Come organizzare il pigiama party perfetto per i propri figli

Anche se il pigiama party è un concetto associato alle femmine (chissà perché! Sarà per la nostra nota propensione alla chiacchiera infinta?!), crescere le mie figlie in Francia mi ha fatto scoprire che no, non è una cosa solo da femmine: per mia esperienza, maschi e femmine organizzano serate con più amici in cui dormono (si fa per dire) insieme, anche mescolati!

Quando ho affrontato il tema dello sleep over sulla nostra pagina Facebook in molte hanno risposto che mai e poi mai avrebbero mandato i propri figli (soprattutto le proprie figlie) a dormire da persone conosciute appena, come i genitori di scuola. Io devo dire che sono molto più fiduciosa nel genere umano, ma soprattutto adoro avere i bambini in casa e quindi accetto volentieri le richieste delle mie figlie di invitare amiche o amici a dormire. Ecco quindi un post per chi, come me, ama la confusione e non vuole rinunciare ad un bel pigiama party!

Come fare sleep over senza vivere in un castello

Sarebbe bello se tutti avessimo case di 300 mq ma, come vi ho detto più volte, la nostra ne misura “solo” 70. Dico “solo” perché io, onestamente, mi sento già fortunata così.

Proprio per la grande richiesta di invitare le amiche a dormire, quando abbiamo scelto la cameretta abbiamo puntato non solo su un letto a castello, fondamentale per arredare la camera delle bimbe, minuscola (2 metri per 3!) ma che riuscisse ad ospitare anche qualcuno. In realtà, vedo che a Parigi – almeno, tra le persone che frequentiamo noi – vanno molto di moda materassi nascosti dietro le porte e buttati sul pavimento all’occorrenza, o poltrone-letto. Al primo non ci penso nemmeno, alle seconde impossibile pensare per mancanza di spazio e, comunque, a mio gusto sono orrende.

Così l’unica soluzione è stata il terzo letto! Il miglior modo per invitare amiche e amici a dormire a casa è proprio avere il letto nel letto, di quelli che si tirano fuori, proprio come avevo io nella mia cameretta da bambina. Perciò, quando abbiamo scelto il letto del brand danese Lifetime Kidsroom, l’abbiamo fatto anche in vista dei pigiama party. Il terzo letto infatti è discreto, si tira fuori e rimette dentro in un secondo e soprattutto permette ai bambini di essere tutti insieme. In realtà, riusciamo a farci stare anche sei bambini, perché loro adorano dormire insieme tutti appiccicati, o uno di testa e uno di piedi (o anche due di testa e due di piedi, finché sono corti come la Prisci!). Per me è indubbiamente la soluzione migliore perché stanno tutti insieme e quando se ne vanno tutto torna come prima senza ingombri (sto convertendo anche le mie amiche francesi!).

Come si organizza il pigiama party per bambini?

Lo so che a molte di voi l’idea fa paura, ma fidatevi, è pura gioia. Vedere i nostri figli così felici per qualcosa che si svolge in casa loro e dedicato tutto a loro non ha prezzo! Vale molto di più di qualsiasi regalo.

Quando organizziamo un pigiama party, o sleep over, o semplicemente invitiamo gli amici a dormire da noi, in genere li prendiamo nel pomeriggio e li teniamo fino alla mattina dopo, o magari anche al pomeriggio dopo, dipende dagli impegni. Raramente usciamo, per non complicarci la vita. Poche e semplici regole:

  • Togliamo dalla camera tutto quello che può essere distrutto, sparso, che può macchiare ecc, perché se le bambine sanno cosa possono e non possono fare, quando sono tanti è più difficile mantenere il controllo quindi meglio togliere di mezzo perline, paillettes ecc
  • Proponiamo delle attività perché non ci sia la devastazione: disegni, acquerelli, giochi di gruppo (Twister, giochi in scatola, canzoni) a cui noi non partecipiamo, ma che fanno divertire loro
  • A cena pizza per tutti: la prepariamo insieme. Per carità, si sporca eh, ma loro si divertono e i padroni di casa si sentono super orgogliosi (per noi la pizza funziona bene, essendo in territorio francese, ed è qualcosa che mangiano tutti senza problemi)
  • Dopo cena serata cinema: facciamo scegliere un film, prepariamo i popcorn e li mettiamo tutti sul divano (con buona pace delle briciole, tanto c’è il Dyson)
  • Inutile sperare che vadano a letto prima delle undici o mezzanotte: pace, non succede niente. Prima di andare a letto, tutti a lavarsi i denti. Poi prepariamo la stanza, ognuno con i propri oggetti (acqua, doudou, copertina, ciuccio – ancora, sì) e leggiamo una storia se lo chiedono, o raccontiamo qualcosa, dispensiamo baci (funzionano sempre bene per farli sentire a casa, soprattutto i più piccini) poi mettiamo la regola che si può chiacchierare, leggere, ma tutto piano piano piano, per non disturbarci. Per me loro possono stare svegli anche tutta la notte, basta che dorma io 😀

Al mattino in genere si svegliano in letti diversi da quelli in cui li ho lasciati, e molto presto. Colazione per tutti davanti alla tv (sono sempre super rintronati per il sonno!) e poi giornata tranquilla.

Ultimamente, da quando abbiamo la tenda (sempre Lifetime Kidsroom!) adorano anche dormire lì dentro, e quando c’è una bambina sola in più si può fare. La soluzione è prendere il materasso del terzo letto, che è più leggero e maneggevole, e metterlo in terra sopra un lenzuolo. Quando ero bambina avevamo una casa in campagna con un grandissimo giardino, dove oggi vive mio fratello: avevo creato una tenda facendo passare un lenzuolo vecchio sopra il filo dei panni e piantando poi gli angoli nel prato. Lo ricordo come il gioco più bello che avessi, perciò non posso far altro che assecondare le mie figlie nel loro entusiasmo da campeggio casalingo! Poi questa, ammettiamolo,  è davvero figa, così figa che su Instagram mi arrivano così tante richieste che Lifetime Kidsroom ha deciso di metterne in palio una, avete tempo fino all’11 luglio per vincerla partecipando al giveaway su Instagram! Tutte le info qui: 

View this post on Instagram

* G I V E A W A Y * Amiche! In tante mi avete scritto chiedendomi della nostra bellissima tenda e… perché non regalarvene una?! Lifetime Kidsroom, la marca danese della nostra cameretta, mette a disposizione una delle loro fantastiche tende indiane (si aprono e chiudono in un secondo e non occupano spazio!!) ❤️ Le regole per partecipare e poter vincere sono facilissime: – seguire @50sfumaturedimamma – seguire @lifetimekidsr_it – usare l’hashtag #estateconlifetime – pubblicare sul proprio profilo Instagram una foto che rappresenti per voi l’estate, proprio come la mia! E sapete perché?! Perché il costume quando vivi a Parigi lo metti giusto per giocare in casa 🤣🤣 La vincitrice (o il vincitore!) sarà scelta/o da Lifetime Kidsroom l’11 luglio e comunicato da noi qui su IG❤️ Allora, che aspettate? Attenzione però, la tenda crea dipendenza (le mie ci dormono 🤦🏻‍♀️😂😍) ⭐️ Sono curiosa di vedere cosa significa per voi estate (ma attenzione che al mare mancano due mesi per me, siate clementi 🙏🏻) Buona serata ❤️ Post in collaborazione con @lifetimekidsr_it Costumi da bagno @boboli_fashion [gifted]

A post shared by 50sfumaturedimamma (@50sfumaturedimamma) on

È stancante ospitare tanti bambini in casa? Sì, lo è. Ma la gioia dei nostri figli è immensa (io me la ricordo bene, quando ero piccola!). E poi volete mettere quando invitano i vostri e voi avete il sabato sera libero senza pagare la babysitter?!

Tags from the story
More from 50sfumaturedimamma

Asilo nido o nonni?

Share this...FacebookPinterestTwitterLinkedinemailAsilo nido o nonni? E’ una domanda che ci facciamo in...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.