente una lettrice: “si arriva dove si arriva“. Sarò più lenta, che vi devo dire. Grazie a dio, non mi interessa.
Se  mi interessasse sarebbe un problema, perchè direi, ma guarda quella, che ha la casa pulita, ordinata, va in palestra, cucina bio e tutto fatto in casa e lavora fuori casa 10 ore come me.

Invece no, sorpresa, ci sono persone per cui non è semplicemente un problema.
Per qualcuna è inconcepibile un letto sfatto, o la casa disordinata, per altre lo è lasciare il bordo della pizza o riordinare se dopo due ore viene la signora: non  necessariamente una è nel giusto e l’altra nel torto, no?
Siamo diverse, e grazie a Dio! Sai che palle altrimenti?
Tags from the story
Written By
More from Morna

Amori di mamma un #@xx%!

Share this... E’ da un po’ che non scrivo post della mia...
Read More

50 Comments

  • Tesoro, siamo sorelle separate alla nascita? abbiamo pure la signora che viene lo stesso giorno! 🙂 Io mi sveglio, colazione, carico lavatrice, stendo quella programmata la sera, svuoto lavastoviglie e………..è già abbastanza! I vestiti restano in giro, il letto da fare, lancio il biberon di nanetto nel lavello (dove resta fino a sera) e via con la vita! Potrei la mezz'ora in cui faccio colazione dare alla casa un aspetto decente? Forse. Ma preferisco così

  • E' ufficiale: ti adoro! Questo post potrei averlo scritto io… con la sola differenza che ho una figlia di un anno in fase 'lancio in qualunque direzione qualsiasi cosa mi capiti a tiro' e non ho la signora (ma ci sto seriamente pensando, per un minimo di decenza).
    Una volta ho letto una frase che dico sempre di stampare e incorniciare sulla porta d'ingresso: "Una casa ordinata è sintomo di una vita sprecata"…
    Ok, ammetto che un po' più di ordine non mi disturberebbe troppo, eh… però in questo momento proprio non ce la faccio… e va bene così!
    ily

  • Hai descritto me è quel caos che ho a casa ��
    Io non lavoro,ma ho un bimbo di 4 anni e uno di 16 mesi…ormai ho rinunciato all'ordine in casa,cerco di renderla vivibile e igienica lo stretto necessario.
    Per il resto preferisco portarli al parco tutti i giorni che c'è il sole e se piove giocare con loro in casa.
    Il we è tutto nostro…Per andare dai nonni,per uscire tutti e 4 insieme,gite ecc…
    Che ve devo dì,dei letti sfatti e delle briciole sotto il tavolo non me ne frega nulla.Quando viene qualcuno faccio le solite pulizie in fretta e furia.
    Non credo di essere "sozza"…Mi lavo! ��

    • idem come te, per mia mamma dovrei stare a casa il we a pulire. Le rispondo che i miei figli si ricorderanno senz'altro le gite che facciamo e non le briciole (che peraltro fanno loro)

  • Grandissima! Mi ritrovo praticamente in tutto! Almeno tu lavori a tempo pieno, io ho un part time di 4 ore e nel tempo libero tra la fine del lavoro e l'uscita dalla materna di mio figlio dovrei dedicarmi alla casa. Be, ci ho cacciato dentro la palestra 2 volte a settimana, la spesa una volta a settimana e il resto qualcosa faccio. Conosco alcune perfezioniste che mi hanno confessato che a loro importa più l'ordine che la pulizia perciò gli standard dell'igiene variano da persona a persona.Per quanto riguarda l'acido commento della lettrice di cui hai parlato posso dirle che una mia amica è maniaca della casa (Anya in confronto è una dilettante) e più di una volta mi ha detto di essersi lavata al volo con le salviettine da bebè prima di uscire perché doveva sistemare e riordinare la cucina e non poteva lasciare il compito al marito perché non lo fa bene. Una di quelle volte era per una cena fuori con le amiche , non x andare a buttare la spazzatura! Ecco, io lascio che mio marito faccia la sua parte e se non c'è preferisco farmi la doccia e sistemare al rientro. Mio marito è ordinato e mette via le cose ma poi scorda dove le ha messe, io le lascio in giro ma le ritrovo. Il disordine allena la mente!! Barbara

  • Eccomi qui! Etttipareva se non doveva beccarmi pure con questo post…
    Se inizio con le mille premesse, non ci sarà più spazio per il resto.
    Non lavoro, ho una bambina di 3 anni che va all’asilo solo al mattino, una casa (troppo) grande, 4 bagni, un gatto, un giardino, un marito rompipalle che dice che dovrei pulire di più ma che di sicuro non è ordinato e non aiuta a tenere in ordine.
    Le briciole non mi danno troppo fastidio, rifaccio il letto sempre e comunque, per abitudine.
    Passo aspirapolvere e pulisco i pavimenti correndo come un’ossessa, odio spolverare.
    Stiro con piacere e quando cucino sporco i fornelli come se non ci fosse un domani. E.. ok domani li pulisco.
    Casa mia pare sempre in bilico.
    Tra uno tsunami e le pulizie fatte in previsione della suocera.
    Non mi capacito della velocità con cui da casa accettabile si trasformi in un caos totale e a volte do delle testate al muro, ma a parte venirmi i capelli dritti in testa, la cosa non mi tange.
    Me lo dimentico uscendo di casa e lo ricordo quando lo vedo.
    Tampono e mi riprometto di fare di più. E poi non lo faccio, o forse lo faccio male.
    ecco, il problema potrebbe essere il metodo.
    fare un pezzetto alla volta non serve, perché il giro è così lungo che è già ora di ricominciare. Allora, prendo mia figlia ed esco a fare un giro al parco.
    Non datemi della sozzona, Disordinata patologica, a tratti compulsiva ma sporca no, dai!!! Sono solo una “senza metodo”!

  • Io sono una via di mezzo tra te e Anya… non tollero il letto disfatto e le briciole sotto il tavolo, ma odio le lenzuola e asciugamani bianchi… 😉
    In casa da quando ci sono le bimbe non riesco più a tenere in ordine perfetto, ma non ne faccio una malattia… pazienza! In camera loro ci sono giochi sparsi ovunque e a volte li trovo in posti inpensabili!!!
    Una cosa però a cui tengo molto è il bagno pulito… sarà perchè la piccola adora giocare col saltarello del bidè AAARRGGHHHHHHH, ma ogni giorno una passata anche veloce ce la dò… 😉

  • Mi sento molto vicina anche a te…forse sto a metà tra te e Anya.
    A me per esempio stirare non disturba, lo facevo volentieri guardando la tv o ascoltando musica o chiacchierando col marito, ma quando sei mamma e lavori il tempo è prezioso e non ne hai molto, se in più una lavora tanto come te…evviva l'asciugatrice! Anche a me risparmia di stirare molte cose. Peccato che a volte le cose il marito le prende e le ficca appallottolandole dentro la cesta, così rende vano l'aiuto dell'asciugatrice.
    Non amo molto pulire, un conto è passare l'aspirapolvere e la scopa a vapore, ma preferirei che il mio robot funzionasse di nuovo (dovr riprogrammarlo immagino) e le facesse lui. Comunque ho la casa piccola, ci metto poco a far questo. Ma ci sono cose che detesto, mettere e togliere le cose dalla lavastoviglie (e pensa se avessi dovuto lavare i piatti!!). Smacchiare i vestitini…pulire il bagno ecco ci riesco velocemente, ma certe macchie non passano, dannato calcare! E pazienza. Mi spiace a volte mi rammarico ma in fondo l'igiene fondamentale c'è, bisogna dare la priorità alle cose. Ieri ho avuto pomeriggio libero e ho dato una bella spolverata alla libreria..coi bambini piccoli per me l'essenziale è che abbiano vestiti puliti e asciutti, pasti, igiene dove giocano (quindi i pavimenti) e il bagno chiaramente, non brillerà ma almeno è pulito. Spolverare, riordinare quella catasta di roba sulla mensola…ahimè quello al momento sfugge. Ma ognuna fa quel che può, e forse in fondo ognuna ha il suo ordine e il suo livello di tolleranza del casino, hai detto bene. Il mio poi oscilla, certi giorni sopporto di più altri meno.
    mio marito non è proprio ordinatissimo ma io non voglio nemmeno essere una moglie ossessiva…rompo già per altro.
    ps io amo il bianco ma anche i colori
    pssss eeeh ieri ho spolverato la libreria e ho trovato delle sterline!!
    V.

  • Ciao!!! Io non tollero il letto sfatto e le briciole a terra….però odio il bianco e quando voglio fare ordine infilo tutto nei cassetti (finché non scoppiano)….e chi vivrà troverà è bellissimo!!! ^_^

  • voglio sapere il nome dell'aggeggio che aspira e lava contemporaneamente. Io ho solo quello che aspira è la mia vita è sensibilmente migliorata (ho due bestioline umane e un gatto)

  • Questo post potrei averlo scritto io!scusa come si chiama l'aspirapolvere che aspira e "passa il bagnato"….non ce l'ho e se posso semplificare tanto meglio ��

  • Mi è sfuggito il dettaglio sull'aggeggio che lava e aspira..io ho solo quello che aspira (il robot insomma tipo roomba) ma o devo riprogrammarlo o non so. Non avendo mai tempo di mettermi lì a leggere istruzioni e provare passo aspirapolvere e arrivederci. anche io odio le briciole….
    V.

  • Eh io sono proprio così, mi vergogno, il casino lo vedo eccome, passo moltissimo tempo (ora che ce l'ho ma non sarà sempre così!) a pulire e ordinare… ma, visto che sono una disordinata cronica e i miei due uomini di casa non mi aiutano a fare nulla, la mole di lavoro da fare ogni giorno mi risulta insostenibile (!). Ho solo una fissa, passo praticamente tutti i giorni la lavapavimenti (anch'io ho la mitica Folletto!) con dosi generose di detergente profumato che da almeno un aspetto pulito alla casa… nonostante il disordine. Io non so come facciano le altre a pulire e riuscire a tenere in ordine… alle 10 del mattino la mia casa è quasi perfetta (per mia suocera sarebbe comunque un casino…) ma alle 5 del pomeriggio (cioè il rientro a casa del bambino) è già di nuovo un casino totale, così quando arriva a casa il papà verso le 10 di sera ovviamente vede la casa sempre e solo disordinata… dice che mi serve la donna delle pulizie, ma l'ho già avuta e la situazione era la stessa… casa a posto per qualche ora e poi booom casino ovunque.
    Comunque, per non complicarmi oltre la vita, non invito mai nessuno a casa, soprattutto i suoceri, a cui da fastidio anche se le coperte non sono piegate alla perfezione!
    😀
    Vivy

    • Ciao! Ti avevo risposto ieri via cel ma non so perché non carica le risposte e si blocca (mi è già successo). Cmq uso un detergente al profumo di talco che compro da Tigotà , poi ho sperimentato un metodo diverso rispetto a quello proposto dalla folletto. Riempio uno spruzzino di acqua caldissima e un po' di detergente, questo lo spruzzo direttamente sui pavimenti (dove ho passato prima l'aspirapolvere) e ci passo sopra la lavapavimenti con lo straccio asciutto e finestre aperte. In questo modo evito gli aloni che altrimenti trovavo sempre sul parquet e non mi rompo la schiena continuando a detergere lo straccio 😀

    • Ah però…interessante, io ho l'aspirapolvere folletto ma base, senza nessun extra…ho la scopa a vapore e lì metto delle goccine di olio essenziale sullo strofinaccio…ma il tuo metodo è davvero interessante.
      V.

  • anche io sono come te!! il letto lo rifaccio solo nel week end anche perchè mio marito spesso è ancora a letto quando io esco di casa. briciole non ne ho potere dei cani in compenso ho matasse di pelo. Benedetta invenzione il roomba che passa da solo e raccoglie tutto. mia figlia la vedo 2h la sera ed il week end se devo impegnare questo tempo a pulire per lei non mi resta nulla!!! Sono anche fortunata perchè mia suocera ha il raro dono di farsi i c.. suoi, probabilmente ricorda i tempi in cui era mamma di 2 figli piccoli che lavorava fuori casa e che doveva fare i salti mortali! E comunque fino a quando mi tengo il suo primogenito e non glielo rimando a casa con una valigia e sforno nipotini sono perfetta 😀 😀

  • Io sono a meta' tra te e Anya. Cerco di tenere in ordine ma ho un marito súper disordinato e mia figlia sta seguendo il suo esempio. Quando riesco ad avere la casa ordinata sono troppo soddisfatta, últimamente capita molto poco. Quando non sopporta cose in giro allora butto tutto dentro i cassetti. In casa ho una credenza che avrei dovuto riempire di servizi di piatti etc…c'e' di tutto dentro, tranne i piatti. Ma e' tutto nascosto e da fuori e' perfetto, rigorosamente bianco ed elegante..ahhhhhh. Apparentemente il mio salone sembra ordinato, ma se uno dovesse aprire qualche cassetto, un'anta, rischia grosso.. Tutto troppo incasinato. Infatti ora che dovro' traslocare sara' un casino perché devo impacchettare tutto in ordine ovviamente.. Aiuto!!
    Martina

  • Ah ah 😉 io ho un problema: disordinata cronica che odia fare i lavori di casa ma a cui piace l'idea che sia tutto a posto stile casa da rivista.
    Risultato: mio marito fa i letti, sparecchia la tavola e la lavastoviglie, io metto a posto la camera del bimbo (ha ancora 18 mesi!!!) e pulisco alla buona il bagno, la tata passa tutti i giorni il battitappeto e il giovedì sera(ma tu guarda!!!) mi godo i pavimenti lavati dalla signora e la casa linda dalla signora. Di più, visto che anch'io sti fuori casa 10 ore al giorno, non riesco a fare.
    Tutto quello che resta in giro finisce periodicamente alla rinfusa nei cassetti, cge nascondono segreti inconfessabili e qualche anello e collana che nin trovo più 😉

  • Ma cosa sono lE gocce profumabiancheria? E comunque è proprio questione di priorità. Io odio le briciole ma non ho alcun problema a lasciare i piatti nel lavello la sera.

  • io rispetto chiunque, e francamente me ne frego anche abbastanza delle vite degli altri… cioè, se a te piace vivere un po'… sciatta… saranno anche cose tue, no?
    io sono un po' più maniaca di te, in un letto sfatto non vado a dormire, e gli asciugamani, se non sono bianchi, sono al massimo rosa o giallo pallido pallido…
    effettivamente non ho figli, quindi leggo e scrivo e vado in palestra e al cinema con le amiche e… pulisco casa!

  • Ho ricordi indelebili dell'ansia che mi veniva quando arrivava il venerdì sera a casa…
    Mia mamma tutti i fine settimana faceva le pulizie di primavera.. già alla domenica mattina si sentivano le urla (mie) non sono la tua schiava! (Sue) non ti permettere ingrata nulla facente, e stasera non esci!
    Credetemi tutti i we. E non è che non pulisse tutti i giorni!
    Io sono una via di mezzo, letto sempre fatto e bagno tutto di vetro pulito appena si usa se no è uno schifo.
    Sulla sedia in camera c'è il bucato di due giorni fa da sistemare, domani lo faccio.
    Lenzuola, rianimate Anna, rigorosamente scure: grigie blu viola però solo tinta unita.
    L'unica fissa che ho e non ci dormo se sono in disordine, sono i documenti. Tutto ha un posto nel raccoglitore giusto.
    Non diventerò mai come mia madre, lei davvero nun c'aveva un casso da fare!

  • Standing Ovation! Mi ritrovo in tutto quello che hai detto, dovrei far leggere il post a mia madre, che mi frantuma le pelotas perché a casa mia c'e' casino e lei "si sente male" a entrarci. Risposta mia? "Non venire più"!
    Stesso approccio al rifacimento del letto, alla cucina, ai cassetti mangia cose.

    Poi per quelle case che tu dici vuote… Io ho delle amiche che in qualsiasi momento le vado a trovare, anche a sorpresa, non hanno mai uno spillo fuori posto. Un mazzo di chiavi, un caricabatterie, un pacchetto di fazzoletti sul comodino, un euro sulla mensola all'ingresso. Nulla. La camera dei bambini senza nessun gioco fuori.
    Ma cavolo, ste persone quando stanno a casa stanno solo sedute sul divano senza fare niente?

    Comunque a me mi ha svoltato la signora delle pulizie. 3 ore il giovedì' e 2 il martedì, e passa la paura. Soldi benedetti per quanto mi riguarda!

  • Comunque quando io vado a casa di qualcuno mica mi metto a guardare se è ordinata… Cioè se proprio è un museo lo noto (e anche io mi chiedo se stiano fermi impalati senza toccare nulla quando sono a casa). Per il resto posso notare se proprio sembra ci sia esplosa una bomba (ma cmq non mi dà fastidio) tutto quello che sta in mezzo manco lo vedo. Se vado a trovare qualcuno è per vederlo, passarci del tempo insieme, mica per dargli il voto sulla bellezza e l'ordine della casa. E devo dire che visto che io di fondo sono così, più di tanto non riesco a farmi paranoie se qualcuno viene a casa mia (ecco, bagni puliti e niente macchie o rotoli di polvere per terra, ma questo vale anche quando siamo solo noi in casa… È igiene di base…). Se trova sia disordinata innanzitutto ha ragione, e secondo… E chissene.

    • Ecco, tu vivi sicuramente meglio di me che mi faccio tante paranoie! Sarà che spesso mi fanno notare il disordine nonostante le ore che passo a sistemare… penso sia proprio un problema di ordine mentale 😀 😀 😀
      Vivy

    • Gulp… Spero che a farti notare il disordine siano tuo marito o i tuoi figli… Altrimenti agli altri tu puoi far notare la loro maleducazione.. Insomma mica si va a casa di altri e si dice "come sei disordinato"…

    • Gulp… Spero che a farti notare il disordine siano tuo marito o i tuoi figli… Altrimenti agli altri tu puoi far notare la loro maleducazione.. Insomma mica si va a casa di altri e si dice "come sei disordinato"…

    • Sì soprattutto il mio compagno, dice che ho una disposizione mentale sbagliata (!).
      Lui ovviamente si ferma alla parola perché dare una mano a sistemare "niet".
      Vivy

    • Ah ah ah… Anche io ho sicuramente una disposizione mentale non incline all'ordine… La mia cabina armadio è perfetta nella metà di mio marito, un caos totale nella mia metà. Ma credo sia un aspetto caratteriale, io per esempio invece nella vita quotidiana sono organizzatissima per orari, impegni, puntualità ecc.. Lui in perenne ritardo e non pianifica nulla (il che con 3 figli piccoli è un problema anche più grave del disordine in casa). Insomma, ognuno ci deve mettere del suo per quello che è il suo carattere e i suoi punti di forza (quindi io organizzo la vita, lui gli armadi. Il contrario sarebbe disastroso)

  • Io odio fare le cose di casa, dalle pulizie in là.
    Non mi piace che ci siano briciole in giro, non potrei dormire in un letto che non sia stato rifatto o cucinare in una cucina che non sia pulita. Ma il tavolo è di cristallo e non se ne parla di passare il glassex tutte le volte che uno si avvicina.
    Sul resto, secondo me la vita è troppo breve per togliere di mezzo immediatamente ogni oggetto personale o per riflettere su cosa si ha addosso prima di tuffarti sul divano.
    Poi va be', noi in casa giriamo tutti scalzi e con la bella stagione il passaggio casa/giardino è davvero un attimo.
    Non vorrai mica che dopo le quattro docce serali, io pulisca il box, vero?

    • Anch'io sono così. Da quando ci sono i bambini cerco di vivere in modo più easy anche perché riprenderli in continuazione…non salire sul divano altrimenti si sporca, non salire sul letto…no questo, no quello diventa un manicomio! Il divano ogni tanto lo sfodero e butto tutto a lavare in lavatrice, casa ordinata ok ma senza la fissa della pulizia esagerata e senza stressare gli altri

  • Io comunque devo dirvi questa. Avete più aggeggi voi per pulire di un rappresentante della Vorwerk 😀 Io ho una semplice scopa con cui tolgo le briciole perché mi sembra il minimo da fare, ma col cacchio che passerei la domenica o qualsiasi altro momento a pulire. Io sono solo ordinata. E il bianco non è per fare i fighi eh, è solo perché va in candeggina e fa luce. Ma va beh, vi lascio al Roomba che io ho da rifare i letti 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *