Come ti regalo il Gruffalò al battesimo

Caro Leonardo,
che onore essere la tua madrina!
Un’amicizia nata tanti anni fa, sui banchi di scuola, ed eccoci qui, ancora vicine in un momento così importante come il tuo battesimo.
E che bel nome “madrina”: mi sembra di essere una di quelle fatine delle favole, che arrivano con le loro bacchette magiche a dispensare doni preziosi.

Se avessi quella bacchetta, che doni ti porterei?

La bellezza, già ce l’hai, con due genitori così!
La ricchezza, si conquista, non si regala.
La felicità?
Ecco, sarebbe un bel dono, ma anche la felicità si conquista.
Però posso provare a regalarti gli strumenti per farlo.

1. La famiglia, ovviamente: la mamma e il papà ti saranno sempre vicino, qualsiasi cosa succeda, ti vorranno sempre bene, anche quando farai qualcosa di sbagliato. 

un libro immancabile per rassicurare
del nostro amore senza se e senza ma

E con loro anche i nonni, gli zii, tutte le persone che ti sono vicino e ti insegneranno un sacco di cose.

bellissime illustrazioni, per dire grazie a tutte le persone che ci insegnano,
nel loro piccolo, qualcosa di importante

2. Gli amici: sono un dono prezioso. Ti auguro di saper riconoscere i veri amici, quando li incontrerai: non lasciarli allontanare.

un grande classico sull’amicizia, dolcissimo

3. Accettarsi: bisogna volersi bene ed accettarsi, anche se non si è perfetti, anzi, è proprio l’imperfezione che ci rende unici e diversi (e simpatici!).

un testo divertente sulla bellezza dell’imperfezione

4. Viaggiare: ti auguro di poterlo fare, di viaggiare tanto e bene, ma anche se non potessi farlo, ti auguro di averne semplicemente voglia. La curiosità, la voglia di conoscere, di capire come vivono altre persone sono doni preziosi.

non ha bisogno di commenti: semplicemente, il mio preferito

5. La fantasia: non servono grandi cose se si sanno sognare grandi avventure. 

Amo il Gruffalò! Ironia e un pizzico di furbizia

6. Divertirsi: gioca, costruisci, inventa. Costruisci il tuo mondo, la tua vita, pezzo dopo pezzo. E ti auguro di disegnarla esattamente come la vorresti

un gioco immancabile, ci si diverte da 0 a 100 anni. 
Written By
More from Morna

Una mamma può davvero lavorare a tempo pieno?

Share this...FacebookPinterestTwitterLinkedinemail Io sono quella che a 7 anni diceva che non...
Read More

6 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.