Gli argomenti che fanno litigare le mamme

Share this...
Share on FacebookPin on PinterestTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone

Ci sono argomenti che, volenti o nolenti, fanno litigare un po’ tutti. 

Cioè, tutti… le mamme
Quegli esserini tanto docili, angeli della casa, amore di figli e compagni, essere instancabili… Sì, instancabili di triturare i coglioni. Perché si sa: noi donne quando ci mettiamo d’impegno siamo capaci non solo di triturare, ma di farci anche delle polpettine, coi coglioni altrui, e se qualcuno ha da ridire si faccia avanti. 
Io pensavo che diventare mamma avrebbe calmato gli spiriti di tante polemizzatrici ma no, non è così, care mie. Alcune mamme, come tiri in ballo certi temi, diventano come Salvini quando tenta di spiegare perché gli immigrati sono il male: sanno già che verranno infamate, ma continuano imperterrite tirando fuori sempre argomenti nuovi manco fossero il mago Zurlì col cilindro magico. 


Gli argomenti che fanno litigare le mamme

Gli animali domestici
Ebbene sì, ho scoperto che ci si può offendere pesantemente per un gatto che dorme nel proprio letto o per un cane che dà una leccata ad un bambino. Ora, vorrei dire alle mamme che gridano ai servizi sociali quando vedono le foto di un neonato con un gatto nella culla: relax, non è vostro figlio. E probabilmente è più pulito il gatto delle vostre unghie coi disegnini, per dire.
Olio di palma
Non lo sapete che è il male? Moriremo tutti, noi classe ’80 campati a Pan di Stelle e Nutella. E se voi non lo capite, beh, tranquille: arriva la massa a spiegarvelo. Preparate la tazza, io consiglio tè e Plasmon, mentre leggete gli improperi che vi rivolgono.
La cucina vegan
Da una parte l’anticristo, ovvero chi mangia carne, pesce e uova, dall’altra satana, ovvero chi predica il veganesimo. Difficile che ci sia qualcuno moderato. Io consiglio di mangiare tantissima verdura, che fa benissimo e mantiene in forma, e le bistecche di prenderle con tante venature di grasso, sono più succose.
La fascia
Mai toccare chi porta: portare è una religione pari al veganesimo, e se non se ne fa parte addio. Se si porta male, addio uguale. Io me ne frego e le fasceggiate le sfotto uguale, perché non se po’ sentì, date retta.
L’allattamento
L’argomento artificiale vs tetta potrebbe riempire lo spazio lasciato vuoto dal ponte sullo stretto: mettere d’accordo tutte non sarà mai possibile, inoltre il tema inviperisce le mammucche, che si sentono giudicate, e deprime tutte le altre, che si sentono giudicate. Il consiglio: grande dose di cazzi propri e più gioia per tutti.
And the winner is…
I VACCINI!
Quando si parla di vaccini, le mamme non sono più mamme: sono biologhe, medici, psicologhe, immunologhe, salcazzologhe… E datevi pace, o voi che leggete: se vi mettete a litigare sui vaccini, farete in tempo a prendere tutte le esantematiche, guarire ed essere ancora lì a litigare. 
Perciò, care mamme, un consiglio dato col cuore: se leggete qualcosa che vi fa veramente ma veramente ma veramente incazzare rispondete con l’unica cosa che abbia veramente valore
STICAZZI
Tags from the story
Written By
More from Anya

I figli rompono. Ed ecco come!

Share this... Quando abbiamo osato dire che i bambini rompono le palle,...
Read More

16 Comments

  • Trovo tutto molto vero. L'unico che non ho tanto "sentito" (per fortuna) è quello della fascia. Qui vanno ancora carrozzine e passeggini e se c'è qualcuna che porta mi sembra tranquilla.Io non ho mai usato nemmeno il marsupio e con scoliosi e compagnia bella sono anche stata fortunata ad aver avuto un bimbo che ha iniziato a camminare a 11 mesi e che ha imparato presto a farsi i due piani di scale a piedi. Sopporto poco le talebane dell'allattamento, quelle con la verità in tasca, così sicure di tutto,di persona ne ho conosciute poche per fortuna ma quando esternavano mi ribolliva il sangue nelle vene. Con qualcuna mi sono fatta sentire! Stamattina ho letto certi commenti su Facebook in merito a un vecchio post di Klarissa che inizialmente mi hanno fatto incazzare ma poi mi sono messa a ridere di fronte a tanta ottusa sicurezza e mancanza di empatia. Poverine. Comunque brava, sticazzi. Barbara

  • Ahahahahah mi ammazzo sempre con voi! Sacrosanto! Davvero io non credevo, prima di rimanere incinta. Comunque, unica nota…mancano, secondo me, MAMME LAVORATRICI VS MAMME FULL TIME! Una guerra inutile e dannosa dove ho sentito e letto più insulti (da entrambe le fazioni) di quelli che avrebbe potuto lanciare il più sfegatato misogino >:) anche lì "grandi dosi di cazzi propri" non farebbe male a nessuno

  • Io allatto, sono vegetariana, ho fascizzato e tuttora marsupizzo lo gnomo di 14 mesi, ho un coniglio domestico che gira per casa, vaccino (lo so, va in contrasto con la mentalità che si addice alle categorie soora citate) e…e mi faccio i cazzi miei perché sto alla grande cosi e me ne frego di come le altre mamme crescono i loro figli. Quando giicano assieme vedo solo bambini felici!

  • la regola principale dovrebbe essere "farsi i cz propri". tutti. neomamme, mamme navigate, mamme vecchie ovvero nonne. perchè "la mammitudine" è tutto e il contrario di tutto. e purtoppo su molti argomenti anche i pediatri dicono e scrivono cose opposte. ci vuole buon senso e pensare che ogni mamma cresce il proprio figlio come reputa essere il meglio. per il proprio, non per quello degli altri

  • Ahahah l'olio di palma non fa litigare le mamme! Come tutto ciò che riguarda inquinamento e devastazione ambientale. Guardate che alla gente in media non interessa se date a vostro figlio caffé e fumo passivo. Non confondere ciò che riguarda solo la vita privata da ciò che riguarda ancbe gli altri. Se una per risparmiare 2 euro compra la nutella fattaci suoi, le critiche non sono alla sua salute e a quella dei suoo pargoli ma a ben altro!

  • C'è anche l'eterno litigio parto naturale vs parto cesareo!!!!
    Comunque faccio outing e ammetto che sui vaccini mi incazzo parecchio…perché sono davvero biologa e mio marito è medico e qualcosina in più la sappiamo davvero…ma non approfondisco ulteriormente qui prima che scateno qualche litigio…… 🙂

  • Ma non mi sembra che 50 sfumature di mamma si faccia i cazzi propri. Proprio no. Sfotte continuamente chi allatta al seno, si è conquistata un parto naturale e rispettato e porta i bimbi in fascia. "Le fasceggiate le sfotto uguale perché non se po' sentì, date retta". Ma arranca tu con la carrozzina, ad esempio in viaggio o se come me hai più figli piccoli…e sti cazzi davvero! Ma lasciarci in pace no eh? Occorre sempre legittimare le proprie scelte sfottendo e minimizzando quelle altrui, soprattutto se vanno nel senso di rispondere il più possibile ai bisogni del bambino e non ai propri. Altro che cazzi propri e tanta gioia. Non ci riesce proprio.

    • Sì vede che ci conosci bene, soprattutto chi ha scritto il post e ha allattato, partorito, portato in fascia fino ad età avanzata, senza per questo ergersi a paladina della verità assoluta. Perché ovviamente per portare in fascia degnamente bisogna triturare le palle agli altri o fare le fasceggiate, non basta farlo semplicemente. Nella vita ci vogliono le vie di mezzo, le fissazioni non fanno bene né alle neomamme in cerca di conforto, né ai bambini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *