Natale: i 5 regali perfetti per la suocera

Che il Natale si avvicina, l’abbiamo ormai capito. Quest’anno ci è presa particolarmente bene coi regali, e anche se avevamo pensato a liste tipo i 5 regali più sexy per vostro marito o 5 regali per da chiedere per avere 5 minuti di libertà, siamo sicure che questa scelta non vi deluderà. In fondo ditelo, non dovete farlo il regalino alla suocera cara e adorata? Io no, ci ha pensato il figlio. Ma se ecco, aveste proprio bisogno di suggerimenti… Questa è la nostra top five assoluta dei regali per la suocera!

Cosa regalare a Natale alla suocera

5. Una valigia molto grande

Se accompagnata da un bigliettino, funziona ancora meglio: bon voyage, bye bye, levati dalle scatole, dacci tregua, questa non è casa tua e cose simili. In alternativa o in accompagnamento potete regalarle anche un biglietto aereo sola andata, vedete voi.

4. Il libro “Mia suocera beve”

Se vostra suocera è una tipa simpatica, starà sicuramente al gioco. Altrimenti, vedete voi come giocarvela. Comunque Diego De Silva è una garanzia, con la saga di Vincenzo Malinconico, versione napoletana di Morna malcontenta (solo perché avvocato pure lei), perciò andate sul sicuro. Al massimo ve lo tira dietro e ve lo leggete voi.

3. Il gioco di Affari tuoi

Messaggio più subliminale – o diretto?! – di questo non c’è. Che per una volta la cara nonnina si faccia una barcata di mazzi propri?! Dura da credere, ma vale la pena provare.

2. La pallina per la bocca

Qui si va un po’ sul porno, quindi pensate bene a che tipo è vostra suocera. Ovviamente poi la speranza non è che la usi per fare acrobazie col marito o – in caso di vedovanza o spiriti bollenti – con arzilli ottuagenari del circolo anziani o del ballo. La speranza è che si cheti, definitivamente!

1. La bambola reborn

La unica e la sola. La soluzione a qualsiasi malattia mentale. Se ce l’avete già, forse vostra suocera non ha tutti i torti a volersi prendere vostro figlio. Se invece volete togliere voi vostro figlio dalle sue grinf… ehm, dolci mani bitorzolute, questa è la risposta. Se è rincoglionita, la scambierà per il nipote. Se invece ci intende ancora tutta, ditele che d’ora in poi, quando vorrà sbaciucchiare con la fiatella un bambino, potrà farlo sulla sua bambola-quasi-umana (brrr). Se non capisce nemmeno così, date retta a me, il prossimo Natale venite in vacanza con me.

Vi lascio anche un bonus, per chi non avesse trovato ancora il regalo giusto:

Il cucchiaio di legno

Che quando eravamo piccole noi erano il principale oggetto di minaccia terroristica in casa. Ora al massimo ci fanno la torta e poi se lo tirano in testa se l’adorato nipotino non la mangia, autoflagellandosi per quanto inette e cattive sono (vi invito a leggere il post mamma vs nonna per convenire con me che hanno perso tutte il capo e che forse le mestolate in fondo se le meritano).

E buon Natale!

More from 50sfumaturedimamma

C’è davvero bisogno del reddito di cittadinanza?

Share this...FacebookPinterestTwitterLinkedinemailC’è davvero bisogno del reddito di cittadinanza? E cosa insegna il...
Read More

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.