mercoledì 10 agosto 2016

Cari genitori adesso ho capito



Ho capito tante cose.


Ho capito la fragilità di una madre che ha appena partorito.

Di una ragazza, una bambina, che si trova da figlia a mamma in poche ore, che all'improvviso si sente responsabile di un altro essere umano e sa che si sentirà tale per sempre.

Adesso ho capito quanto sia importante avere intorno chi ti supporta, chi sa esserti vicino pur facendosi gli affari propri, e quanto la mancanza di questo possa portare problemi. 

Ora ho capito perché tu mamma eri quella che mi faceva arrabbiare sempre e il babbo quello da cui cercavo sempre conforto. Perché tu eri con me sempre, col bello e il cattivo tempo, lui c'era quando poteva. 






Cara mamma, ora ho capito perché non volevi lasciarmi in casa sola. Ho capito perché non volevi che frequentassi i ragazzi troppo presto.
Adesso ho capito anche perché mi vestivi in maniera imbarazzante, mi facevi andare in giro sempre spettinata ma mi portavi sempre dai vecchi e dai malati. 


Ho capito la paura di prendere l'auto e dover fare una strada lunga con un bambino piccolo con te.
Ho capito gli urlacci alle lunghe sfilze di domande, alle mie risposte maleducate, ai miei interrogativi strambi.
Ho capito l'immane fatica di crescere una persona, di regalarla a questo mondo abbastanza sicura, ma non troppo, indipendente ma non distaccata, amante della vita ma responsabile, fiduciosa verso il prossimo ma cauta. 


Ora ho capito la fatica che avete fatto a tirarci su, noi due, a tenermi la testa mentre vomitavo, a comprarmi il motorino, a lasciarmi vedere uno che aveva 5 anni più di me quando io ne avevo 14, a lasciarmi partire per la prima volta da sola. 

A spiccare il volo.

Adesso lo so. 

E niente, volevo soltanto dirvi grazie

A te babbo l'ho già detto 9 anni fa, l'ultima volta che ci siamo parlati, ma chissà che tu non lo senta lo stesso, là dove sei. 

E a te, mamma, grazie.

5 commenti:

  1. Oh quanta rabbia, insulti, sberle..
    Quanti "appena ho 18 anni me ne vado così sarai felice"..
    E poi?
    E poi diventi grande e scopri che lei è lui erano e saranno le tue spalle forti, scopri la paura nel vederli invecchiare e nel scoprire di aver sprecato un sacco di tempo..
    Ah.. pure le lacrime mi hai fatto scendere!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ci ho litigato così poco che non so se sia un bene o no tutto questo attaccamento, relativo eh perché non viviamo nella stessa città. Ho avuto tanta di quella libertà che forse nemmeno c'erano tante occasioni per litigare. Ma si questo li ringrazio!

      Elimina
  2. Splendido! Potrei scriverne una simile per mia madre perchè davvero è così, diventando mamme a nostra volta si capisce molto!

    RispondiElimina

Condividi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...