Il tempo prima e dopo i figli

Ogni mamma ha un desiderio: avere una giornata di 48 ore.

 

Perché le giornate non bastano mai, 24 ore sono troppo poche per farci stare i figli, la casa, il lavoro magari fuori casa, le attività del figlio numero uno, numero due e magari numero tre, l’estetista, la parrucchiera, l’amica in crisi, quella su di giri, quella depressa, il marito, la commercialista, il capo, la telefonata alla zia… come?

Come si fa?

Eppure…

eppure prima dei figli le attività – figli a parte – erano più  meno le stesse.

Sì, ma… ecco…

Fare la spesa

Uh, guarda questa passata di pomodoro che contiene questo acido… aspetta, ne ho letto ieri e no, non ci fa bene. vediamo gli ingredienti di tutte quello dello scaffale, tanto…
Ah, devo comprare una crema viso, chè la mia solita non mi convince più tanto… fammi vedere l’INCI di questa… paraffina?! vade retro! E questa? Bel packaging… wow, tutta bio! vediamo quest’altra…

Ma lo ricordate? La spesa era rilassante, i prodotti venivano osservati, le verdurine scelte con accuratezza, foglia per foglia. C’era il tempo di guardare le offerte e nemmeno poi ne avevamo bisogno, col senno di poi…

Fare la spesa coi figli

Fermo! No, aspetta un attimo! La lista… dov’è la lista? No, amore, non la ciucciare… pas… pas… cazzo hai scolorito l’inchiostro con quella bava coorrosiva… passata? Di pomodoro? O passato di verdure? bah, vada per la passata di pom… noooooooo! Scendi da lì!
E infili un barattolo a caso. Che marca? Boh. Quanto costa? Boh.
Le offerte? Che? Esisotno ancora?
Crema? Quella per il culo del bambino? Ah no, per me… 14 Euro? Niente, w lw rughe. Non ho paura dell’invecchiamento, io, non come… fermooooooo!

Fare le pulizie in casa

trallallaaaaaaaa! passa qui, passa là… spruzz, spuzz! uh, che bello, mi ci specchio in questo vetro!
Senti che profumo di pulito il bucato che faccio UNA volta alla settimana.
E guarda! LA casa risplenderà almeno per 3 giorni!

Fare le pulizie in casa coi figli

Niente aspirapolvere perchè dorme… i vetri? quando li ho lavati l’ultima volta? Considerato che si vede fuori forse non da tanto…
Ecco, la lavatrice ha finito. E’ la terza oggi.

Fai le pulizie facendo lo slalom tra un figlio e l’altro, lavi pavimenti su cui i figli passano quando ancora non sono asciutti, smadonni, stendi talmente tanta roba che a volte rischi di mettere mollette anche al figlio e al gatto. E poi? Poi, dopo 10 minuti pare esplosa un abomba di nuovo.

Guidare l’auto

Con teeeeeeeeee, partiròòòòòòòòò

Metti il rossetto al semaforo, controlli whatsapp in coda, attivi il vivavoce e racconti pettegolezzi alle amiche. Scegli strade di campagna rilassanti con sottofondo musicale adatto.

Guidare l’auto con i figli

E il pulcino pio, il pulcino pio, il pulcino pio

Tieni, acqua amore.
No, non piangere, daiiii! Manca poco!
Quanto manca? 10 munuti
Quanto manca?
Ancora 10 minuti
Quanto manca? 9 minuti e mezzo

Mammaaaaaaaaa, noooooooooo, fermooooooooo

Il relax a casa

Divano, tisana bio in mug strafica, plaid in tinta col divano e i mobili e con la mise da casa.
Capello raccolto in finto, fintissimo trasandato, in realtà curatissimo e studiatissimo.
2/3 libri, perché uno non basta, qualche rivista o, in alternativa, una serie tv sparata puntata dopo puntata, pronti viaaaa!

Il relax a casa con i figli

Divano, acqua dalla bottiglia, plaid in pile coi pallini, tuta degli anni 90, capello tirato su con un elastico dei Mini Pony, una sola rivista di 3 mesi fa ancora col cellophane e un, due, tre… ronf!

E niente, amiche, il tempo sparisce dopo i figli, pouf, volatilizzato, ma no, non è per sempre.
Abbiate fede.
Anche se ce ne vuole tanta.

 

More from 50sfumaturedimamma

Perché una mamma non è il dipendente perfetto

Share this...FacebookPinterestTwitterLinkedinemailAbbiamo detto e sostenuto tante volte che la mamma è il...
Read More

7 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.