venerdì 30 settembre 2016

Anche le mamme leggono: prestito digitale e Mlol plus

Mi piacerebbe sfatare questo mito: che con la maternità si rimanda a data da destinarsi anche la lettura.
Certo, ci sono momenti in cui diventa impossibile.
Quando sono così vivaci da addormentarsi tardissimo e noi con loro.
Quando siamo così stanche da crollare appena possibile.
O quando abbiamo la mente così piena di pensieri da volersi solo svagare davanti alla tv senza pensare a niente.

Ma sono momenti, sappiamo bene che con dei figli nulla è immutabile.

Io, ad esempio, leggevo tantissimo mentre allattavo.
Certo, bellissimo guardarsi negli occhi come due innamorati, e lo facevamo!, ma questo stava attaccato 45 minuti come minimo.
Quindi, dopo gli sguardi innamorati, c'era anche il tempo di aprire un bel libro.
Ed invidio chi usa i mezzi pubblici, io sto le ore in auto, e il piacere del libro in borsa mi è precluso.
Ma in compenso è da tanti anni ormai che i miei figli vanno a dormire regolarmente alle 9, quindi la sera posso dedicarmi alla lettura.

Da qualche anno mi sono convertita agli ebook: la mia libreria è davvero piena all'inverosimile, e non posso morire seppellita da pile di libri.
Beh, devo dirvi che ero assai diffidente, ma mi sono ricreduta.
In vacanza l'e-reader è irrinunciabile, in poche decine di grammi ti porti qualche migliaio di libri.
Ma anche la sera a letto (tipo ora che sto leggendo La scuola cattolica 1300 pagine, fosse cartaceo avrei due bicipiti da paura.

Cosa leggo: romanzi di ogni genere, ho una predilezione per quelli storici e per le saghe familiari, romanzi di iniziazione, biografie.
Ho la mia libreria di fiducia, passo tutte le settimane e mi segno i libri che mi ispirano.
Se è colpo di fulmine li compro, altrimenti compro l'ebook.

In biblioteca vado poco: da piccola ho letto tutti i volumi dello sfornitissimo reparto ragazzi della biblioteca del mio paese.
Ora qui a Trento hanno aperto una biblioteca stupenda interamente dedicata ai ragazzi: avrei potuto avere un colpo apoplettico per una cosa simile, da ragazzina.
E sarei alla Nasa ora, senza dubbio.

Vabbè, buon per voi, almeno potete leggermi.

Per i bimbi vado ancora, per me invece proprio non mi trovo: orari scomodi, posto scomodo, non trovo i libri, non ho tempo di riportarli.

Beh, nonostante sia una lettrice forte, giuro che non conoscevo la possibilità di avere in prestito e-book.
Invece c'è, e si chiama Mlol, lo potete attivare in biblioteca.
Oggi vi parlo però di un servizio aggiuntivo: Mlol Plus.
Si tratta di un servizio di prestito in abbonamento, una sorta di Spotify, per capirsi.

Perchè pagare per avere libri in prestito?

I motivi sono due (almeno):
1. il primo, è che con i servizi bibliotecari il prestito digitale è ancora moooolto indietro. Ci sono pochi libri disponibili, e si ha diritto, in genere (dipende dalle biblioteche) a soli 2 libri al mese. E appunto, la scelta è limitata.

Con l'abbonamento, non si attinge più a livello locale, ma nazionale, quindi la scelta è vastissima (ci sono sempre almeno 70.000 titoli disponibili).
2. il secondo, è che pagando partecipate ad una sorta di crowdfunding. Infatti dal 65 all'80% delle entrate degli abbonamenti (80% quando il servizio è attivato direttamente dalla biblioteca) ritorna alle biblioteche pubbliche, che investiranno quei soldi in libri digitali.

Ci sono diversi tipi di abbonamenti: mensili o annuali:


Attraverso il portale Mlol plus è poi possibile anche acquistare i libri, e per ogni acquisto si guadagnano crediti da spendere nel prestito.

Ovviamente gli ebook potranno essere poi letti su tutti i dispositivi, pc, tablet, smartphone, e-reader (per il momento sono esclusi i Kindle).
A proposito di Kindle, una delle domande più frequenti è: che differenza c'è con Amazon Unlimited?
Una differenza enorme: praticamente nessun editore italiano ha aderito (se non con pochissime eccezioni  e per titoli determinati), quindi su amazon unlimited non troverete alcun libro in italiano, se non quelli autopubblicati. Su Mlol plus invece trovate tutti i principali editori italiani (quindi libri italiani e non, tradotti) e li trovate subito, appena usciti

E' possibile interrompere l'abbonamento in ogni momento, o disattivare sin dalla sottoscrizione il rinnovo automatico.

Per i più scettici, si può iniziare con un abbonamento annuale da 10 euro, e poi acquistare via via i crediti.
Per fugare ogni dubbio, potete attivare una prova gratuita, con diritto a 150 crediti gratuiti (sostanzialmente, un libro "nuova uscita" gratis).

Mlol plus poi è anche social: è possibile commentare, condividere opinioni, consigliare, crearsi una bacheca di libri letti o da leggere.

E si può cercare per fasce d'età, con moltissimi libri per i nostri bambini.


Perfetto anche per chi soffre di dislessia o altri DSA, perchè sapete che con gli ebook potete scegliere il tipo di carattere più adatto a chi ha questi problemi.

A chi lo consiglio? A chi ama leggere e non trova sufficienti gli ebook mensili offerti dalla biblioteca di residenza.

A chiunque ami avere a disposizione un libro in qualsiasi momento, senza dover andare in libreria o in biblioteca. Trascorsi i 14 giorni del prestito, puf, scompare, senza che dobbiate fare assolutamente niente.

Per chi è assolutamente indispensabile?

Per chi abita in zone dove il prestito di ebook gratuito (mlol) non c'è
Per chi risiede all'estero: avete a disposizione tutti i libri che volete, nella vostra lingua, quando volete.

Ora scusate, vado ad aggiornare la mia wishlist!

15 commenti:

  1. È fantastico! Grazie. Non sapevo di questa possibilità. Sono passata al Kindle un paio di compleanni fa e ora non ne posso fare a meno. I cartacei continuo ad averli perché non tutto è in ebook, ma le librerie tracimano nelle due case in cui mi divido e un lettore è ultra comodo. Unlimited di kindle è una sola, ma ho letto libri che non avrei mai acquistato e talvolta non mi sono pentita. Grazie per la dritta!

    RispondiElimina
  2. È fantastico! Grazie. Non sapevo di questa possibilità. Sono passata al Kindle un paio di compleanni fa e ora non ne posso fare a meno. I cartacei continuo ad averli perché non tutto è in ebook, ma le librerie tracimano nelle due case in cui mi divido e un lettore è ultra comodo. Unlimited di kindle è una sola, ma ho letto libri che non avrei mai acquistato e talvolta non mi sono pentita. Grazie per la dritta!

    RispondiElimina
  3. Appena attivato in biblioteca il prestito "base", peccato che io abbia appunto un Kindle su cui i libri non possono essere letti e che sul tablet non riesca proprio a leggere se non per momenti limitati :-(
    Chissà se Amazon deciderà di aderire alla cosa prima o poi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. che peccato! :-(
      Sicuramente dovranno risolvere, la maggior parte delle persone ha un Kindle...

      Elimina
    2. MLOL contiene anche più di 20.000 titoli social DRM che possono,quindi, essere scaricati e convertiti in mobi con Calibre, parola di bibliotecaria :-) https://bibliomediablog.com/2014/05/22/come-funziona-il-download-degli-ebook-su-mlol/}

      Elimina
  4. Io ho il Kindle. Posso piangere? È così interessante questa cosa!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, veramente! Potresti sempre regalare un dispositivo diverso a marito o figli ;-P

      Elimina
  5. Mlol con il comune di torino (e credo anche altri comuni) offre anche la possibilità di scaricarsi, gratis, riviste (femminili, di viaggio, focus, storiche, cucina...)italiane e no.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì assolutamente, Mlol ha anche questo servizio! Io qui però parlo di Mlol plus, che è il prestito in abbonamento. Al momento Mlol e Mlol plus hanno account diversi (anche se stanno lavorando per unificarli)

      Elimina
  6. Mlol con il comune di torino (e credo anche altri comuni) offre anche la possibilità di scaricarsi, gratis, riviste (femminili, di viaggio, focus, storiche, cucina...)italiane e no.

    RispondiElimina
  7. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  8. Grazie per la dritta! mi cimenterò sicuramente!
    Anch'io lettrice ossessivo-compulsiva, con la nascita del primo figlio ormai leggevo solo i libri che trovavo al supermercato. Perchè non avevo il tempo di andare in libreria o andarci col pupo era un incubo!
    Così, al compleanno di tre anni fa, ho chiesto alla mia mamma di regalarmi un e-book.
    Ero un po' scettica, perchè io sono una lettrice romantica, mi piace fare l'orecchia a una pagina che mi ha colpito, mi piacciono i segnalibri, mi piace tornare indietro su una pagina interessante o saltare una pagina noisa.
    Ma ti assicuro che non tornerei più indietro! L'e-reader è comodissimo! pesa niente, trovo un sacco di libri interessanti alle 22, comodamente dal mio divano... ora proverò anche questa!
    Grazie ancora.
    Ciao

    RispondiElimina
  9. ciao, io invece ho un problema, mi piace leggere ma odio la fine dei libri, quindi non li finisco mai, in più leggo solo cartacei perchè leggere un libro in digitale purtroppo dopo qualche capitolo mi perdo tra le righe e inizio ad avere mal di testa. :) Ma da quando è nata la bimba quasi due mesi,sinceramente non riesco a leggere niente se non le etichette dei prodotti per bambini.

    http://primamoglieoramamma.blogspot.it/

    RispondiElimina
  10. ciao, io invece ho un problema, mi piace leggere ma odio la fine dei libri, quindi non li finisco mai, in più leggo solo cartacei perchè leggere un libro in digitale purtroppo dopo qualche capitolo mi perdo tra le righe e inizio ad avere mal di testa. :) Ma da quando è nata la bimba quasi due mesi,sinceramente non riesco a leggere niente se non le etichette dei prodotti per bambini.

    http://primamoglieoramamma.blogspot.it/

    RispondiElimina

Condividi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...