i figli rompono e non solo le palle: i danni più comuni dei bambini

I figli sono esseri adorabili, certo, anche se a volte rompono le palle.
Sì, bisogna dirlo.

Ma al di là delle rotture metaforiche, quante cose rompono davvero?

Quanti soldi dobbiamo spendere per riparare ai loro danni?

Quanti soldi spendiamo alzando gli occhi al cielo (mentre vorremmo alzare qualcos’altro)?

Dipende dai bambini, certo, da quanto sono vivaci e veloci e, diciamocelo, da quanto siamo disattenti e lenti noi.

I 5 danni più comuni dei bambini:

Cellulari, tablet e PC

Credo vincano o quasi il primato della devastazione infantile.

Se un bambino vi arraffa una ciocca di capelli vi fa lo scalpo, non molla nemmeno se lo abbattete fisicamente, ma se prende in mano l’IPhone da 800 Euro le sue mani diventano istantaneamente di burro che si scioglie al sole e…

Vetro in frantumi.

A volte il volo del telefono o del tablet è talmente ridicolo che nutrite delle speranza vere che sia rimasto intatto, ma no, lasciate ogni speranza, pur cadendo da 10 cm toccherà quel punto di devastazione totale tipo Ken Shiro e imploderà più morto de mi nonno.

Requiem.

E il PC?

Il mio primo figlio adorava il mio pc di allora.

lo usava?

No.

Cercava su Google: come calmare una mamma?

No.

Staccava i tasti, uno per uno, con estrema leggiadria ed eleganza, tanto che inizialmente non pensavo nemmeno fosse lui.

E’ finita che ho un vecchio pc senza tasti.

Gli occhiali

Io ne ho cambiati, per dire, 3 modelli da che è nata Vittoria 16 mesi ieri.

Come fa a sfasciarli?

Spezza un’astina di netto in modo irreparabile, con precisione chirurgica e velocità da tettona in tuta latex di Occhi di gatto.

Ieri, per dire, mi ha sfilato dal naso un paio di occhiali che aveva 2 mesi e lì, davanti al mio tempo di reazione da tirannosauro in pensione, li ha spezzati di netto.

Un attimo di qualche centinaio di Euro.

I vasi, preferibilmente pieni di terra

I vasi delle piante vanno fortissimo: ai bambini piace un sacco questa cosa che siano fragili e contengano della roba scura, polverosa, umidiccia e zozza da morire.

Sanno perfettamente che non devono toccarli, motivo per cui li amano da lontano in attesa del momento di colpire-

State attente perché basta un attimo e… Vaso sul pavimento, bambino che mangia terra e promette mani piedi bocca o se butta culo i vermi.

Piatti e bicchieri

Usate sempre quelli di plastica o bambù o ultimo ritrovato tecnologico o naturale infrangibile e mai, dico mai, finiscono per terra.

L’unico giorno in cui osate dare al bambino un piatto in ceramica perché non potete fare diversamente e perché ormai vi fidate… prenderà il volo talmente alto che il vicino sentirà aria di Area 51: era un UFO?

E il bicchiere? Idem.

Usate SEMPRE bicchieri in plastica, tazze per bambini in plastica, biberon in plastica, mondo di plastica.

MAI una caduta.

Un beato giorno darete in mano un bicchiere di vetro a vostro figlio e… Cocci.

I trucchi di mamma

Non butteranno per terra mascara, pennelli o barattolini di fondotinta, no… Cipria, ombretti e blush in frantumi.

Polvere siamo e polvere ritorneremo.

Non temete!

 

More from 50sfumaturedimamma

Che profumo ha un neonato?

Share this...FacebookPinterestTwitterLinkedinemail Per molte mamme (e per addirittura alcune delle nostre mamme,...
Read More

3 Comments

  • Ti dico solo che mio figlio di 7 anni porta gli occhiali da due anni e mezzo. Con quello che abbiamo speso per rifarli tipo 150 volte avremmo potuto fare il giro del mondo.

  • Proprio ieri sera… cellulare del padre lasciato incautamente in mano a figlia treenne: padre distratto le da un colpo e il telefono si polverizza seguono smadonnamenti e imprecazioni varie, ma intanto oggi è black friday no?

  • Per fortuna non sono attratti da PC, tablet e smartphone, quindi sono ancora integri (ci pensa il marito a romperli!) ma in giardino…. La devastazione! Figlio uno l’anno scorso ha rotto la punta di un ginko biloba da poco piantato e alto più di 2m! Quindi ora ho un ginko biloba nano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.