Natale a Parigi: consigli per far divertire i bambini (e i grandi!)

Se non siete mai stati a Parigi, forse Natale non è il periodo migliore per venire. O, almeno, per seguire i miei consigli.
Se siete già stati a Parigi e volete semplicemente perdervi nella magia che la città offre durante questo periodo, allora accorrete numerosi.
I figli sono ben accetti.
Ma solo a volte.
Solo alcuni.
Insomma vedete voi, ma il Natale a Parigi è sicuramente magico!

Cose assolutamente da fare coi bimbi a Parigi durante il periodo natalizio

 1. Vedere le vetrine dei grandi magazzini. Le Galeries Lafayette e Printemps attirano migliaia di visitatori ogni giorno, ma nel periodo natalizio sono ancora più belle grazie alle decorazioni. Da vedere il famosissimo albero che ogni anno viene allestito dentro le Galeries (in quelle principali, giusto dietro l’Opéra e davanti a H&M, uscita métro Chaussé d’Antin) e le vetrine di entrambi i grandi magazzini. Vi consiglio di andarci la domenica mattina se volete che i bambini abbiano possibilità di salire sui “ponticini” davanti alle vetrine e vedere bene… Non avete idea del casino! Sono carine e meno affollate quelle de Le Bon Marché Rive Gauche.

2. Mercatini e giostre: Se volete comprare due cosine, bervi un vin chaud, mangiare due gaufres alla nutella, fare un giro sulle giostre o sulla ruota panoramica, potete andare ai Giardini de Les Tuileries. Un tempo i mercatini erano quelli degli Champs Elysées ma da alcuni anni la Hidalgo ha scelto di non farli più. Ma secondo me i nuovi sono molto più belli!
3. Un pasticcino a Ladurée. Sicuramente la sede più bella è quella sugli Champs, ma rischiate di trovare un casino inaudito. Io vi consiglio di andare in quella a Saint Germain de Prés, magari subito dopo pranzo. La fila che vedete è per la vendita da asporto, entrate dalla porta laterale e sedetevi ad un tavolo. I bambini sono accetti (ne ho visti di tutte le età) e coccolatevi un po’. Nemmeno i bambini dicono di no ad un macaron alla cioccolata! L’alternativa, se andate alle Tuileries, è Angelina: ma attenzione, anche lì la coda è semplicemente spaventosa!

4. Mercatini vari. Oltre a quelli citati ci sono in diversi quartieri. Mi viene in mente quello di Saint Germain de Prés o anche quello della Défense. Un giro in quest’ultimo lo farei, al limite potete riscaldarvi nei centri commerciali intorno!

5. Vedere la torre Eiffel illuminata.  Se siete a Parigi non potete ovviamente mancare la Tour Eiffel. Un modo alternativo di vederla? Prendere la metro 6 a Passy alle 19 in punto (o a qualsiasi altra ora, basta sia buio!): passerete così sul Ponte di Bir-Hakeim mentre la torre brilla, e vi assicuro che per i bambini è davvero emozionante. Tutto buio, e questo gigante di ferro che luccica… Io mi sciolgo ogni volta.

6. Sì, c’è anche Disneyland. Per chi ama il genere, Natale è sicuramente un periodo suggestivo. Un po’ meno suggestivi i prezzi.
Trascorrere il Natale a Parigi può regalare emozioni uniche, ma se prevedete un viaggio in questo periodo vi consiglio di partire organizzare e di fare il punto su cosa volete vedere. Se avete bisogno, ovviamente, scrivetemi!
Written By
More from Anna

Back to school: meglio prevenire che curare (ovvero, fare le scorte)

Share this...FacebookPinterestTwitterLinkedinemail Sembra ieri che impacchettavamo tutto e dicevamo addio a Panama....
Read More

1 Comment

Rispondi a Cris75 Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.