Gelosia tra fratelli

Share this...
Share on FacebookPin on PinterestTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone

Quando è nato Tondino, Mirtillo aveva tre anni giusti giusti (compie gli anni 5 giorni dopo il fratello)

Ho fatto di tutto per evitare che fosse geloso, ad esempio:

– ho organizzato la sua festa di compleanno, a casa, con torte e pizzette fatte da me, il giorno dopo essere tornata dall’ospedale con il frugoletto.
– ho creato il “club dei biondi”: essendo il fratello nero come la pece, io e il papà abbiamo ideato questa cosa, per farlo sentire speciale e unico. Quindi io e lui ci chiudevamo in camera una mezz’oretta ogni sera, per fare quello che voleva: leggere, giocare, riposare. Io e lui soli.
– ho smesso di allattare. Sì, lo so che molte rabbrividiranno.
Io non amavo particolarmente allattare, si erano ripresentate la difficoltà già avute con il primo, con necessità di aggiunte, pesate ecc ecc.
A questo si aggiungeva che durante le poppate Mirtillo era intrattabile. Saltava a pochi centimetri dalla testa del neonato, urlava, piangeva, mi lanciava cose. Quindi a tre mesi circa ho chiuso con l’allattamento, senza rimpianti, a dire il vero.
-ho curato personalmente l’inserimento alla materna, nonostante avessi partorito da meno di venti giorni.

Insomma direi che ho fatto davvero tutto quello che era in mio potere.

Mirtillo però nel frattempo si era trasformato.
Non so se è stata la nascita del fratello, se è stata la materna, se sono stati i 3 anni, se è stato un insieme di cose, ma da bimbo felice, sempre sorridente, giocherellone, è diventato triste, scorbutico, sempre serio.
Le cose a casa non andavano male, col fratellino era carino, ci giocava, partecipava.

C’è stato un momento critico in concomitanza dei primi passi di Alberto. Probabilmente vederlo bipede lo ha fatto percepire come rivale, chissà.
Ricordo solo che gli faceva dispetti di ogni tipo.
Questo è durato qualche settimana, poi la situazione è decisamente migliorata.
Hanno inziato a giocare assieme, e sono diventati inseparabili.
Anche ora sono davvero molto uniti, si cercano, inventano giochi, storie, disegni, dove va uno vuole andare anche l’altro.
Ovviamente si menano e litigano, ma tutto nella norma.

Ma, nonostante questa apparente normalità, Mirtillo ha una gelosia e un atteggiamento che inizia a preoccuparmi.

(Faccio una parentesi: ci sono blogger che parlano solo di cose positive, del bello della loro vita, e lo dicono espressamente, che evitano di parlare degli aspetti negativi. Io tendo a fare il contrario, a usare il blog come sfogo e ricerca di consigli e manfistazione di fallibilità. Quindi, per favore, non pensate che siamo un famiglia di disturbati e psicopatici, perchè mettendo insieme gli ultimi post un tantino lo sembra, in effetti. O almeno, se lo pensate, non ditelo. Giuro che ci sono anche tanti momenti di normalità e calma che non racconto 🙂 ).

Dicevo.
Sostanzialmente, lo sminuisce ogni volta che può.
Se il piccolo mi racconta una cosa palesemente esagerata lui sbotta “ma dai che è una bugia! Lo capisci vero mamma che è una bugia?” innestando la rabbia e le scenate della già poco pacifica creatura.

Se Tondino mi fa uno scherzo, ad esempio finge di essere addormentato, l’altro gli rovina subito tutto “mamma fa finta, ho visto che rideva, lo vedi che fa finta?

Se porta a casa un disegno “mah, non è così bello”.

Se legge “per me ti ricordi solo cosa c’è scritto”.

Se gli compro qualcosa “ecco, a lui sempre le cose più belle” (falsissimo, il piccolo ha quasi solo cose passate dal fratello!)

Se gli faccio una coccola “vuoi bene solo a lui”.

La mattina, sapendo che Alberto si incazza con niente, inizia a punzecchiarlo appena apre gli occhi.

Io glielo faccio notare, a volte con le buone, prendedomi del tempo e facendogli capire che questa clima di costante critica è davvero sgradevole per tutti, a volte con le cattive, sbraitandogli contro.

Ma ad oggi, nulla funziona.

Ho provato (proprio stamattina) anche con i soldi (sento già i commenti di disapprovazione).
Lui è interessatissimo ai soldi, mi ha recentemente pregato di poter fare lavoretti in casa per avere una paghetta così ora apparecchia, sparecchia, e fa l’aspirapolvere per 1 euro al giorno (sono un fottuto genio).
Allora gli ho detto che se si sforza di dire almeno 3 cose gentili al fratello al giorno gli darò ben 10 centesimi in più.
Immagino che sia sbagliato, ma si va per tentativi, no?.

Lui ha accetatto entusiasta, per poi chiedermi di nascosto: cosa posso dirgli di carino?
Gli ho detto che doveva trovare qualcosa lui, allora ha pensato di complimentarsi per il bellissimo zaino nuovo (sì ho già preso lo zaino per la scuola, oh, son fissata che vi devo dire), che ieri sera lo aveva tanto fatto incazzare, perchè è più bello del suo (sono uguali, cambia solo il colore).

Durante la colazione, sottovoce, mi diceva “glielo dico adesso? Ma come glielo dico? Glielo dico?”.
E, alla fine, non l’ha fatto.

Vediamo se oggi recupera i 3 compliementi, ma francamente ne dubito.

Da un lato credo che sia meglio la gelosia palese, espressa, di quella nascosta che esplode magari in età adulta, ma accidenti, è davvero esasperante.

Io, come sempre, studierò soluzione, ma se nel frattempo volete lasciarmi le vostre idee od opinioni sono ben accette (purchè non diciate che sto crescendo dei debosciati, ne ho avute abbastanza con l’ultimo post!).

Tags from the story
,
More from 50sfumaturedimamma

Post della domenica della festa della mamma…e il comitato?

Share this... Un mese fa è iniziato il progetto del Comitato di...
Read More

23 Comments

  • io ne ho tre (femmina/maschio/femmina)…. i primi due tra di loro andavano d'accordo da piccoli (hanno solo un anno e mezzo di differenza quindi la grande non ha patito quasi per nulla il fratellino era troppo piccola). con la nascita della terza invece tutti gli equilibri sono saltati per aria. i due grandi sono diventati gelosi e litigiosi tra di loro (con la sorellina sono meravigliosi, anche se hanno sofferto entrambi alla sua nascita per il calo di attenzioni, faccio del mio meglio ma io sono una loro tre….), in particolare il maschietto (che è il figlio di mezzo) ha completamente cambiato (in peggio) il suo carattere.
    mi rasserena il fatto che mio marito (fratello di mezzo anche lui da bambino) dice di aver vissuto esattamente le stesse dinamiche (è un adulto normalmente equilibrato, e legatissimo ai suoi famigliari).
    ma non è facile e – qui da voi so di poterlo dire senza essere giudicata male – ogni tanto penso che se mi fossi accontentata dei primi due senza fare la terza figlia la loro vita (e la mia) sarebbero parecchio più semplici (anche se adoro la mia piccolina, forse anche troppo e gli altri se ne accorgono)

    • si infatti non ho mai capito chi dice "faccio il secondo per il primogenito perchè non sia da solo"…. secondo me stanno benone da soli, certo hanno qualcuno con cui giocare (ma magari neanche hanno così voglia di giocare insieme, basterebbe un amichetto) certo poi nella vita magari i fratelli saranno una compagnia (ma tipo io e mio fratello più grande di 10 anni non ci consideriamo molto)…. i figli si fanno perchè se ne ha voglia e desiderio NOI

  • Fai il terzo!! Così i primi due si alleano contro il nuovo intruso e la rivalità scompare. 😉 Scherzi a parte, io ho due maschi che hanno due anni di distanza l'uno dall'altro ma il più grande non ha ancora tre anni, quindi è troppo presto per sapere che atteggiamento avrà col fratellino una volta cresciuto. Per ora sembra andare abbastanza bene. Io cmq se fossi in te chiederei un consiglio a una psicologa… così, giusto per sapere come è meglio regolarsi. Ps: complimenti per il blog!! E non preoccuparti, non tutte pensano che tu sia una pessima madre solo perché sei sincera e mostri anche le tue difficoltà 😉

    • La mia esperienza… ho 3 pesti(ehm..bambini!!!) 7la grande, 4 il mezzano e quasi 3 la piccola…all'inizio i primi 2 s uccidevano (letteralmente!!!! La grande ha praticamente dato una secchiellata in testa a suo fratello e ho pensato..ok ora m arrestano!!!) ora invece sono inseparabili e… alleati contro la peste num 3!!! Oddio hanno loro i loro momenti in cui se ne dicono d tutti i colori ma ho imparato che ad immischiarmi peggioravo solo la situazione… quando la cosa si fa veramente drammatica allora intervengo altrimenti… che se la sbrighino da soli!!! (non prendetemi x snaturata!!!)

  • Anch'io sto combattendo un po' con la gelosia (ne ho tre.. il grande soffre di gelosia per il Mezzano).
    Stiamo seguendo anche un percorso dalla specialista (anche per altro).
    Lei mi ha invitato a lasciarli fare il più possibile perché devono creare il loro equilibrio specie tra due maschi deve essercene uno dominante.. per forza.. di natura nei branchi è così.
    Inoltre mi ha consigliato di star dietro più al grande che è quello che adesso ha più bisogno di aiuto (sbagliando noi mamme crediamo che siano i piccoli ad aver maggior bisogno di noi).
    Mi ha detto che non lo posso obbligare ad accettare il fratellino lo deve far entrare di sua spontanea volontà nella sua cerchia. Mi ha suggerito di far rispettare assolutamente gli spazi privati del fratello grande (una camera o porzione di essa solo per lui.. il suo posto a tavola le sue cose etc..).
    Ho visto dei grandi risultati.. Però non so se va bene per tutti questa tecnica. Con noi sta funzionando. Adesso se lo abbraccia al rientro da scuola.

  • Soluzioni/consigli non ne ho, ma credo che le piccole frustrazioni dovute alla gelosia tra fratelli da bambini li preparino a reggere meglio le grandi frustrazioni della vita adulta.. A me dei miei, anche loro molto uniti, stupisce sempre come provi piacere (addirittura goduria) uno dei due quando sgrido solo il fratello e non entrambi. Poi ho anche il piccolo che ancora non è visto come un competitor… Chissà se lo diventerà, non oso pensarci!

  • È successa la stessa cosa a me, io ho maschio femmina femmina; J. da quando è arrivata E. , ha riversato tutta la gelosia su C.
    … non gliene fa passare una, proprio come Mirtillo!
    C. è una bambina molto accomodante e permissiva e non si difende ma ha cominciato ad avere atteggiamenti simili, nei confronti della sorellina!
    J. è un ragazzino solare, disponibile, generoso ma con la sorella è una vera cacca!
    Unica cosa positiva di questa situazione, J. pur di non sfigurare con la sorella, ha migliorato sensibilmente l'andamento scolastico ������

  • Anche io ho due figli maschi con 2 anni di differenza. Devo dire che non sono particolarmente gelosi, ma chissà, magari tra qualche anno le cose possono cambiare (anche se mi auguro di no).
    Io quando mi trovo a dover affrontare situazioni un po' difficili chiedo consiglio al pediatra, è psicologo infantile. Magari può darti una dritta. A me ha aiutato parecchio quando non sapevo come gestire determinate situazioni. Continua così Morna, sono sicura che stai facendo un buon lavoro!!!
    Federica

  • ho solo una figlia, e non sono sicura di volergli davvero mettere vicino una creatura innocente e vedere come va a finire…!!
    Io sono la mezzana, fratello più grande sorellina più piccola, loro avevano tutto meglio di me.. io ero la gelosa di tutto e puntualmente venIvo cazziata per la qualsiasi.
    ricordo una sera eravamo nel lettone tutti e tre, per una volta io ero in dormiveglia e gli altri facevano casino, e mia mamma venne a darle a tutti e tre.. quando gli dissi che io quella volta non c'entravo nulla mi disse "allora scusami" e ricordo il piacere che provai nel sentirla ammettere di aver sbagliato..
    Noi ci siamo calmati crescendo, ma soprattutto è cambiato l'atteggiamento di mio fratello nei miei confronti (quando sono naTa io salì sulla culla con un bel paio di forbici..proprio amore a prima vista!), prima ero una rompiballe, sempre appiccicata alle sue cose, poi ha scoperto che avevamo gli stessi interessi e a quel punto ha iniziato a condividerli con me.
    l'unico consiglio che posso darti è di cercare il più possibile di "dividere il pane a metà" senza preferenze e magari ricordagli che le stesse cose che fai per il fratellino, le hai fatte anche con lui.. rispolvera le foto e ricordagli i momenti bellissimissimi dove non c'era astio..

  • A me sembrate solo una famiglia normalissima! Mi spiace ma avendo solo una figlia ed essendo io la sorella di mezzo di due fratelli (ma con tanta differenza di età) non posso dare consigli. Io sono terrorizzata all idea di avere un altro figlio, primo perché non credo di poter voler bene a un altro bambino come ne voglio alla mia e secondo perché lei è super egocentrica quindi credo che vorrebbe uccidere il nuovo arrivato. Quindi al momento non ci penso proprio!

  • Abbiamo tutti gli stessi problemi, la gelosia fa parte del rapporti fra fratelli.io ho 2 maschi con 3 anni di differenza. Cerco di stimolare il gruppo fra loro, la complicità.E non tollero che si sminuiscano reciprocamente. Spazi anche diversi, attività e amici anche diversi. E poi si starà a vedere. Cerchiamo sempre tutti di fare del nostro meglio

  • Intanto complimenti per l'euro giornaliero sulle faccende! Devo prendere spunto. Io sono mamma di figlio unico anche se mi piacerebbe il secondo ma mio marito (figlio unico a sua volta) non ne vuole sapere. Diciamo che io non insisto più di tanto e…boh…sarà che non ne sono così convinta? MAh! Comunque, ho una sorella più piccola di tre anni e ho cominciato ad apprezzare questa cosa da quando ognuna di noi ha iniziato a fare la sua vita, quindi ero già grande. Adesso facciamo di tutto per vederci, per aiutarci, per raccontarci le nostre vite per cui meno male che lei c'è! Detto questo ricordo che da bambina non la volevo, avrei voluto essere figlia unica con la camera tutta per me, giocare con le amiche senza avere sempre lei intorno. I paragoni poi erano all'ordine del giorno, sia da parte dei miei genitori che da parte di parenti e perfetti estranei e lei ne usciva sempre vincente, io ero timida mentre lei più "sveglia". Accusavo i miei di preferirla a me e se penso alla mia infanzia, oltre ai tanti giochi con mia sorella (per fortuna quelli c'erano), ricordo questa gelosia e frustrazione. Per anni ho rinfacciato ai miei di essere andata all'asilo dai 3 anni fino alla scuola mentre mia sorella è andata per un mese e poi basta. C'era una suora troppo severa, questa era la motivazione.Io stavo a scuola a rompermi e lei a casa a giocare con la mamma, questo era il mio pensiero. Come tuo figlio facevo in modo di sminuirla e nei giochi di ruolo le facevo fare la parte della "sfigata", più di una volta ho tentato di farle bere acqua col sapone. Credo che tuo figlio abbia bisogno di spazi e momenti suoi, per quanto possibile ovviamente, di non dover condividere sempre tutto col fratello. Ti parlo ovviamente con l'esperienza di sorella maggiore e non di mamma con più figli. Penso che la gelosia sia comunque normale, non ho ancora sentito un genitore dire che uno dei due figli non è geloso, è una fase che deve esserci e se tuo figlio la manifesta anziché reprimerla è anche meglio. Sai almeno su cosa lavorare. Ovviamente poi c'è quello più o meno geloso. Purtroppo ci sono anche alcuni genitori che fanno notare, probabilmente in maniera inconscia ma palese, la preferenza per un figlio rispetto ad un altro. Se me ne accorgo io che sono esterna alla famiglia figurarsi un bambino. Le preferenze sono naturali e non vanno certo ad intaccare l'amore per tutti i figli, credo che l'importante sia esserne consapevoli e fare in modo che non sia un ulteriore motivo di gelosia. Non sto dicendo che tu hai preferenze, sia chiaro, è solo una cosa che ho notato in giro. Non ho letto i commenti cattivi sul tuo ultimo post. Ma veramente c'è gente che pensa tu stia crescendo dei debosciati? Ma come fanno a giudicare??? Ti dirò, meno male che ci sei tu che esterni anche il lato umano, normale e meno "patinato" di vita in famiglia! Barbara

    • Grazie davvero Barbara, credo che non ci siano consigli migliori di chi l'ha vissuto in prima persona! Io da sorella minore non mi rendevo conto di niente, chissà se mio fratello era (o è) geloso! E sì, mi hanno detto che crescerò dei debosciati che saranno dannosi della società perchè ho scritto come cerco di gestire una crisi isterica senza menare!

  • Sono una mamma debosciata di figli debosciati (eh eh eh!)….adesso hanno 20, 17 e 11 e mezzo….e nonostante tutto a volte mi sembra di cogliere delle forme di gelosia e in passato non vi dico i sensi di colpa!…..per fortuna qualche anno fa parlando con una signora del mio paese mi raccontò di un episodio di cui io non ero a conoscenza in cui un ragazzino aveva preso in giro la mediana e il grande e la piccola che erano presenti si sono scagliati contro il ragazzino in difesa della sorella e oltretutto, suppongo di comune accordo non l'hanno riferito a noi. Pertanto, ci siamo convinti io e mio marito che magari fanno i gelosi davanti a noi per "accaparrarsi" la nostra attenzione (sigh…ma non crescono mai 'sti figli!!!!) ma poi la realtà è che veramente si adorano!!!!!!!!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *