10 cose che non puoi fare a meno di fare da quando sei mamma

neonato fascia

Da quando sei diventata mamma sei cambiata, sì, non negare, è inutile, lo sanno tutti e lo vedono tutti, ma ci sono delle cose che non puoi fare a meno di fare da quando sei mamma.

Tipo?

Ecco le 10 cose che non puoi fare a meno di fare da quando sei mamma:

1) commuoverti per un parto

E inevitabilmente accertarti che mamma e bambino stiano bene.

Anche se non sai chi siano.

E’ che in quel momento quella mamma la senti sorella come nessun altro. E ti senti cretina, eh, ma è più forte di te: da quando hai dato la vita e sai cosa voglia dire non puoi non commuoverti alla notizia di una nascita.

Anche se guardi un documentario e a partorire è una lonessa o stai osservando la schiusa delle uova di tartaruga, sentirai la lacrima scendere.

Ti sentirai parte di un disegno più grande… E anche un’idiota, sì.

2) controllare che i bambini respirino mentre dormono

Che lo sai che è una cosa imbecille.

Lo sai benissimo che non serve a niente, lo sai che è inutile, sai perfino che potresti svegliarli dopo averci messo quelle 3 ore e 48 minuti a farli addormentare, ma… Se tuo figlio dorme e non si muove, non dà segni di vita, non ti sembra che si muova nemmeno il necessario per inspirare ed espirare tu DEVI avvicinarti a lui e verificare che respiri.

A quel punto si sveglia e ti dai della cogliona, ma è fatta.

E sei anche felice perché ora sì che sei certa che respiri, ammettilo!

3) guardare i bambini quando dormono

Non sai resistere: guardare un bambino che dorme è la cosa più rasserenante al mondo.

Un bimbo che dorme è perfetto: è bello, puoi seguirne il profilo perfetto, dirti quanto è bello, quanto è unico e meraviglioso, ammirarlo, osservare quelle gote paffute arrossate, immaginarti che sogni meravigliosi stia facendo, commuoverti davanti a tanto splendore.

E a tanto silenzio, diciamocelo.

4) annusare il sederino dei bambini

Dopo aver capito che metterci il naso vicino che non la mano dentro, non sto a dirvi perché, è meglio, lo farete spesso, a volte persino in pubblico e non in circostanze del tutto adatte e vi vergognerete come delle ladre, ma pace.

L’importante è farlo solo coi propri figli.

E smettere quando hanno levato il pannolino.

5) intenerirvi alla vista di un neonato

Che magari non ve ne fregava niente prima di averne avuti, come a me, ma da quando un neonato è entrato nella vostra vita tutto è cambiato.

Soprattutto perché non è vostro, non dovete cambiarlo, non dovete cullarlo di notte, non dovete allattarlo e potete restituirlo alla mamma non appena vi ha soddisfatto, diciamocelo.

6)  dare consigli non richiesti

Sì, lo sai che non devi farlo.

Sì, ci provi a trattenerti, davvero davvero davvero!

Sì, ti mordi la lingua, ma… Ma niente, poi ti senti dire contro la tua volontà cose tipo: “Magari ha fame?” o “hai mica provato a tenerlo a pancia in giù?” e ti senti un po’ Madre Teresa, buona e dispensatrice di opere buone, un po? una rompicoglioni.

Forse più la seconda che la prima.

7) non pensare ai tuoi figli

Certo che non li pensi 24 ore su 24, non lo fai mentre lavori a qualcosa di importante, non lo fai se sei concentrata su qualcosa, non lo fai se tieni un discorso, ma ogni tanto sbam! Il pensiero ti cade lì.

Cosa staranno facendo? Staranno bene? Si staranno divertendo? Mancherò loro?

O anche semplicemente “chissà se poi ha fatto la cacca…”.

8) sperare non sia la scuola quando suona il telefono

Suona il telefono e il primo pensiero è sempre: fa che non sia il nido per dirmi che ha la febbre o la scuola per dirmi che ha il mal di pancia.

Una volta speravi fosse il tuo innamorato.

Ora che nessuno annunci malanni.

C’est la vie!

9) non spendere soldi per i bambini

Sei fuori a fare shopping per te perché ti serve un trench nuovo. Peccato che quel pagliaccetto a tua figlia starebbe un amore! E quel jeans! Come lo vedo bene sul mio ometto! Ma vogliamo parlare di quella gonnellina in tulle?!

E niente, torni a casa con 2 borse di abiti.

Peccato siano per bambini.

E il trench?

Cazzo, ecco cosa cercavo!

10) dormire una notte intera

Non perché fai pensieri romantici, men che meno perché tu faccia sesso sfrenato, ma… Te lo devo dire io?!

Written By
More from Klarissa

Asilo Pop

Share this...FacebookPinterestTwitterLinkedinemail  Quando Brontorunner ed io abbiamo iniziato la nostra vita a...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *