E se ci rimettessimo in forma insieme?

Diciamo sempre che noi sfumature (moglie degli sfumaturi – se avete visto la diretta Instagram di Capodanno sapete perché!) non facciamo buoni propositi, anche se diversi post di Morna e forse anche di Anya testimoniano il contrario. Ma dopo aver cucinato per 78 persone la notte del 31, ed esserci ovviamente pappate tutto, compresa la crema di mascarpone col panettone quando dicevamo “noooooo sto per scoppiare!” (e per fortuna che gli abiti Pietro Brunelli che avevamo scelto per la serata erano belli comodi), abbiamo pensato fosse il caso di rimetterci in riga. E ci siamo dette: perché non farlo con chi ci segue e ha come obiettivo di rimettersi in forma nei prossimi mesi?

Siamo dell’idea che i buoni propositi lascino il tempo che trovano: quando vuoi davvero qualcosa, ti metti d’impegno e lo fai. Ma chissenefrega, prendiamo l’occasione del nuovo anno per fare questa cosa tutte insieme, vi va? L’idea non è di ambire ad avere il fisico di Belen, ma semplicemente sentirsi meglio, vedersi meglio, amarsi di più ANCHE attraverso un fisico più in forma e uno stile di vita più sano. Sicuramente il cervello fa tanto nell’amore per se stesse, e se quando ci guardiamo allo specchio quello che vediamo ci piace diciamo che una buona parte del lavoro è già stata fatta.

Ecco come funziona la remise en forme di 50 sfumature di mamma versione 2018 ci siamo tutte dentro.

  1. Bisogna iscriversi al nuovo gruppo chiuso “In forma con 50sfumaturedimamma”: in questo modo potremo parlare dei nostri progressi con assoluta discrezione (se siete nel gruppo di 50sdm sapete che controlliamo bene chi entra e chi no)
  2. Bisogna essere decise a cambiare: taglia, forma, spirito, motivazione, qualsiasi cosa.
  3. Non sono ammessi rimedi magici, beveroni e diete personalizzate se non autorizzate da noi: chi vuole proporre qualcosa deve scrivere a noi in privato e noi decideremo se è il caso o no, perché di fantomatiche personal trainer o santone ce ne sono diverse e noi tendiamo a diffidare di tutte
  4. Chi entra si presenta, spiega perché è nel gruppo e se ha un piano alimentare e uno sportivo
  5. Ogni lunedì apriremo una discussione sulla settimana appena conclusa: per cosa dobbiamo complimentarci con noi stesse e su cosa, invece, dobbiamo ancora lavorare, di modo che ognuna di noi possa ricevere consigli, conforto e confronto, proprio come si fa con la nostra esperienza di mamme. A volte – spesso – un punto di vista esterno serve ad avere nuove prospettive e poter ripartire.
  6. L’obiettivo non è (solo) dimagrire: è semplicemente piacersi di più. Accettarsi per come siamo oppure lavorare per arrivare ad accettarsi.
  7. Si parlerà di dieta, sport, abbigliamento, trattamenti estetici: se qualcuna ha particolare competenze, ben venga! Ricordatevi solo che se volete proporre qualcosa è meglio passare prima da noi piuttosto che spammare il gruppo cercando di vendere la vostra consulenza, cosa che non è mai apprezzata dalle utenti. Noi comunque cercheremo di selezionare delle professioniste che possano aiutarci (una di queste è la nostra amica Isotta, “estetista delle mamme”)
  8. Le foto sono ammesse, ma a vostra discrezione: anche se è un gruppo chiuso, i rischi ci sono sempre.
  9. Noi vi seguiremo giorno per giorno e vi parleremo dei nostri sforzi e dei nostri progressi. Non abbiamo formule magiche ma sappiamo che fare rete aiuta a perseguire gli obiettivi, a motivarsi, a sostenersi, ed è questo l’intento del neonato gruppo e del programma che chiameremo “muovi il culo, niente scuse”.

Ricordatevi che non è necessario mettere su le chiappe di Belen, sarebbe utopistico e ci deprimeremmo al giorno due. Quello che dobbiamo fare è sentirci bene, pensare alla salute, adottare uno stile di vita sano che ci dia più energia, un umore più sereno (serotonina amica mia), magari una taglia in meno, un intestino più regolare, più forza, meno cellulite, un colorito più roseo. Insomma, un bel corpo sano, dove per bel non intendiamo 90-60-90 ma semplicemente la migliore versione di noi stesse, così come la natura ci ha create.

Che ne pensate, siete dei nostri? Noi iniziamo subito!

Tags from the story
More from 50sfumaturedimamma

Vi siete mai chiesti dove finiscono i soldi destinati ai bambini adottati a distanza?

Share this...FacebookPinterestTwitterLinkedinemailCome molte di voi sanno, per diversi anni ho ospitato dei...
Read More

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *