Lettera a Vittoria

Share this...
Share on FacebookPin on PinterestTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone
Benvenuta al mondo, piccola bambina rosa. 
Sei una femmina, e per questo ti verrà associato questo colore. Ti piacerà, come piace a tante bambine, ma ricordati che il mondo è pieno di sfumature. Potrai essere rosa, viola, bianca, blu o nera, poco importa: sii sempre te stessa. 
Sei nata in un’afosa giornata di luglio, attesa da migliaia di mamme. Sì, non c’era solo la tua ad aspettarti, sai? ce n’erano tante e tu questo un giorno dovrai saperlo. Dovrai sapere che la tua mamma è colei che ogni giorno, per anni, ha fatto ridere (o farà, ancora, chissà!), migliaia di mamme sparse ovunque. 
Perché la tua mamma è speciale. È una donna intelligente, di sicuro. Sa essere pungente, arguta, rompiballe di sicuro, precisina anche, e generosa, altruista, divertente. 
Probabilmente non la sopporterai. L’amerai con tutta te stessa ma l’attimo dopo ne vorrai una diversa, perché è sempre così. La porterai a porsi tante domande, a credere di essere un fallimento, a chiedersi se non abbia sbagliato tutto. La metterai alla prova. E un giorno, quando sarai madre ricorda che sì, anche lei si è sentita come te. 
Anche lei, oggi, ti sta guardando con gli occhi con cui tu guarderai tua figlia. Ti sembra assurdo, vero? 

Cerca di diventare la donna che vorrai, ma prova anche a somigliare a tua mamma. Perché lei è indipendente, forte, sa che per andare avanti nella vita bisogna ragionare col cervello, impegnarsi, fare le cose che bisogna fare. 
Non piangersi addosso. 
Non rimandare.
Vivere. 
Vivi, bambina mia, vivi più che puoi. Anche quando la tua mamma non vorrà, ti impedirà di fare qualcosa, sappi che lo farà per il tuo bene, non per romperti le scatole. Ascoltala, perché lei ne saprà sempre più di te, anche se ti sembrerà una vecchia brontolona. Siamo donne, e ci siamo passate prima di te.
Ama. Ama più che puoi. Ama le tue amiche, sii sincera, non deluderle. Sii generosa e altruista, dì la verità anche quando sarà scomoda, regala anche quando non avrai niente in cambio. 
Ricordati che uomini e donne sono uguali, che tu non dovrai MAI sentirti inferiore a nessuno.
Studia, segui il tuo cuore e le tue passioni ma ascolta anche i tuoi genitori, sapranno consigliarti. 
Viaggia, come ha sempre fatto la tua mamma. Poco importa dove, ma scopri il mondo. 
Rispetta, persone, cose, luoghi. Quando sarai grande, saremo tutti mescolati e pensa che c’è stato un tempo in cui avevamo paura dei nostri vicini. Impara da subito a non farlo, l’amore e il rispetto e la condivisione salveranno questo mondo un po’ malato in cui viviamo. 
E infine ricorda. La tua mamma non è un’amica, ma le tue zie sì: noi tutte saremo sempre qui per te, perché la tua vita sia sempre e solo una grande Vittoria.
Benvenuta bimba rosa!
More from 50sfumaturedimamma

Cari genitori adesso ho capito

Share this...Ho capito tante cose. Ho capito la fragilità di una madre...
Read More

17 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *