giovedì 12 maggio 2016

Una lettera per tutta la vita

Nel corso di un viaggio solitario in macchina ho pensato a tutti i valori che finora ho capito essere importanti, a tutte le cose che mi auguro per la vita dei miei figli, ai piccoli consigli dettati da quello che ho vissuto.
Ovviamente quello che mi auguro io sarà diverso da quello che invece sperate voi e soprattutto da quello che i miei figli cercheranno.
Ma se c'è una cosa di cui sono certa, è che tante, troppe cose restano non dette.
E quindi ho scritto.
Cose banali e scontate, ma SCRITTE, dette. Ho avuto troppi silenzi, nella vita.

Quindi, cari figli miei, sappiate che nel vostro carillon troverete stampata questa lettera, una per ciascuno.

Ti auguro un'infanzia felice

piena di risate e avventure.
Corri, sbucciati le ginocchia, modifica la bicicletta per farle fare il rumore di una moto, esplora case abbandonate e cerca sentieri che siano solo tuoi.
Creati degli amici che ti apprezzano per come sei, sii pronto a batterti per loro, a riprenderli quando sbagliano, ad accettare le critiche che ti faranno.
Parla, tesoro.
Parla agli amici, alle maestre, a noi genitori.
Le parole non dette sono pietre e le pietre costruiscono muri o finiscono in fondo al lago portandosi dietro un pezzo del tuo cuore.
Non aver timore di non essere capito, meglio non essere capito che essere solo nella paura o nel dubbio.
E tu non sei solo, mai! 

Ti auguro un'adolescenza piena di amore, 

batticuori e risate.
Innamorati, divertiti, piangi.
Non chiuderti in casa, la vita è là fuori: inizia subito a costruire il tuo futuro.
Scrivi quello che ti rende felice, quello che ti rende triste, quello che ti fa paura: sarà un libro che sfoglierai da grande e ti darà molte risposte.
Scrivi soprattutto i sogni che hai, perchè i sogni vanno rincorsi, se possibile raggiunti, mai dimenticati.
Non essere  succube di nessuno e non aver timore di allontanarti da chi non ti rispetta o non rispetta le tue idee.
Non credere a chi ti dice che non vali niente: tutti abbiamo un talento, se non ci credi cercalo riflesso nei miei occhi.
Non sprecare la tua vita con sostanze che ti annebbiano e non pensare nemmeno per un secondo che sia meglio sparire.
C'è sempre una soluzione a qualsiasi problema, non esiste sofferenza che non si risolva vivendo.
E ricorda che il più grosso problema di questi anni sarà un dolce ricordo nella vecchiaia.
Parla, parla, parla!
Noi ti ascolteremo e non ti chiuderemo mai, MAI, la porta in faccia.

Ti auguro una giovinezza piena di sogni

ma non aspettare che escano da soli dal cassetto, inizia a preparare la strada che ti porterà lontano.
Fai sport, ti modellerà per il futuro.
Impara le lingue, ti apriranno tutte le strade del mondo.
Leggi romanzi, ti apriranno la mente.
Perditi nella poesia, ti aprirà all'immenso.
E non importa se non sai ancora cosa stai cercando, lo scoprirai, ma non farti inchiodare a terra dalle insicurezze, ci son già troppi ostacoli da superare per crearsene di immaginari.
Nel tempo che perdi a dirti che non ne sei capace, avresti potuto semplicemente provare e avere la risposta.
Ti auguro di non avere mai una vita così vuota e triste da trovarti a guardare con superiorità gli altri, o a classificarli per colore, sesso, provenienza.
Io, i più grandi risultati della mia vita li ho raggiunti con l'umiltà, non con la superbia.
Studia e impegnati, ma ricordando che è meglio un 7 preso divertendoti che un 10 raggiunto relegandoti in casa.
Finiti gli studi prenditi un anno sabbatico e gira il mondo, il lavoro può aspettare, la vita no.


Ti auguro una maturità dove raccogliere i frutti e goderne.

Non esistono schemi in cui devi rientrare né gabbie che non possono essere aperte.
Se non ti piace il posto dove vivi, parti!
Se non ti piace la gente che ti circonda, cambia!
La vita è troppo breve per farsi condizionare. Da chiunque, anche da noi.
Battiti per un lavoro che ti appassioni.
Non importa quanto guadagnerai, la fama e la ricchezza sono effimere, la passione ti brucerà il cuore e ti scalderà nella vecchiaia.
Se sogni un posto di potere, tieni conto che toglierà tempo alla tua vita privata, ed è quello che fai fuori dal lavoro che ricorderai e sarà ricordato.
A meno che tu non abbia scelto un lavoro che può contribuire a cambiare il mondo o a salvare vite: perchè è solo per gli altri che vale la pena sacrificarsi.
Non per i soldi, non per le cose che puoi comprare. Quelle passano, si usurano, ti annoieranno.
Il bene che fai invece resterà, si moltiplicherà e ti tornerà indietro.
Viaggia, viaggia, viaggia: risparmia ogni tuo centesimo, e parti. Ogni viaggio ti darà risposte, idee, senso.
Fatti una famiglia se lo desideri, altrimenti passa oltre senza rimpianti.
Ma se avrai una famiglia deve essere al primo posto per impegno, pensieri, dedizione.

Ti auguro una vecchiaia di saggezza e serenità,

a goderti il bene che hai seminato, a fare i viaggi che non hai potuto fare, a curare gli hobby che avevi accantonato.
Ti auguro di non avere nulla da rimpiangere, nulla che ti pesi sul cuore.
Se alcune parole sono rimaste non dette, fallo ora.
Scrivi della tua vita, raccontala. Il tempo è poco e i pensieri troppo preziosi per sparire.
Sarà l'eredità più preziosa per chi ti porterà sempre nel cuore.
Ti auguro una vita lunga e ricca di emozioni, di amicizie, di incontri, di amore.
E di trovarti all'ultimo giorno ancora pieno di sogni.




13 commenti:

  1. Fantastico Morna! Come ho già fatto altre volte, credo che questo "pezzo" lo stamperò e lo leggerò a mio figlio (di quasi 6 anni). Poi lo conserverò nella speranza di poterglielo leggere ancora ed ancora finché non sarò sicura che ne abbia afferrato il senso. Ricorderò per sempre un'altra occasione in cui gli lessi uno dei vostri post (credo di Anya) e lui mi disse: "E'bellissimo quello che mi hai detto mamma!".
    Grazie di cuore per esserci, a tutte voi.

    RispondiElimina
  2. meravigliose parole....pura verità...credo che anch'io stamperò questo pezzo ....e lo terrò via per mio figlio e glielo darò quando sarà abbastanza grande per capirle..magari aggiungendo qualcosa...ma tu hai già espresso al meglio i pensieri e le speranze di una mamma..complimenti.Elena

    RispondiElimina
  3. Parole bellissime, che dovremmo (almeno io dovrei) imparare a fare nostre e poi trasmetterle ai nostri nanetti

    RispondiElimina
  4. CaXXo, L'ANNO SABBATICO! Lo desideravo con tutto il cuore, ma ero talmente immatura che ho seguito i consigli dei grandi e mi sono persa...

    Io auguro ai miei figli, in ogni momento della loro vita, MATURITA' e soprattutto LUNGIMIRANZA! La vita è una sola e va vissuta intensamente!

    M.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi ero fermata all'anno sabbatico per commentare e non avevo finito di leggere il tuo post, e vedo che, come spesso accade, molte cose ci accomunano...
      Ciao,
      M.

      Elimina
    2. Mi fa piacere M.! A volte mi sento un po' pesce fuori d'acqua :-).
      40 anni per arrivare a capire certe cose, e loro faranno l'esatto opposto, ci scommetto.

      Elimina
  5. Grazie Morna, hai parlato al cuore.

    RispondiElimina
  6. Quante parole, tutte vere, verissime spero tanto che i miei figli sognino in grande e che abbiano la costanza e la fortuna di poterli realizzare senza perdersi in sciocchezze.

    RispondiElimina
  7. Queste parole io invece le leggo per me, che non sono più piccola ma ho ancora tante cose da fare, vedere e imparare. Cercherò di non perdere la voglia e l'entusiasmo e di non crearmi da sola problemi che non esistono

    RispondiElimina
  8. Questa finisce sull'anta dell'armadio di mia figlia.
    Abbiamo un armadio dei giochi con ante bianche giganti, all'interno ho attaccato e scritto frasi, foto, preghiere che voglio rimangano nel tempo. Questa lettera ci finisce di sicuro..
    La prima è stata" potrai diventare chi e come vuoi, basta che tu sia felice"
    Grazie Morna!

    RispondiElimina

Condividi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...